Calcio, serie B: Prove straordinarie delle calabresi, Lecce prosegue corsa al comando

di S.I.

Risultati sorprendenti, oggi, da parte delle due squadre calabresi impegnate nel campionato di serie B: la Reggina blocca il Brescia  0 a 0 sul suo campo – rondinelle che costituiscono una delle squadre legittime pretendenti alla promozione in serie A e che, nonostante il mezzo passo falso interno odierno, si trova attualmente al 3° posto della classifica con 60 punti – mentre il Crotone batte addirittura il Torino (1-0). Il Lecce continua la propria corsa al comando del campionato a quota 67 punti: oggi riesce ad avere addirittura la meglio sul campo del Grosseto con la locale squadra per 0-3; a seguire, con 61 punti, il simpatico Sassuolo, che supera 1-0 l’Ancona e, ad un solo punto dai romagnoli, a quota 60, la coppia formata dal Brescia e dalla sorpresa della stagione Cittadella, ritenuta non attrezzata per competere a così alti livelli ad inizio campionato e che oggi rifila addirittura 6 reti contro nessuna incassata al deludente Mantova. Perde leggermente contatto dal gruppo di testa (ma solo ad un punto, a quota 59) il blasonato Cesena, sconfitto in casa dall’Empoli per 2 a 3 (partita giocata ieri).

Al Gore: “In Usa impensabile sospendere talk show pre elettorali come in Italia”

Sospendere i talk show in epoca di campagna elettorale sarebbe “assolutamente impensabile nel mio Paese”: lo ha detto l’ex vicepresidente degli Stati Uniti, Al Gore, intervistato da ‘Che tempo che fa’. “Trovo sia assolutamente sorprendente. Non sono italiano, quindi sto molto attento a commentare queste cose, ma non mi sembra giusto nel corso di una campagna elettorale fare una cosa del genere”, ha aggiunto Gore, intervistato da Fabio Fazio per la trasmissione in onda questa sera alle ore 20.10 su Rai Tre.

Il premio Nobel 2007 per la pace, in Italia per partecipare al Festival del Giornalismo di Perugia, dove sarà presente stasera insieme a Roberto Saviano, ha sottolineato l’importanza della libertà d’informazione e il ruolo che, in quest’ottica, cerca di svolgere la televisione da lui fondata, Current Tv: “rappresenta l’informazione indipendente: in alcuni mercati del mondo l’informazione è più controllata, e questo crea desiderio fra il pubblico di trovare delle fonti indipendenti. Uno dei motivi per cui Current Italia ha avuto così successo è che sembra che qui ci sia fame d’informazione indipendente, e noi stiamo cercando di dare questo”.
Rispondendo a Fabio Fazio sul controllo diretto o indiretto della politica sulla televisione italiana, Al Gore dice: “Non voglio stigmatizzare l’Italia, ci sono molti paesi che hanno lo stesso tipo di fenomeno; una delle forme più estreme si trova in Russia, dove Vladimir Putin controlla praticamente tutto, e ci sono delle misure che vengono adottate per sopprimere l’informazione libera”. (Apcom, 24 aprile)

Calcio, anticipo di serie A: il Palermo umilia il Milan, Per i rosanero Champions più vicina

Il Palermo batte 3-1 il Milan in casa, conquista in solitario il quarto posto in classifica in attesa dell’esito di Roma-Samp, domani. La gara ha visto subito in vantaggio i rosanero, al 9′ con Bovo, che segna con un diagonale di sinistro; il raddoppio al 18′, su contropiede, di Hernandez, che ruba palla ad Oddo e segna con un sinistro incrociato. Il Milan accorcia le distanze con Seedorf, al 10′ del secondo tempo, su assist di Ronaldinho ma al 24′ Miccoli chiude i giochi con un gran destro.

(Ansa, 24 aprile)

(Foto: palermorosanero.it)

Calcio, anticipo di serie A: l’Inter batte l’Atalanta ed é prima in attesa di Roma-Sampdoria

di S.I.

nerazzurri di Mr. Mourinho superano a San Siro un’Atalanta mai doma e pimpante, specialmente nella prima parte della gara: dopo soli 5 minuti i bergamaschi passano addirittura in vantaggio con Tiribocchi, servito magistralmente da Manfredini e che lascia partire un tiro che sorprende Julio Cesar infilandosi sotto la traversa. La reazione dell’Inter è pronta ed al 24° Sneijder serve Milito, complice una deviazione di Bianco, che confeziona un delizioso pallonetto che beffa Coppola. Solo 11 minuti dopo é ancora Sneijder che, con una sua penetrazione nella trequarti avversaria, serve Eto’o che passa a Mariga, il quale realizza da breve distanza. L’Inter é ormai padrona della situazione anche se l’Atalanta non demorde ed impegna i nerazzurri anche per gran parte del secondo tempo, almeno fino a quando, superata la mezz’ora, Chivu, giunto al limite dell’area di rigore avversaria, scaglia nella porta atalantina, mendiante un tiro potentissimo, il pallone, che prima colpisce il palo e successivamente va ad infilarsi nella rete alle spalle del portiere bergamasco. E’ il 3 a 1 finale.

L’Inter si riporta così in testa alla classifica del campionato di calcio di serie A ed attende l’esito di Roma-Sampdoria di domani sera.

Musica: Il nuovo album di Biagio Antonacci spopola anche sul Web

Il nuovo album di Biagio Antonacci, dal titolo ‘Inaspettata’ (Iris/Sony Music), uscito lo scorso 13 aprile, ad una sola settimana dall’uscita nei negozi, accede direttamente alla top ten, conquista la prima posizione in classifica ed è già primo su i-Tunes.

Undici i brani inediti contenuti nel nuovo disco, per la realizzazione dei quali, l’artista milanese ha voluto non solo coinvolgere, per la prima volta nella sua carriera, tre diversi arrangiatori, Celso Valli, Michele Canova Iorfida e Guido Style, ma anche affiancarsi, in un esclusivo duetto, con la star internazionale Leona Lewis ed ospitare, in un altro brano, il particolare e originale sound dei Club Dogo. Il risultato è un album denso di nuove atmosfere, in cui il cantautore mette in parallelo la sua caratteristica carica rock con melodie e ballad da grande tradizione italiana e con sonorità originali e per lui inusuali, a conferma di una crescita stilistica che porta sempre più l’artista a confrontarsi con uno stile eterogeneo e articolato, sia come autore che come interprete.

Per aprire la strada a questo nuovo lavoro discografico, Biagio Antonacci ha scelto il singolo ‘Se fosse per sempre’, in rotazione radiofonica dal 19 marzo.

Per partecipare alla ‘Fan video version’ di questo singolo, sarà possibile, fino al 2 maggio, caricare sul sito Nokiaplay.it un video-provino con il proprio volto, in cui basterà registrare con la propria voce, diventando così uno dei ‘volti comuni’ della seconda versione del videoclip. Tra tutti i contributi che arriveranno, Biagio Antonacci selezionerà i più originali.

(Apcom)

Tennis donne, Fed Cup: l’Italia con la Rep. Ceca é già sul 2-0

Francesca Schiavone ha battuto in due set Lucie Safarova e ha regalato all’Italia il punto del 2-0 sulla Repubblica Ceca nella semifinale di Fed Cup. Sul campo in terra rossa dello stadio ‘Nicola Pietrangeli’ al Foro Italico di Roma, la numero 2 azzurra si è aggiudicata il secondo singolare della sfida con i parziali di 6-0, 6-2 in un’ora e 10 minuti di gioco. Nel primo singolare, la numero 1 azzurra, Flavia Pennetta aveva piegato, sempre in due set, (6-4, 7-5) Lucie Hradecka.

Domani, alle 12.30, la seconda giornata della sfida si aprirà con il match tra le numero uno delle due formazioni, Pennetta e Safarova, quindi la Schiavone affronterà la Hradecka. A chiudere, il doppio tra la coppia azzurra, composta da Sara Errani e Roberta Vinci, contro il duo Petra Kvitova e Kveta Peschke. (Apcom, 24 aprile)

Irrompono in un market per rapinarlo e cercano di sparare ai Carabinieri: arrestati nell’Agrigentino

Con l’accusa di rapina e porto e detenzione illegale di armi e munizioni i carabinieri hanno arrestato a Palma di Montechiaro, nell’Agrigentino, un pregiudicato disoccupato di 22 anni, e un incensurato anche lui disoccupato di 20 anni, che dovrà rispondere anche di tentato omicidio. Secondo la ricostruzione dei carabinieri, i due, dopo aver fatto irruzione in un supermarket, in via Lussu, con il volto coperto da un passamontagna e impugnando delle pistole, sotto la minaccia delle armi, hanno intimato ai cassieri di consegnare loro l’incasso dell’intera giornata.

Nell’esercizio commerciale, però, c’era il comandante della locale stazione dei carabinieri, che, insieme a un altro militare, ha intimato ai malviventi di gettare le armi. Per tutta risposta uno dei rapinatori gli ha rivolto contro l’arma cercando di sparargli, ma non riuscendo ad esplodere il colpo perché la pistola si é inceppata. Immeditamente i due, anche grazie all’arrivo di rinforzi, sono stati bloccati, disarmati e condotti in caserma per le formalità di rito.

Presso la sede della locale stazione, però, sono accorsi una trentina tra familiari e amici dei due malviventi, che hanno inscenato un’animata e violenta protesta. Alcuni familiari, in particolare, hanno cercato di entrare nello stabile, aggredendo alcuni carabinieri, intervenuti per riportare la calma. Tre persone sono state arrestate in flagranza di reato, con l’accusa di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. (AdnKronos, 24 aprile)