La Bce: allarme disoccupazione, la crisi può provocare squilibri globali


E’ allarme della Bce sugli squilibri finanziari a livello globale, che all’indomani della crisi tornano a rappresentare un “fattore di rischio fondamentale” per la stabilità economica e finanziaria. In un articolo speciale del suo bollettino mensile, la Banca centrale europea scrive, usando un linguaggio insolitamente diretto, che “al momento attuale, gli squilibri mondiali continuano a rappresentare un fattore di rischio fondamentale per la stabilità macroeconomica e finanziaria su scala internazionale”.

Ma l’allarme della Bce riguarda anche l’occupazione che non accenna a riprendersi. Restano “deboli” le prospettive del mercato del lavoro nell’area euro, avverte la Banca centrale europea nel suo ultimo bollettino mensile: ed è uno dei principali settori su cui è necessario intervenire con riforme strutturali. “Nel mercato del lavoro – si legge – una sufficiente flessibilità dei salari e il potenziamento degli incentivi all’occupazione sono necessari per prevenire una disoccupazione strutturale più elevata nei prossimi anni”.
La Bce: più interventi per stimolare l’occupazione – In generale, richiamandosi agli accordi raggiunti dal Consiglio europeo del maggio dello scorso anno, sula strategia dell’Ue da qui al 2010, l’istituzione di Francoforte rileva che gli interventi “dovrebbero contribuire a stimolare la creazione di posti di lavoro, la competitività e la crescita durevole”. La Banca centrale europea mette in guardia da possibili “ulteriori aumenti della disoccupazione nell`area dell`euro”. Sui prossimi mesi “sono probabili”, avverte l’istituzione monetaria nel suo ultimo bollettino mensile, “seppure a un ritmo minore rispetto a quello osservato e atteso nel 2009”.
Disoccupazione ai massimi dal 1998 – Dopo “una temporanea stabilità al volgere dell’anno, il tasso di disoccupazione nell’area dell’euro è salito in febbraio al 10 per cento, dal 9,9 in ognuno dei tre mesi precedenti, attestandosi al livello più elevato dall’agosto 1998 – si legge -. In prospettiva, gli indicatori delle indagini sono migliorati dai loro minimi, ma suggeriscono tuttora che ulteriori aumenti della disoccupazione nell`area dell`euro sono probabili nei prossimi mesi”.
La ripresa dell’area euro prosegue cautamente –  Secondo la Bce “per il 2010 si prospetta un ritmo di crescita complessivamente moderato” con un possibile andamento discontinuo e in un contesto che resta “caratterizzato da incertezza”, secondo le previsioni della Banca centrale europea. Nel frattempo “ci si attende che l’evoluzione dei prezzi resti moderata nell`orizzonte temporale rilevante per la politica monetaria”, e in questo quadro secondo la Bce il livello dei tassi di interesse dell’area euro, confermato la scorsa settimana al minimo storico dell’1 per cento “continua ad essere adeguato”. Sono alcuni mesi che queste valutazioni risultano sostanzialmente stabili, e oggi l’istituzione di Francoforte le ribadisce nel suo ultimo bollettino mensile.
Preoccupa il caso Usa – La Bce nel suo bollettino sottolinea inoltre anche che il ritorno degli Stati Uniti alla crescita economica rischia di assomigliare a precedenti episodi di ripresa sganciata da un aumento dell’occupazione. Soffermandosi sugli squilibri globali la Bce accenna al forte disavanzo commerciale degli Usa, finanziato in particolare dagli acquisti di titoli di Stato americani dalla Cina, il cui surplus nel commercio estero sta comportando tassi di crescita stellari. Secondo l’Eurotower la riduzione degli squilibri globali durante la crisi “é stata solo parziale e probabilmente di natura per lo più temporanea”. La conclusione degli esperti della Bce è che “esiste un forte interesse a evitare per il futuro una correzione disordinata, che risulterebbe costosa per tutte le economie”: serve – prosegue il bollettino – “una risposta mondiale e significativa sul piano delle politiche economiche”.
Fonte: Tiscali redazione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: