“AUTOCOSTRUZIONE” PER MESSINA

di Caterina Sartori

Comunico il mio compiacimento per l’attenzione rivolta dall’assessore Caroniti alla metodologia dell’“autocostruzione” che è stata oggetto di una proposta operativa da me avanzata, come noto, già da tempo, a nome dell’Istituto Mediterraneo di Bioarchitettura Biopaesaggio Ecodesign, alle istituzioni cittadine, al sindaco, al consulente per l’emergenza abitativa del sindaco, al presidente del Consiglio Comunale, all’arcivescovo, al prefetto, alla Caritas diocesana e ad altri, al fine di dare una risposta adeguata al problema insediativo dei nomadi “stanziali” e per tutti gli altri casi di emergenza abitativa. Leggi il seguito di questo post »

Under construction

di Giuseppe Restifo

Il vero segno sarebbe abbattere il Duomo e costruirci al suo posto un bel complesso, un corpo edilizio, delle palazzine, dei villini. Assistendo al dibattito sul grattacielo al Tirone e sull’isola di fronte a Maregrosso, ci caliamo nel confronto, dicendo: +1.

Gli ingegneri e gli architetti prendono il potere comunale: sindaco, vicesindaco, assessori e trenta consiglieri su quarantacinque, tutti regolarmente iscritti ai due Ordini. Leggi il seguito di questo post »

Musica: 40 anni dopo il Vaticano ‘riabilita’ i Beatles

A quarant’anni dallo scioglimento del quartetto di Liverpool, il Vaticano riabilita i Beatles. Nell’edizione del week-end dell’Osservatore Romano, in un articolo datato 10 aprile (data del famigerato scioglimento) Giuseppe Fiorentino e Gaetano Vallini ripercorrono i “sette anni che sconvolsero la musica” e si lanciano in un clamoroso repechage postumo. Pur con tutti i loro difetti (si dichiararono più famosi di Gesù) i fab four non hanno pari, dicono i due autori. “Le loro bellissime melodie hanno cambiato per sempre la musica leggera e continuano a regalare emozioni”. Dopo di loro, “musicalmente, nulla è più stato come prima”. Leggi il seguito di questo post »

Ballottaggi, confermato il trend: nord alla Lega, centro al CS. Il Pdl sfonda in Calabria

E’ finita 2-2 tra centrodestra e centrosinistra la sfida nei 4 capoluoghi di provincia dove ci sono stati i ballottaggi per il sindaco.

I comuni dove ha vinto il centrodestra sono Vibo Valentia, eletto sindaco Nicola D’Agostino col 59,2% dei consensi, e Mantova, dove si é imposto Nicola Sodano col 52,2%; vittoria del centrosinistra invece a Matera, dove il sindaco eletto é Salvatore Adduce col 50,3% e a Macerata, dove é stato eletto sindaco Romano Carancini col 50,3%. Leggi il seguito di questo post »

EMERGENCY: 100 MILA FIRMANO PETIZIONE SUL WEB

Quasi 100 mila persone hanno firmato in poche ore la petizione pubblicata su Internet da Emergency per la liberazione dei tre medici fermati sabato scorso in Afghanistan. L’organizzazione di Gino Strada ha dato appuntamento per sabato alle 14,30 a piazza Navona a Roma. Si moltiplicano inoltre i gruppi sui social network in cui si chiede l’immediata liberazione dei tre medici italiani.

I lavoratori della Cooperativa Futura si incatenano davanti a Palazzo Zanca

Quasi un centinaio di  lavoratori della cooperativa”‘Futura” si sono incatenati stamani davanti all’ingresso del Comune di Messina in segno di protesta  perché da ben  5 mesi non percepiscono lo stipendio. I lavoratori, nel volantino distribuito stamane, chiedono anche la pubblicazione dei nuovi bandi per i Servizi Sociali e l’estromissione delle cooperative che non pagano regolarmente lo stipendio ai propri dipendenti.

Truffa all’Inps, indagini su dieci avvocati civilisti

MESSINA – Il sostituto procuratore di Messina, Vito Di Giorgio, ha inviato gli avvisi di conclusione indagini a dieci avvocati civilisti messinesi con l’accusa di  associazione a delinquere finalizzata alla truffa. Secondo gli investigatori gli avvocati avrebbero percepito indebitamente dall’Inps di Messina delle parcelle quali avvocati di controparte. Il provvedimento è stato notificato ai legali Aldo e Guido Lombardo, Vincenzo Amato, Anna Maria Teresa Costanzo, Salvatore La Malfa, Giovanna Mazzeo, Michelangelo Mazzeo Rinaldi, Massimiliano Ponzio, Clelia Sorace e Francesco Micali. Secondo l’accusa un funzionario dell’Inps di Messina, ritenuto complice degli avvocati, avrebbe gonfiato numerose parcelle a favore degli indagati.

Fonte:  (lasiciliaweb)