La Settimana Santa di San Fratello

Giovedì 22 aprile 2010, alle ore 17.00,
nell’Aula Tommaso Cannizzaro
Università degli Studi di Messina – Piazza Pugliatti, 1
la prof.ssa Maria Vittoria Strazzeri
terrà una conferenza sul tema:
LA SETTIMANA SANTA DI SAN FRATELLO
UNA MEMORIA MULTICULTURALE.
SOCIETÀ MESSINESE DI STORIA PATRIA

Calcio, posticipo di serie A: Derby della Lanterna alla Samp grazie a Cassano

Sampdoria-Genoa termina 1-0 nel posticipo della 33^ giornata di serie A. Rete di Cassano nel primo tempo.

Blucerchiati quarti con il Palermo. Dopo le occasioni di Guberti al 6′ e Palacio al 10′, la Sampdoria passa in vantaggio al 23′: Cassano – che poi uscira’ al 57′ – insacca di testa su sponda, sempre di testa, di Lucchini.

Annullato al 45′ un gol a Sculli per fuorigioco. Il secondo tempo offre poche emozioni e la Sampdoria può tornare a festeggiare un successo nel derby.

(Ansa, 11 aprile)

Calciopoli: Associazione tifosi Juve denuncerà dirigenti società

L’associazione Giùlemanidallajuve ha dato mandato ad un pool di avvocati e commercialisti, di “avviare azione di responsabilità nei confronti degli attuali amministratori della Juventus Fc Spa“. Il gruppo, si spiega in una nota, informerà “l’autorità giudiziaria competente” non “appena riterrà di aver compiutamente ottenuto tutto il materiale necessario a dimostrare il colpevole depauperamento societario ed azionario”.

L’associazione – si informa – si concentrerà adesso nel realizzare “un dossier inerente le errate scelte societarie dall’estate 2006 ad oggi”, perché “una errata gestione legale sui fatti di Calciopoli, con conseguente danno economico patito dagli azionisti di minoranza ed una incapacità gestionale che ha portato una squadra un tempo ai vertici mondiali a recitare la parte di comprimaria, sono la più chiara rappresentazione di un fallimento”.

Perché “oggi il titolo Juventus ha un valore costantemente al disotto dello stesso aumento di capitale – si accusa – e la società Juventus capitalizza in borsa meno del suo fatturato annuo”. (Apcom, 11 aprile)

Calcio, serie D, girone I: Rosarno corsaro a Messina, Milazzo a Modica

di S.I.

Nel girone I del campionato di serie D, il Milazzo raggiunge i 56 punti e mantiene inalterata la testa della classifica nei confronti degli inseguitori più immediati (Trapani e Rosarno)  che vincono entrambi e si ritrovano ora a quota 52: vitale, quindi, la vittoria di Modica per la capolista, poiché il Trapani batte 4 a 2 l’Hinterreggio ed il Rosarno passa a Messina con una rete di Di Sabato realizzata al 38°. Una nuova e profonda delusione per gli sfortunati tifosi peloritani, costretti ora ad osservare la loro squadra invischiata nella lotta per evitare i play-out, che costituirebbero l’ennesima beffa per una squadra che solo pochi anni fa militava – e con ottimi risultati – nella massima serie.

L’Avellino, altra nobile decaduta, passa però a Caltanissetta (0-1) ed aggancia la Vigor Lamezia (che pareggia 2-2 in casa con il Sambiase) a quota 50; netto il successo della Rossanese sull’Acicatena (3-0) e vittorie esterne altrettanto nette di Mazara e Palazzolo rispettivamente a Castrovillari (1-3) ed Adrano (0-4).

Calcio, Lega Pro, Seconda Divisione: Vittorie esterne per Stabia e Catanzaro

di S.I.

Vince la Juve Stabia in casa del Vico Equense per 1 a 0 e lo stesso fa l’inseguitore Catanzaro a Monopoli, con il medesimo punteggio: per cui, campani ancora saldamente in testa, nel girone C del campionato di Seconda Divisione di Lega Pro, con 66 punti e calabresi dietro, sempre a -5, ora a quota 61. Affonda la Vibonese a Brindisi (3-0) e situazione sempre critica (calabresi penultimi a quota 23); male le siciliane: salva l’onore solo il Gela pareggiando, a reti bianche, in casa col Barletta; sconfitte per il Siracusa a Cassino (2-1) e per l’Igea Virtus (l’ennesima di questo sfortunatissimo campionato per i barcellonesi), annientata in casa dal Manfredonia (1-3).

Feralpi ed Alto Adige al comando del girone A, Lucchese del girone B.

Emergency: i tre accusati di omicidio

Per le autorita’ afghane i 3 italiani di Emergency avrebbero ucciso l’interprete del giornalista Mastrogiacomo, rapito nel 2007 in Afghanistan. Lo riferisce la Cnn online. Dopo 14 giorni di prigionia e dopo l’esecuzione dell’autista, il giornalista di Repubblica fu rilasciato mentre il suo interprete,liberato ma subito ripreso dai talebani, fu trucidato. Il Times ricorda che all’epoca, alcuni operatori dell’ospedale di Emergency vennero accusati dalle autorita’ di aver avuto un ruolo nel rapimento. (ANSA)

Scuola: Salpa dalla Sicilia una nave di studenti nel 150esimo dell’impresa dei ‘Mille’

Prenderà il via domattina l’affascinante viaggio in nave di 250 studenti siciliani, accompagnati da un gruppo di docenti, che da Marsala percorreranno a ritroso, sino a Quarto, l’impresa dei mille garibaldini proprio nel 150esimo anniversario di quello che è storicamente considerato il passaggio decisivo per raggiungere l’unità d’Italia. All’iniziativa, che si deve all’Associazione etnea studi storico filosofici ed alla casa editrice ‘La Tecnica della Scuola’, parteciperanno studenti e docenti della Sicilia: a Marsala saranno accolti dalle autorità locali all’interno del suggestivo Complesso monumentale di San Pietro: alcuni degli istituti superiori marsalesi ad indirizzo turistico guideranno il gruppo nella visita del Museo garibaldino e del Complesso. Leggi il seguito di questo post »

Calcio, Lega Pro, Prima Divisione: Portogruaro aggancia Verona, Rimini espugna Cosenza

di S.I.

Scaligeri bloccati in casa dal Pescara (la partita termina sullo 0-0) e guida del campionato da ora in condominio con il Portogruaro-Summaga, che oggi espugna Taranto (1-2); il Rimini sorprende i lupi della Sila che devono cedere l’intera posta sul proprio terreno (match conclusosi sul risultato pesantissimo per i calabresi di 0-3).

Situazione attuale che vede, quindi, Verona e PortoSummaga appaiati in vetta a 51 punti e classifica più corta, con il Pescara che insegue la coppia di testa ora a 49 punti; Cosenza settimo a quota 40. Leggi il seguito di questo post »

Calcio, Eccellenza: Camaro, A Belpasso sconfitta indolore

I messinesi di Accetta, privi di diversi elementi, perdono 2-0 sul campo della formazione catanese.

Padroni di casa in vantaggio al 19′ grazie al diagonale dell’attaccante Cirino Russo. Camaro pericoloso al 39′ con il colpo di testa di Assenzio deviato sul palo dal portiere Ofria.

Nella ripresa, ancora un legno colpito dagli ospiti con la punizione di Cataldi. La rete del definitivo 2-0 del Belpasso arriva al 36′: a segno Longo, di testa.

Il Camaro, già certo del quarto posto finale, resta fermo a quota 55 punti. Domenica, in casa contro il Noto, l’ultimo match della stagione regolare. Da oggi, è certo anche il nome della squadra da affrontare nel primo match dei play-off: il Camaro andrà a far visita al Vittoria il 2 maggio.

(www.usdcamaromessina.it)

Terremoti: scossa di 7,1 gradi Richter alle Isole Solomon

di Sostine Cannata

Un forte terremoto di 7,1 gradi della scala Richter (dati dell’INGV) si è verificato oggi alle 11:40:30 ora italiana alle Isole Solomon, nel Pacifico. La forte scossa, verificatasi in mare, ha fatto scattare l’allerta tsunami. L’altezza massima delle possibili onde derivanti dal sisma era prevista in 70 cm presso Bugawahu, sempre nelle Solomon. Dopo, l’agenzia di monitoraggio ha comunicato il rientrato allarme tsunami. Leggi il seguito di questo post »

Ballottaggi: alle 19 ha votato il 32%

Ai ballottaggi nei 41 comuni chiamati al voto per l’elezione dei sindaci, fino alle ore 19 ha votato il 32% degli aventi diritto. Lo si rileva dal sito del Viminale. Al primo turno l’affluenza era stata del 39,4%. Nei quattro capoluoghi chiamati alle urne (tra parentesi l’affluenza al primo turno): – MACERATA 30,8% (39,5%) – MANTOVA 38,8% (42,0%) – MATERA 28,3% (37,9%) – VIBO VALENTIA 30,6% (38,6%).

(Ansa, 11 aprile)

I rapaci migrano nello Stretto di Messina, da domani in azione gli 007 del Wwf

Gli ottimi risultati raggiunti vanno comunque mantenuti e per questo -sottolinea in una nota il Wwf – il Campo sullo Stretto ripartira’ da domani, 12 aprile, e fino al 23 maggio, con un presidio di volontari sui Monti Peloritani per sorvegliare una delle rotte migratorie piu’ importanti per molte specie in migrazione come falchi, albanelle, cicogne, aquile”. Il Campo sullo Stretto e’ passato, infatti, da una fase di repressione del bracconaggio a quella fondamentale di prevenzione. Il Wwf infatti teme che “la situazione possa di nuovo regredire con i bracconieri di nuovo in azione”.

Leggi il seguito di questo post »

Italiani arrestati a Kabul, Gino Strada: “Testimoni scomodi, rapiti dal governo Karzai”

Un’azione “premeditata” per togliere di mezzo un “testimone scomodo” prima di dare il via a una vasta offensiva militare. E’ questo in sintesi il commento di Gino Strada, storico fondatore di Emergency, all’arresto di tre fra medici e infermieri italiani della ong in Afghanistan con l’accusa di complicità in un complotto per uccidere il governatore della provincia meridionale di Helmand. Strada parla del blitz delle forze afghane insieme a uomini dei reparti dell’Isaf all’ospedale di Lashkar-gah come di un “rapimento” messo in atto dal governo afgano di Karzai.

Due romeni ubriachi aggrediscono il vice sindaco di Alì Terme

ALÌ TERME (MESSINA) – Ad Alì Terme due fratelli romeni, Vasile Cristi e Marius Popa, di 29 e 22 anni, sono stati arrestati dai carabinieri con l’accusa di minacce, rapina, lesioni gravi e resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Secondo la ricostruzione dei militari i due, ubriachi, hanno aggredito un pensionato 62 anni, in via Roma ad Alì Terme colpendolo con calci e pugni e rubandogli le chiavi dell’auto. Subito dopo hanno aggredito un altro uomo e il vice sindaco di Alì Terme, Giuseppe Marino, che passavano per caso in quel momento. In seguito i due hanno aggredito anche i carabinieri che erano giunti sul posto, ma i militari li hanno bloccati. Le vittime sono state trasportate in ospedale dove i medici hanno dato cinque giorni di prognosi al proprietario dell’auto, un giorno all’altro cittadino e 5 giorni al vice sindaco per le lesioni riportate.

Calcio, serie B: il Lecce batte il Toro, vittorie esterne del Cesena e del Brescia. Crotone corsaro ad Ancona

di S.I.

Il Lecce supera 2 a 1 il Torino e consolida la propria posizione al vertice della classifica del campionato di serie B giungendo a 62 punti; tra le più immediate inseguitrici dei pugliesi, vincono, ed entrambe fuori dalle proprie mura, sia il Cesena con l’Albinoleffe (1-2), sia il Brescia con la Triestina (0-1). Rondinelle lombarde e bianconeri romagnoli che raggiungono, quindi, a quota 55,  il simpatico Sassuolo, fermato sul pari a Modena (1-1). Il Toro é agganciato dal Grosseto – che schianta il Vicenza (4-0) – a quota 53.

Tra le calabresi impegnate in campionato, si distingue particolarmente il Crotone, vittorioso ad Ancona (0-1) e giunto quasi a ridosso della zona play-off, a 47 punti; la Reggina pareggia in casa con l’Empoli (1-1) ed é ancora invischiata nella lotta per non retrocedere: adesso é quint’ultima a 40 punti ma con un solo punto di vantaggio sulla quart’ultima (il Padova) e 2 sulla terz’ultima (il Mantova), entrambe ben attrezzate all’inizio del campionato e partite con ben altri obiettivi. Ci sarà ancora da penare.