‘Ndrangheta, arrestato il figlio del boss Giuseppe «U Tiradrittu»

MELITO PORTO SALVO (Reggio Calabria) – Rocco Morabito, figlio del boss Giuseppe detto «U tiradrittu», è stato arrestato lunedì sera a Melito Porto Salvo dai carabinieri del Ros e del comando provinciale di Reggio Calabria. Morabito, 50 anni, è stato individuato mentre era in auto e stava andando a trovare la sorella. Quando i carabinieri lo hanno fermato non ha opposto resistenza. Nei giorni scorsi nei confronti di Rocco Morabito era stato emesso dalla Dda di Reggio Calabria un provvedimento di fermo nell’ambito dell’operazione Reale, nella quale è emerso lo stretto collegamento tra le cosche di San Luca e Africo e di Reggio Calabria per la gestione di una vasta serie di attività illecite, con la costituzione, tra l’altro, di una «cupola» provinciale cui erano affidate le decisioni sulla definizione degli organigrammi dei singoli gruppi criminali. Morabito, secondo quanto si è appreso, era già irreperibile da alcuni anni.

Brigandì, messinese, si dimette da deputato della Lega

di Luciana P. Pellegreffi
«Mi dimetto perchè non ha più alcun senso fare il parlamentare. Le Camere sono state svuotate di ogni loro funzione. Non hanno più alcun potere di iniziativa legislativa e sono state messe nella condizione di fare solo il notaio della volontà del governo». Leggi il seguito di questo post »

ENERGIA. Anniversario Chernobyl, Legambiente: sul nucleare il Governo mente


Oggi si commemora, per la 24sima volta, l’anniversario della tragedia nucleare di Chernobyl. Il 26 aprile 1986 il reattore n°4 della centrale nucleare della cittadina ucraina esplose provocando uno dei disastri più gravi della storia dell’umanità. “Quel disastro, a 24 anni di distanza, continua a causare gravi danni alla salute. Il governo italiano si appresta, ora, a rilanciare l’energia atomica in Italia, affermando che le centrali “di ultima generazione” sono sicure” dichiara Stefano Ciafani, responsabile scientifico di Legambiente. Leggi il seguito di questo post »

TRENI: PREZZI ALLE STELLE, RITARDI CRONICI E INDENNIZZI IRRISORI.

Dopo che a dicembre 2009 Trenitalia ha annunciato il completamento dell’Alta Velocità sulla linea Torino – Salerno, i prezzi dei biglietti ferroviari sono stati “ritoccati”, con aumenti anche del 30%.

Trenitalia ha giustificato gli aumenti con il potenziamento dell’offerta dei treni e con la diminuzione del tempo di percorrenza.

Secondo il Movimento Consumatori gli aumenti hanno però riguardato non solo le linee Alta Velocità, ma anche altre tipologie di treni per i quali non c’è stato alcun miglioramento. Leggi il seguito di questo post »

Acqua: referendum, 100mila firme in due giorni

Sono gia’ oltre 100mila le firme raccolte, nei primi due giorni, dal Comitato promotore per il referendum per l’acqua pubblica. Un livello piu’ che doppio rispetto all’obiettivo che il Comitato si era dato alla vigilia del lancio. “Una mobilitazione impressionante – riferiscono i promotori – che ha visto lunghe file ai banchetti di tutte le citta’ e dei paesi. Siamo di fronte ad un vero e proprio risveglio civile, un risveglio che parte da associazioni e da cittadini liberi, un risveglio che parte dall’acqua”.

“Cosa nostra è più forte dello Stato”

La mafia “fa schifo”, ma è più forte dello Stato, che “deve essere più presente”, e meno siciliani pensano che possa essere sconfitta rispetto al 2008 (il 27% rispetto al 44%). Lo pensa quasi il 55% degli studenti delle scuole superiori italiane, secondo un’indagine (su un campione non statistico composto da alunni di classi dove vengono trattati temi come antimafia e legalità) sulla percezione del fenomeno mafioso realizzata dal Centro Pio La Torre presentata a Palermo.

Leggi il seguito di questo post »

Meteo: Perturbazioni in arrivo ed in estensione da Nord a Sud, Pioggie locali da domani

Una perturbazione proveniente dalla Francia, arriverà, nelle prossime ore, sull’Italia settentrionale, provocando rovesci e temporali localmente forti. Nella giornata di domani i fenomeni interesseranno anche parte delle regioni centro-meridionali.

Sulla base dei modelli disponibili, il Dipartimento della Protezione civile ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse dalla serata di oggi, che prevede precipitazioni sparse, anche a carattere di rovescio o temporale localmente di forte intensità, sulle regioni del nord-ovest, che potranno essere accompagnate da attività elettrica e forti raffiche di vento.

A partire da domani, gli effetti della perturbazione si estenderanno anche alla regioni centrali e parte del sud, con particolare riferimento ai settori tirrenici. Il Dipartimento della Protezione civile seguirà l’evolversi della situazione in contatto con le prefetture, le regioni e le locali strutture di protezione civile. (Apcom, 26 aprile)

Automobilismo, F1: Alonso assicura i pollici per 10 milioni di euro

I pollici di Fernando Alonso valgono 10 milioni di euro. Le dita del pilota spagnolo della Ferrari sono stati assicurati con una polizza ad hoc, come ha reso noto il Banco Santander. L’istituto finanziario è uno sponsor della Ferrari e, in particolare, del pilota asturiano. ”I pollici di Alonso sono un simbolo. Non sono solo essenziali per la guida di una monoposto di Formula 1. Sono anche un segno di vittoria, indicano che tutto è sotto controllo e ben protetto”, evidenzia il Banco Santander.

La polizza, sebbene anomala, non è una novità assoluta nel mondo dello sport. Numerosi atleti di livello mondiale hanno assicurato gli ‘attrezzi’ del mestiere. Il più prudente, a quanto pare, è stato David Beckham. Il calciatore inglese ha assicurato tutto il proprio corpo per 150 milioni di dollari. (AdnKronos)

Fincantieri: morti per amianto, tre condanne a Palermo

Tre ex dirigenti della Fincantieri sono stati condannati per la morte di 37 operai uccisi dall’amianto nell’azienda palermitana. Il giudice di Palermo Gianfranco Criscione ha inflitto sette anni e sei mesi a Luciano Lametti, sei anni a Giuseppe Cortesi e tre anni ad Antonio Cipponeri; a tutti e tre gli imputati sono stati condonati 3 anni. Gli ex vertici di Fincantieri sono stati condannati a risarcimenti milionari nei confronti dell’Inail, costituita parte civile.

Al centro del processo la morte di 37 operai deceduti per tumore ai polmoni determinati dall’inalazione delle fibre di amianto e le lesioni riportate da altri 26 dipendenti che hanno contratto la malattia. Il giudice ha condannato gli imputati a risarcimenti milionari anche nei confronti della Camera del Lavoro, di Legambiente e della Fiom. La sentenza ha anche stabilito il diritto al risarcimento del danno alle parti civili costituite – in tutto 50 tra dipendenti ammalati ed eredi degli operai defunti – rinviando la quantificazione del danno al giudice civile ma condannando, comunque, gli imputati a dare provvisionali immediatamente esecutive per centinaia di migliaia di euro alle parti danneggiate. (Ansa, 26 aprile)

Rapina in banca a Pozzallo, in manette cinque persone

I carabinieri di Taormina hanno eseguito dei provvedimenti di custodia cautelare in carcere, emessi dal Gip del Tribunale di Modica (Ragusa), nei confronti di Giovanni Pietro Vasta, 20 anni; Rocco Fontanini, 26; Sebastiano Tasco, 35; Salvatore Pidatella, 55; Elisabetta Di Stefano, 45. Per tutti l’accusa è di rapina. I 5, secondo gli investigatori, sarebbero gli autori di una rapina messa a segno lo scorso 26 marzo nel Comune di Pozzallo (Ragusa) ai danni della Banca Agricola Popolare di Ragusa che aveva fruttato circa 20 mila euro, tra contanti e assegni. Dopo il colpo, i cinque erano riusciti a darsi alla fuga, ma sono stati intercettati dai militari che, nel frattempo, avevano predisposto posti di blocco lungo l’autostrada Siracusa-Catania e servizi di osservazione dall’alto con elicotteri.  Una delle autovetture con 3 persone a bordo era riuscita a fuggire, ma i carabinieri l’hanno bloccata, arrestando i tre occupanti. In indagini successive, i militari hanno poi rintracciato anche gli altri complici.

Tennis donne, Fed Cup: finale Italia-Usa

Gli Stati Uniti hanno battuto la Russia 3-2 nella semifinale di Fed Cup disputata sabato e domenica a Birmingham, in Alabama, e in finale affronteranno l’Italia, che ha superato la Repubblica Ceca a Roma.

Nei due singolari disputati ieri la russa Elena Dementieva ha battuto Melanie Oudin col punteggio di 7-6 (7/4), 0-6, 6-3, mentre l’americana Bethanie Mattek-Sands ha sconfitto Ekaterina Makarova per 6-4, 2-6, 6-3.

Essendo le due squadre in parità dopo i due singolari giocati sabato, il doppio ha fatto differenza. La coppia americana Liezel Huber/Mattek Sands ha battuto le russe Dementieva-Makarova per 6-3, 6-1.

(Ansa, 26 aprile)

Comuni: Venezia e Siena al top per entrate, Palermo non investe

Venezia e Siena sono i comuni capoluogo più ‘ricchi’ d’Italia. I piu’ ‘poveri’ Agrigento ed Enna. I più indebitati risultano Torino e Milano. Mentre Palermo si presenta come la città in cui in assoluto si investe meno, con una spesa pari a 26 euro a cittadino. E’ quanto emerge dai consuntivi 2008 del ministero dell’Interno, sommando le entrate proprie derivanti da tasse e tariffe da un lato e dall’altro l’esposizione con le banche e la Cassa depositi e prestiti. Lo riporta il ‘Sole 24 Ore’. I conti comunali sono alla base dell’elaborazione.

In particolare, Venezia svetta in testa alla classifica delle entrate proprie grazie al contributo positivo sui bilanci che arriva dal Casinò e dai tributi speciali (185 milioni di euro i proventi nel 2008). Su Torino, che al contrario é la città con il maggiore indebitamento (che risulta pari a 3.450 euro per abitante) pesa l’effetto Olimpiadi; a seguirla é Milano, che presenta un debito a cittadino di 2.938 euro. La meno indebitata Caltanissetta (42 euro a testa). Caso particolare é Roma, i cui conti risultano divisi in due tra gestione ordinaria e commissariale.

Guardando alle entrate tributarie pro capite nei comuni capoluogo italiani, la media risulta di 395 euro; il conto sale a 792 euro medi aggiungendo le entrate extratributarie, cioé da tariffe e servizi. Quanto ai passivi, invece, l’indebitamento medio per abitante é pari in media a 1.207 euro. Mentre il valore delle spese correnti medie é pari a 1.060 euro, con quelle per investimenti (in media 398 euro, con quasi tutto il sud al di sotto della cifra) che vedono Palermo all’ultimo posto. (Ansa, 26 aprile)

Portorosa Blu Hotels. La Cisl denuncia: azienda ceduta ma i lavoratori senza stipendio dal 2008

Il sindacato ha denunciato la Eurocostruzioni al fine di recuperare gli stipendi pregressi. Chi lavora presso la struttura alberghiera di Portorosa Blu Hotels? E’ ciò che si chiede la Fisascat – Cisl di Messina attraverso i Segretari Pancrazio Di Leo e Francesco Rubino. “Ciò che registriamo – affermano i due Segretari – è che la Eurocostruzioni s.p.a., che gestiva la struttura alberghiera, deve ancora pagare le retribuzioni del 2008 e del 2009 ed in più, vari ritardi che non sappiamo se imputabili alla stessa ditta o all’INPS di Messina, pur essendo i lavoratori in cassa integrazione, non percepiscono integrazione salariale da dicembre 2009.”

Leggi il seguito di questo post »

Mafia: albero Falcone, vicina la cattura del responsabile

PALERMO – Il questore di Palermo, Alessandro Marangoni, fiducioso che il responsabile dell’affronto alla memoria del magistrato Giovanni Falcone sara’ assicurato alla giustizia in tempi brevi, forse gia’ in giornata. ”Abbiamo buoni elementi per individuare l’autore del gesto”, ha detto Marangoni. Nel weekend ignoti hanno trafugato messaggi, disegni, lettere, foto da davanti all’albero di Falcone, a Palermo.

Quando il razzismo diventa legge

di Alba Sasso

Comunque la vogliamo mettere questa uscita della Gelmini sulle graduatorie regionali per gli insegnanti della scuola statale sa di obbedienza alla Lega. Che da sempre se la prende con gli insegnanti meridionali rei di affollare le graduatorie, di non conoscere i dialetti locali e soprattutto, detto e non detto, di essere un po’ fannulloni. Ma questa volta il razzismo della Lega, che intercetta come sempre i peggiori umori della gente diventa progetto di legge, presentato alla Camera dei deputati, a poche ore dal successo elettorale. Leggi il seguito di questo post »