Bambina esclusa asilo Forlì: Lettera al NuovoSoldo

Spett.le redazione,
sono a chiedervi aiuto per far arrivare un messaggio al sindaco di Forlì in merito all’esclusione in prima istanza di mia figlia dall’asilo per il
prossimo anno. Nella lettera allegata riporto la vicenda ed i dettagli e conseguenze del tutto. Leggi il seguito di questo post »

Emergency: A Kabul i sei cooperanti che erano rimasti a Lashkar-gah

www.emergency.it

Sono arrivati a Kabul i 6 cooperanti di Emergency che erano rimasti a Lashkar-gah dopo l’irruzione della polizia, dei servizi segreti afgani e dei militari delle forze Isaf-Nato nell’ospedale di Emergency. Leggi il seguito di questo post »

l’ATM è concretamente giunta sull’orlo del baratro

Il silenzio connivente della politica sta accorciando il percorso verso il fallimento annunciato dell’ATM che continua ad essere gestita con inaudito pressappochismo; in questa fase delicatissima, caratterizzata, fra l’altro, dall’estrema difficoltà riscontrata nel reperire le risorse necessarie per il pagamento degli stipendi arretrati, l’OrSA è costretta a denunciare la lunga assenza del Commissario Straordinario e l’assordante silenzio proveniente da Palazzo Zanca che aggira tatticamente ogni tentativo sindacale volto a portare la vertenza nel tavolo istituzionale. Leggi il seguito di questo post »

l’OrSA sull’operato dell’amministrazione Ruggeri all’ATO 3

In attesa che l’Amministrazione comunale adotti le proprie scelte relativamente alla gestione del verde pubblico e dei servizi aggiuntivi (cura del verde, potatura, scerbatura ecc.), che sembrerebbero dover ritornare fra le esclusive competenze del Comune, il sindacato autonomo OrSA interviene per dire la propria rispetto alla complessiva gestione dell’ATO ME 3 SpA da parte dell’attuale presidente Antonio Ruggeri la quale, a sua volta, a seguito della recente riforma regionale, non ancora pubblicata, appare giunta al capolinea.

Siamo, infatti, alle porte dell’avvio del procedimento di liquidazione della Società d’Ambito, che segna la chiusura di una fase amministrativa nella gestione integrata del ciclo dei rifiuti in Sicilia, per riaprirne un’altra attraverso la costituzione delle società–consorzio. Leggi il seguito di questo post »

Consiglio di Facoltà di Lettere e Filosofia

Palermo 8 aprile 2010

Il Consiglio di Facoltà riunitosi in data 7 aprile 2010, prende atto del documento politico dell’assemblea dei ricercatori e della decisione di un numero cospicuo di essi, ad oggi 60, di non accettare per l’a.a. 2010-2011 carichi didattici che eccedano quanto previsto dalle norme vigenti, decisione assunta ad oggi anche da 27 professori ordinari e 29 professori associati.

Il Consiglio di Facoltà ritiene che, ferma restando la necessità di una riforma radicale dell’attuale assetto universitario, nel suo impianto generale il DdL 1905, prossimo alla discussione in Parlamento, non risponda alle esigenze di una università efficiente, democratica e di alto livello. Leggi il seguito di questo post »

nave carica di rifiuti nucleari giunta a Porto Empedocle

di Giuseppe Alonge

Eravamo poco più che ragazzi, quando Enrico Mattei portò il petrolchimico a Gela (CL) e a Priolo (SR) denominandoli poli di sviluppo. Ricordo che le nostre prime battaglie furono contro questo genere di sviluppo, perchè ben presto capimmo che di sviluppo, per la Sicilia, non avevano niente e fu più idonea la definizione di Cattedrali nel deserto. Gela e Priolo esistono ancora, il greggio arriva dall’Oriente diventa benzina e riparte per l’Occidente europeo lasciando sul posto inquinamento, morte, alterazioni genetiche nei bambini, insomma il deserto. Leggi il seguito di questo post »

Da Prandini a Bertolaso, vent’anni di opere

di Anna Donati – Sbilanciamoci

La deroga diventa la regola, gli appalti finiscono in tangenti, le grandi opere affondano nella corruzione. Cos’è successo dalla prima alla seconda Repubblica? Come e perché siamo tornati al punto di partenza? Diagnosi di un male che può curare con buone regole, ma anche buone opere. Leggi il seguito di questo post »