Calcio, serie D, girone I: Prosegue la marcia del Milazzo, l’Avellino supera il Messina nel derby delle nobili decadute

di S.I.

Nel girone I della serie D, il Milazzo riesce ad aver ragione di un coriaceo Acicatena (2-1) e mantiene immutate le distanze dalle inseguitrici: 4 punti separano infatti la capolista, giunta a quota 59 punti, da Rosarno e Trapani, vittoriose entrambe in due derby molto sentiti (i calabresi sulla Vigor Lamezia per 1 a 0, i siciliani, in trasferta, ed addirittura per 0-4 nei confronti dell’Adrano); l’Avellino – ora solo al quarto posto a 53 punti – ha ragione di un Messina sempre più alla deriva mentre un combattutissimo derby disputato tra l’Hinterreggio ed il Castrovillari si risolve in favore degli ospiti con il punteggio di 3-4. Vincono anche il Mazara (1-0 sulla Nissa) e la Viribus Unitis (2-0 sul Modica) e terminano in parità Sambiase-Rossanese (1-1) e Palazzolo-Sapri (2-2).

Calcio, Lega Pro: pari del Cosenza a Terni in Prima Divisione, Catanzaro a soli due punti dalla capolista in Seconda Divisione

di S.I.

In Prima Divisione di Lega Pro, girone B, il Cosenza pareggia 0-0 a Terni e mantiene il settimo posto della classifica a quota 41 punti, lontana dal trio di testa Verona, PortoSummaga e Pescara, a quota 52: i veronesi pareggiano 1-1 a Ferrara con la Spal ed i veneziani sempre 1-1 ma in casa e con il Foggia; entrambe le squadre capoliste sono raggiunte quindi ora dagli abruzzesi, vittoriosi in casa 3-0 con la Reggiana.

In Seconda Divisione, girone C, Catanzaro che rosicchia ben 3 punti alla capolista Juve Stabia, ferma a quota 66, e si porta a 64 punti, in virtù della propria vittoria per 2-0 sul Gela e della contemporanea ed inattesa sconfitta interna dei campani per 0-2 nel derby con la Scafatese; il Siracusa mantiene la quinta posizione in campionato, a quota 51, pur essendo sconfitto per 2-0 a Manfredonia, mentre la Vibonese torna al successo sul Cassino (1-0). Rinvio per la gara Igea Virtus-Aversa a data da destinarsi.

Calcio, Eccellenza: Il Camaro chiude la stagione regolare con un pari contro la vicecapolista

Gara gradevole e dagli elevati contenuti agonistici quella giocata al “Celeste” tra due formazioni già da tempo qualificate per i play-off. Entrambe le formazioni hanno tenuto a riposo diversi titolari.

I padroni di casa sbloccano subito il risultato con Casella su rigore. Assenzio raddoppia al 23′. Nella ripresa la reazione degli ospiti che prima accorciano le distanze con Craccò e poi trovano il pari grazie al colpo di testa di Nastasi. Al 32′ due espulsioni, una per parte: rossi per Schiavone e Cariolo.

Il Camaro chiude la stagione regolare a quota 56 punti. Il 2 maggio il primo turno dei play-off: la formazione di Gaetano Accetta sfiderà in trasferta il Vittoria. L’altra gara vedrà di fronte Noto e Ragusa. (www.usdcamaromessina.it)

Nube islandese: lo spazio aereo riapre domani alle 7

Lo spazio aereo italiano riaprirà domani mattina, lunedì 19 aprile, alle ore 7 della mattina.

Lo ha deciso l’Enac.

‘L’Enac – si legge in una nota – comunica che, sulla base del Bollettino ‘Met Office – Volcanic Ash Advisory Centres’ circa lo stato della nube vulcanica islandese, é risultato confermato il miglioramento della situazione sul Nord Italia’. Sulla base di queste informazioni, Enac ha disposto la riapertura dell’intero spazio aereo italiano a partire dalle 7.

(Ansa, 18 aprile)

MEDITERRANEO BOLLENTE

Clima Terra anticipa lo studio del Centro Euro-Mediterraneo. Il riscaldamento alla fine del 21esimo secolo potrebbe raggiungere i 4-5 gradi di incremento della temperatura media rispetto al secolo scorso.

In Italia i dieci anni più caldi a partire dal 1800 sono tutti successivi al 1990, raggruppati negli ultimi due decenni. E non basta: i primi tre anni più caldi sono tutti dopo il 2000. Leggi il seguito di questo post »

XI giornata mondiale del libro

2010 Anno Internazionale del ravvicinamento delle culture

venerdì 23 aprile, a partire dalle 18,30
nella piazzetta della casa editrice Mesogea
in via catania 62, a Messina

Festa del libro e della rosa
(San Jordi, dia del llibre i de la rosa) Leggi il seguito di questo post »

Una bella vittoria. Per il domani

di Nuccio Iovene

Il risultato elettorale delle elezioni amministrative di Lamezia Terme, terza città della Calabria per numero di abitanti, ha dello straordinario. Mentre cadono roccaforti della sinistra nella regione come S. Giovanni in Fiore e Acri, si perde clamorosamente anche Vibo Valentia, dopo la sconfitta clamorosa e cocente di Loiero alle regionali due settimane fa, Gianni Speranza vince al ballottaggio con il 65,4%
e riconferma la voglia di cambiamento profondo che la città aveva già manifestato cinque anni fa. Lo fa contro settori del centrosinistra che fino all’ultimo avevano tentato di metterlo da parte, invocando le primarie nonostante fosse al primo mandato e cercando di dividere il centrosinistra, e lo fa soprattutto contro lo tsunami di centrodestra che ha travolto la Calabria, più che il resto d’Italia, e che a Lamezia ha schierato nelle ultime settimane tutti i poteri forti, anche quello della ‘ndrangheta, e invocato una “omologazione” della città al resto della regione e al governo nazionale. Leggi il seguito di questo post »