Musica: i Litfiba tornano in Sicilia dopo 10 anni

I fans siciliani abbracceranno nuovamente, dopo 10 anni, i Litfiba ad Acireale, nell’unico concerto del Sud Italia. Piero Pelù e Ghigo Renzulli, infatti, chiuderanno domani sera, al Palasport di Acireale il tour primaverile. In Sicilia é, però, previsto un ritorno in piena estate, il 13 agosto, a Campofelice di Roccella (Palermo). Il Litfiba reunion tour é prodotto da International Music and Arts e organizzato in Sicilia da Giuseppe Rapisarda Management. (Ansa, 20 aprile)

Arrestato ad Agrigento banchiere francese ricercato per frode

La polizia ha arrestato, ad Agrigento, il francese Francois Gille, 75 anni, ex ad del Credit Lyonnais. Era latitante da 7 anni dopo un mandato di cattura internazionale emesso nei suoi confronti da un tribunale Usa, per frodi informatiche e reati finanziari collegati.

Alloggiava in un albergo nella Valle dei Templi. Era ricercato dal tribunale distrettuale della California, nell’ambito dell’intreccio franco-americano sull’acquisto di Executive Life. (Ansa, 20 aprile)

Calcio, Champions League: Grande prestazione dell’Inter, 3-1 al Barcellona

Inter-Barcellona 3-1 nell’andata di semifinale di Champions League. Reti: Pedro al 19′, Sneijder al 30′, Maicon al 48′, Milito al 61′.

Barca avanti con Pedro, pronto su un centro di Maxwell. Al 26′ un diagonale di Milito esce di poco, poi l’argentino serve un assist a Sneijder che pareggia. Inter avanti ad inizio ripresa: ancora assist di Milito, Maicon insacca da pochi passi. Gran parata di Julio Cesar su testa di Busquets, poi Milito corregge in rete un colpo di testa di Sneijder.

L’Inter, quindi, batte meritatamente i campioni d’Europa e del Mondo in virtù di una prestazione superba, che ha visto il sacrificio e l’estrema concentrazione di tutto l’organico impiegato da Mourinho ed é anche stata graziata nell’occasione di un atterramento provocato da Sneijder in area, giunto in netto ritardo sull’avversario: era calcio di rigore. A dover indicare il migliore in campo, citeremmo Lucio da Silva (nella foto), i cui salvataggi e disimpegni difensivi sono stati fondamentali. Unico neo di una prestazione eccezionale, l’atteggiamento nervoso di Balotelli, che non riesce ad entrare in partita e poi, beccato forse anche ingenerosamente dall’esigentissimo pubblico meneghino, risponde per le rime ai tifosi.

L’Inter é chiamata comunque ad una prestazione altrettanto vigorosa tra una settimana, in quel di Barcellona, dove certamente non sarà una passeggiata, ma la squadra vista stasera può essere capace di ogni impresa. (Fonte: Ansa, 20 aprile)

Csm, ancora un flop per le sedi disagiate

In Sicilia su 33 posti vacanti ne saranno coperti solo 7, in Calabria arriverà solo un quarto dei magistrati richiesti. Nemmeno una domanda per Ragusa, Enna, Agrigento, Messina. Prende corpo la soluzione dei trasferimenti coatti sollecitata dal ministro Alfano.

“Scuola, graduatorie incostituzionali”

“Ma Pdl sta per ‘Partito della Lega? Berlusconi comincia a pagare il conto al Carroccio. La proposta dei professori regionali non solo è contraria alla Costituzione ma è una pura e semplice idiozia”. Orazio Licandro, ex consigliere comunale di Catania e dirigente della segreteria nazionale del Pdci, punta il dito sull’iniziativa del ministro Gelmini di costituire graduatorie regionali per il reclutamento degli insegnanti entro il 2011.

Leggi il seguito di questo post »

Cooperativa futura. Per la Fp Cgil la soluzione proposta dall’assessore Capone tutela ancora una volta la cooperativa e non i lavoratori

Fumata nera dalla Prefettura di Messina sulla vertenza Futura. “Ringraziamo il Prefetto per il tentativo di mediazione ma ancora una volta dobbiamo registrare da parte del Comune un evidente sbilanciamento a favore della Cooperativa Futura che non trova uguale corrispondenza a favore dei lavoratori”. Così Clara Crocè, segretaria generale della Fp Cgil di Messina commenta l’esito dell’incontro che si è svolto questa mattina in Prefettura sulla vertenza Futura. L’assessore Capone aveva proposto che il Comune subentrasse alla Cooperativa Futura nel pagamento dei contributi non versati ai lavoratori, elemento questo di grave irregolarità contabile che inibisce alla Cooperativa la riscossione delle fatture non saldate e la partecipazione a qualsiasi altra gara pubblica. “In poche parole senza la regolarità del Durc (Documento Unico di Regolarità Contabile), è a rischio la sopravvivenza stessa della cooperativa- osserva Crocè-. Comprendiamo quindi la preoccupazione del Comune circa la sopravvivenza della Cooperativa ma perché non preoccuparsi anche della sopravvivenza di questi 130 lavoratori che da 5 mesi continuano a lavorare senza percepire lo stipendio?”.

Leggi il seguito di questo post »

La Cucinotta testimonial della maratona cittadina

Sarà l’attrice messinese Maria Grazia Cucinotta a tagliare il nastro inaugurale della terza edizione della Maratona di Messina, Trofeo Banco di Sicilia, che si terrà domenica prossima. L’annuncio è stato dato dal manager della Polisportiva Odysseus e presidente del comitato organizzatore, Antonello Aliberti, nel corso della conferenza stampa di presentazione dell’evento.

NUBE DI CENERE IN NORD ITALIA. CENTINAIA I VOLI CANCELLATI. MC: ECCO COME CHIEDERE I RIMBORSI

I tanti turisti che si stanno vedendo annullare il proprio volo aereo a causa della nube di ceneri generata dall’eruzione del vulcano in Islanda, possono tirare un sospiro di sollievo: la Carta dei diritti del passeggero prevede il rimborso del biglietto se il volo viene cancellato anche per circostanze eccezionali.
Il Movimento Consumatori mette a disposizione il proprio numero verde 800 17 89 50 dal lunedì al venerdì (9:30/12:30) per veicolare i rimborsi. Leggi il seguito di questo post »

Reggio Calabria: Tenta di uccidere il direttore del supermercato che lo aveva licenziato

Perde il lavoro e cerca di vendicarsi sparando contro il direttore del supermercato che l’aveva licenziato, ma l’arma si inceppa. E’ accaduto ieri a Reggio Calabria. Fortunato Pennestrì, di 35 anni, si é presentato nel supermercato dal quale era stato licenziato alcuni giorni fa e dopo avere cercato il direttore, ha estratto una pistola calibro 7.65, ha sparato un colpo mancando il suo bersaglio, poi l’arma si é inceppata. Sono arrivati gli agenti di una volante che lo hanno arrestato. (Ansa, 20 aprile)

L’ass. messinese “Le voci dentro” vince il premio ‘Comunicazione per il Sociale’ al “Festival internazionale del Giornalismo di Perugia”

di S.I.

Sarà premiato domani, mercoledì 21 aprile, alla “IV edizione del Festival Internazionale del giornalismo” di Perugia, il gruppo messinese “Le Voci Dentro” (Valeria Arena, Alessandra Basile, Davide Billa, Antonio Billè, Roberto Bonsignore, Sergio Busà, Valentina Costa, Marina Cristaldi, Nunzio De Luca, Elena De Pasquale, Luigi Fedele, Clara Sturiale e Manuela Modica), vincitore della prima edizione del Premio Internazionale ‘Comunicazione per il Sociale’, istituito dall’Agenzia per le ONLUS, dalla Regione Umbria e dal “Festival Internazionale del Giornalismo”.

L’associazione (costituita da tredici giornalisti pubblicisti, laureandi e laureati dei corsi di giornalismo delle facoltà di Lettere e Filosofia e Scienze Politiche dell’Università di Messina) ha partecipato al concorso con il giornale “Le Voci Dentro”, sotto la direzione di Manuela Modica, realizzato con gli internati dell’Ospedale Psichiatrico Giudiziario di Barcellona Pozzo di Gotto, diretto dal dott. Nunziante Rosania, nell’ambito di un progetto di comunicazione, già vincitore, nel 2007, di “Giovani idee cambiano l’Italia”, promosso e coordinato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le politiche giovanili e le attività sportive, che ha portato alla creazione di un giornale cartaceo (di cui sono stati pubblicati tre numeri, preceduti da un numero speciale nel 2006 – periodico culturale “La Galleria” n.20), realizzato con la collaborazione dei pazienti dell’OPG, a seguito di alcuni corsi di comunicazione per la formazione degli stessi internati e di un sito internet ( levocidentro@unime.it ) con contributi giornalistici audio-video. Un progetto portato avanti nonostante le aspettative economiche legate all’erogazione del premio siano state in parte disattese.

Tra le iniziative passate dei giovani messinesi, ancora non costituiti in associazione, la realizzazione del mensile “Studiare a Messina”, edito dall’Ersu, nel novembre 2005, vincitore del premio Euromediterraneo per la comunicazione al Compa di Bologna, e del giornale “La Galleria” edito dall’ottobre 2005, del premio cittadino “Otis Redding 2005”. La pubblicazione vincitrice a Perugia (12 pagine in bianco e nero, ricche di immagini e storie) ha raccontato la vita degli internati dell’OPG, attraverso gli articoli degli stessi e dei giornalisti che li hanno seguiti in questo percorso, incontrandosi con loro ogni settimana.

Il Premio giornalistico per il sociale nasce con l’intento di favorire la crescita di una cultura dell’informazione sociale e dalla consapevolezza di come la comunicazione sia ormai parte integrante anche del terzo settore, del no-profit e dei movimenti partecipativi, che scelgono di comunicare i propri contenuti informando, motivando e coinvolgendo attraverso percorsi tradizionali, ma anche particolari ed esclusivi. Il lavoro de “Le Voci Dentro” si è contraddistinto per aver «raccontato con forza comunicativa, rigore e accuratezza la realtà protagonista dell’iniziativa, riuscendo a far emergere valori, tendenze, aspirazioni, difficoltà e contraddizioni», conseguendo il premio di 5.000 euro, previsto per i vincitori di ogni categoria. Il premio sarà ritirato da Roberto Bonsignore, Sergio Busà e Manuela Modica.

La giuria che ha valutato il lavoro – nella categoria “stampa” – è composta da sette membri, in rappresentanza del terzo settore e del no-profit, del mondo della comunicazione e del giornalismo, della IULM (Libera Università di Lingue e Comunicazione), dell’ACRI (Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio Spa), del Forum del Terzo Settore e delle istituzioni promotrici del Premio.

Fini (An): “C’è una scarsa attenzione alla coesione sociale del Paese”

ROMA – Il Pdl “è un progetto politico riuscito solo in parte”, il problema “non è di poltrone o di potere”, la questione è che “c’è una scarsa attenzione alla coesione sociale del Paese” e il motivo è da ricondurre “al rapporto con la Lega”. Inizia così ‘la relazione’ di Gianfranco Fini agli esponenti ex An riuniti nella sala Tatarella di Montecitorio. “Mancano proposte precise”, è il ragionamento della terza carica dello Stato. Che spiega anche che alla base dei contrasti con Berlusconi vi sia un problema Tremonti: “Non è la riproposizione della polemica con il ministro dell’Economia”. Per l’ex leader di An “Berlusconi pensa che ci siano delle incomprensioni”, invece “il problema è solo politico”. Per la terza carica dello Stato “la fase del 70 a 30 è finita. Spero che Berlusconi accetti che esista un dissenso, vedremo quali saranno i patti consentiti a questa minoranza interna”.

Demi Moore: un altro figlio? Mi piacerebbe

“Un altro bebè? Mi piacerebbe, vedremo”. Demi Moore non esclude una quarta maternità: “I medici e le statistiche dicono che non è facile, ma io sono una combattente. Credo che le sfide rappresentino un’enorme opportunità di crescita. E poi non sarei la prima ad avere un figlio pur non essendo più giovanissima”, prosegue l’attrice 48enne in un’intervista al settimanale ‘Tu Style’, in edicola domani.

L’attrice confida anche il segreto del suo benessere: “Per anni ho combattuto contro il mio peso con diete folli e attività fisica sfiancante. Poi ho smesso di pensare che dovevo essere magra ad ogni costo. Ho iniziato a desiderare di sentirmi a mio agio, raggiungendo la taglia che sono naturalmente portata a indossare”.

E alle sue tre figlie che talvolta le chiedono qualche consiglio per il loro aspetto fisico, la Moore risponde: “Essere magrissime non dà la felicità”.

(Apcom)

Palermo, sgombero case popolari occupate allo Zen: carabinieri in tenuta antisommossa

E’ in corso, dalle prime ore dell’alba, lo sgombero di dieci alloggi popolari occupati abusivamente, nel quartiere Zen di Palermo. Oltre cento, tra carabinieri, poliziotti in tenuta antisommossa, e vigili urbani, partecipano alle operazioni di sgombero. Ma le famiglie che da anni occupano abusivamente gli appartamenti di via Rocky Marciano hanno fatto già sapere ai rappresentanti delle forze dell’ordine di non avere “alcuna intenzione” di lasciare le case.

“Ce ne andremo soltanto – dicono – quando il Comune ci darà delle case alternative dignitose dove andare a vivere”. Gli appartamenti dovrebbero essere consegnati già oggi ai legittimi proprietari. La zona attorno alla cosiddetta ‘Insula 3’ é stata chiusa al traffico ed é inaccessibile. In questo momento sono in corso le ‘trattative’ tra le famiglie occupanti e le forze dell’ordine, ma non si registrano incidenti. (AdnKronos, 20 aprile)

Due scosse al confine tra le province di Catania e Messina

Due scosse di terremoto sono state registrate la notte scorsa sui monti Peloritani, al confine nord-est con l’Etna, nella linea di confine tra le province di Catania e Messina. La prima, un minuto primo dell’una, è stata di magnitudo 2.6. Una replica è seguita alle 4:51 di energia minore, di magnitudo 2.4.  L’epicentro, di entrambe le scosse, è stato localizzato a sei chilometri a nord-est di Linguaglossa, a una profondità di circa 10 chilometri. Non ci sono stati danni né a cose né a persone.

Prova d’artista in un acquario cinese: l’incredibile pittrice è una balena bianca

Un’artista insospettabile in un acquario cinese. Una balena bianca, Xiao Qiang, è stata protagonista di una straordinaria performance al Qingdao Polar Ocean World.

Il mammifero, un beluga, ha infatti mostrato la sua capacità di dipingere quadri diventando una celebrità in tutto il Paese e non solo.

Ad aiutare la balena nella sua impresa c’era solo il suo allenatore, che ha solo retto la tela mentre il cetaceo dipingeva con il pennello in bocca. 

(AdnKronos – Foto: Iberiapress)