Al Gore: “In Usa impensabile sospendere talk show pre elettorali come in Italia”


Sospendere i talk show in epoca di campagna elettorale sarebbe “assolutamente impensabile nel mio Paese”: lo ha detto l’ex vicepresidente degli Stati Uniti, Al Gore, intervistato da ‘Che tempo che fa’. “Trovo sia assolutamente sorprendente. Non sono italiano, quindi sto molto attento a commentare queste cose, ma non mi sembra giusto nel corso di una campagna elettorale fare una cosa del genere”, ha aggiunto Gore, intervistato da Fabio Fazio per la trasmissione in onda questa sera alle ore 20.10 su Rai Tre.

Il premio Nobel 2007 per la pace, in Italia per partecipare al Festival del Giornalismo di Perugia, dove sarà presente stasera insieme a Roberto Saviano, ha sottolineato l’importanza della libertà d’informazione e il ruolo che, in quest’ottica, cerca di svolgere la televisione da lui fondata, Current Tv: “rappresenta l’informazione indipendente: in alcuni mercati del mondo l’informazione è più controllata, e questo crea desiderio fra il pubblico di trovare delle fonti indipendenti. Uno dei motivi per cui Current Italia ha avuto così successo è che sembra che qui ci sia fame d’informazione indipendente, e noi stiamo cercando di dare questo”.
Rispondendo a Fabio Fazio sul controllo diretto o indiretto della politica sulla televisione italiana, Al Gore dice: “Non voglio stigmatizzare l’Italia, ci sono molti paesi che hanno lo stesso tipo di fenomeno; una delle forme più estreme si trova in Russia, dove Vladimir Putin controlla praticamente tutto, e ci sono delle misure che vengono adottate per sopprimere l’informazione libera”. (Apcom, 24 aprile)

Una Risposta to “Al Gore: “In Usa impensabile sospendere talk show pre elettorali come in Italia””

  1. Piero Iannelli Says:

    Premio Nobel 2007 per la pace?..
    E’ vero, Nobel, insieme al Comitato intergovernativo per i mutamenti climatici (Ipcc)

    E’ importante la “MOTIVAZIONE”:
    «gli sforzi per costruire e diffondere una conoscenza maggiore sui cambiamenti climatici provocati dall’uomo e per porre le basi per le misure necessarie a contrastare tali cambiamenti».

    Il grande “PREDICATORE” del surriscaldamento globale “PROVOCATO DALL’UOMO” ?

    Ci avverte che ci restano appena dieci anni per contrastare l’effetto-serra ed evitare una catastrofe planetaria.

    Peccato che questo fantomatico surriscaldamento sia una colossale “BUFALA”!

    I dati erano contraffatti, vi sono ampie dimostrazioni, nonchè scambi di mail fra gli stessi scienziati “catastrofisti”

    In quelle mail gli scienziati esprimono dubbi sulla teoria del riscaldamento globale che loro stessi portano avanti e, cosa ancora più grave, ammettono allegramente di aver manipolato le prove scientifiche.

    Il capo del CRU, il professor Phil Jones, racconta di aver usato un «trick», cioè un trucco, per nascondere il calo nelle temperature.

    I modelli climatici usati dagli scienziati dell’IPCC, il potentissimo Panel Intergovernativo sul Cambiamento Climatico che lavora sotto l’egida dell’ONU, premiato nel 2007 addirittura con un premio Nobel e i cui dati costituiscono «verità assoluta» sul tema, non sono condivisi da migliaia di loro colleghi nel mondo non meno bravi o qualificati di loro.

    Il”NIPCC”, organismo «non governativo» ha prodotto una stroncatura scientifica delle teorie secondo cui la responsabilità del riscaldamento globale sarebbe solo e unicamente dell’uomo:

    700 pagine pubblicate nel 2009 “Climate change reconsidered” firmato da oltre 31.000 scienziati.

    Vi chiederete PERCHE’?
    Perchè al nome di Al Gore si associano nomi di aziende dai nomi altisonanti come la Chicago Carbon Exchange (CCX)

    Ci si fanno i “DINDINI” con il “RISCALDAMENTO?
    Una allegra brigata di ambientalisti ed ecologisti ma, soprattutto, finanzieri d’assalto..

    E il premio “NOBEL” per le “CLIMATICHE BUFALE” si permette di venire a “sindacare” ?
    “In Usa impensabile sospendere talk show pre elettorali come in Italia”

    Restasse a far “affari” in America!
    Qui le sveglie dal collo non le portiamo più, a parte quattro “gitotodeisti” professionisti.

    Ma servono anche loro a far folclore..

    Cordialmente.

    PIERO IANNELLI
    — Segretario XI Municipio. “ La Destra ”
    –“Resp. Per le aree tutelate e vincolate”–
    pieroiannelli@gmail.com — N”.Cell. : 339’8513962


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: