Anziana uccisa a Catania: sospetti su 19enne

Si concentrano solo su uno dei 3 fermati, un 19enne, le attenzioni della polizia che indaga sull’uccisione di Maria La Spina a Catania. I due minorenni, di 15 e 17 anni, che erano stati condotti in Questura, sono stati rilasciati. Il ragazzo 19enne, invece, avrebbe fatto parziali ammissioni di colpa e per questo la Procura starebbe valutando il suo arresto per omicidio.La pensionata 71 enne sarebbe stata colpita alla testa con un ferro da stiro forse durante un tentativo di rapina in casa. (ANSA)

SuperEnalotto: né “6” né “5+” nel concorso di oggi

Nessun “6” né “5+” nell’estrazione del concorso n. 42 di oggi 8 aprile 2010. Questi i numeri fortunati: 7 – 29 – 36 – 50 – 56 – 75, numero Jolly il 25 e Super Star il numero 51. Vincono invece 38.743,70 euro i 13 “5” e 375,03 euro i 1.343 “4”. Si consolano con sole 19,11 euro i 52.703 vincitori con 3 punti. Il montepremi ammontava a 60.317.389,48 euro, di cui ben 56.959.602,25 euro di riporto Jackpot.

Tremonti e il governo italiano visto dagli Inglesi

“L’Italia, la terza economia della zona euro, è alle prese con un pesante deficit di cui paradossalmente non parlano, i media del belpaese, nonostante il fatto che gli ultimi dati siano stati resi noti giovedi dal Tesoro. Un resoconto del Tesoro italiano ha rivelato che lo Stato è alle prese con un deficit di budget che è saltato a più di 18 miliardi di euro nel mese di marzo 2010; 4 miliardi di euro in più rispetto allo stesso momento del 2009. Secondo la rete satellitare PressTv, gli esperti italiani dicono che l’alto deficit sarebbe stato causato da un’aumento di trasferimento di fonti agli enti locali e da un incremento di spese. Nel 2009, il deficit italiano si è duplicato rispetto all’anno precedente. La percentuale di aumento del deficit è decisamente più alta del tetto del 3% stabilito dall’Ue.”

(www.beppegrillo.it)

Mafia, Palermo: nuovo pentito racconta segreti

Un nuovo pentito di mafia sta svelando alle forze dell’ordine di Palermo i segreti della cosca palermitana di Resuttana, legata ai Lo Piccolo. Si tratta di Manuel Pasta, 34 anni, arrestato dai militari dell’Arma, a dicembre scorso, nel blitz denominato Eos, che ha decapitato il clan. E’ accusato di associazione mafiosa ed estorsione. Pasta, elemento di spicco del ”mandamento”, vicino ai capi della cosca, é considerato il gestore del racket delle estorsioni per conto dei boss.

(Ansa, 8 aprile)

Messina: Cassazione annulla condanna per omicidio

La Cassazione ha annullato la precedente sentenza di condanna inflitta ad Antonino Cucinotta, ritenuto colpevole di omicidio. L’uomo era imputato dell’uccisione di Sergio Micalizzi e del ferimento di Angelo Saraceno, avvenuti a Messina il 29 aprile 2005. L’uomo era stato condannato in primo e secondo grado a 27 anni di carcere. Ad accusare l’uomo era stato il pentito Francesco D’Agostino. Ma la Suprema Corte ha accolto le tesi della difesa, avvalorate da alcune testimonianze. (Ansa, 8 aprile)

ANM: no a ritorno sotto Governo

L’Anm esprime ‘netta contrarietà a tutto quanto possa rappresentare un ritorno al passato con l’assoggettamento del pm all’esecutivo‘.

Il presidente del sindacato delle toghe, Palamara, si dice contrario ad una delle ipotesi di riforma della Giustizia che il governo starebbe vagliando ovvero l’importazione in Italia di un modello francese. ‘Il tema del sistema disciplinare – aggiunge inoltre – riteniamo debba essere trattato senza strumentalizzazioni, come invece é purtroppo avvenuto’.

(Ansa, 8 aprile)

Terremoti: lieve scossa nelle Marche, in provincia di Ancona

Sisma in provincia di Ancona dell'8 aprile 2010, ore 14:35:43 (http://cnt.rm.ingv.it)

Una scossa sismica di 2,9 gradi è stata registrata in provincia di Ancona oggi alle 14:35:43. I comuni coinvolti, tutti in provincia di Ancona, sono: Belvedere Ostrense, Jesi, Monsano, Monte San Vito, Morro D’Alba, Ostra e San Marcello. L’ipocentro, come riferito dall’INGV, è stato individuato alla profondità di 11 km. Leggi il seguito di questo post »

Cub: Comportamento antisindacale Cas

La scrivente Organizzazione sindacale stigmatizza ancora una volta il comportamento antisindacale di codesto Ente il quale si ostina a mantenere nei confronti dei dirigenti RSA della CUB Trasporti un atteggiamento spudoratamente ostile e persecutorio. In particolare, oltre a non voler recedere dall’illegittimo e più volte contestato trasferimento in sedi disagiate del dipendente part-time G. A., pur essendovi ampli spazi lavorativi nei pressi del comune di residenza, non tiene conto nemmeno dell’ulteriore e gravosa condizione di sfollato del dipendente part-time M. S., residente in Giampilieri. Quest’ultimo, infatti, si è ritrovato dal corrente mese senza turnazione presso la consueta stazione di Tremestieri – Messina sud.

Leggi il seguito di questo post »

Conti pubblici, c’è un buco di 4/5 Md: stangata in arrivo? Intanto crolla il reddito delle famiglie

In arrivo una nuova manovra d’estate. Anche quest’anno i tecnici del ministero dell’Economia sono al lavoro per mettere a punto un decreto di mantenimento della manovra triennale del 2008. Il provvedimento, riferiscono fonti parlamentari, avrà un’entità di almeno 4-5 miliardi, e sarà presentato a giugno. Le risorse indicate serviranno soltanto a finanziare alcune spese correnti, come ad esempio le missioni all’estero. Non è escluso, quindi, che il valore della manovra possa crescere. Intanto, sul fronte dei conti pubblici a fine aprile dovrebbe essere presentata la Relazione unificata sull’economia e la finanza pubblica che aggiorna il quadro macroeconomico dell’Italia. La notizia piuttosto allarmante arriva lo stesso giorno in cui l’Istat ha diffuso i dati che evidenziano il crollo per il 2009 del reddito disponibile delle famiglie. In valori correnti esso sarebbe diminuito del 2,8% rispetto al 2008. Cattive notizie anche dal fronte delle aziende. La quota di profitto delle società non finanziarie risulta diminuita nel 2009 dell’1,8% rispetto al 2008

Servizi sociali: nuova giornata di protesta dei lavoratori della futura e del don orione esasperati dalle beghe tra sindaco e consiglieri

Messina – E’ proseguita anche oggi durante la seduta del Consiglio comunale la protesta dei lavoratori della cooperativa Futura ai quali si sono aggiunti anche gli addetti del Don Orione facenti capo alla cooperativa Faro 85. “Ancora una giornata all’insegna della tensione e dell’esasperazione, con i lavoratori senza stipendio da mesi e senza certezze sul loro futuro che hanno assistito in diretta ai giochini non disinteressati della politica- commenta Clara Crocè, segretaria generale della Funzione pubblica della Cgil di Messina che insieme ai dirigenti di categoria sta accompagnando i lavoratori nella vertenza. Dopo una mattinata di tensioni durante la quale i lavoratori hanno assistito alle tensioni tra il Consiglio e il sindaco- intervenuto e subito dopo avere detto la “sua” andato via -, la situazione si è ulteriormente accesa e i lavoratori, su richiesta di alcuni consiglieri comunali, sono stati sgomberati dall’aula consiliare. “Solo il nostro senso di responsabilità ci ha convinto ad abbandonare palazzo Zanca per evitare inutili incidenti. Ma è evidente- spiega Crocè- che persone che da anni vengono vessate senza che alcuna amministrazione intervenga in loro difesa, anzi con la sensazione che si continui ad avallare questo status quo, esprimano la loro rabbia e la loro frustrazione”.
Leggi il seguito di questo post »

Pedofilia: l”Economist’ critica il Vaticano

Gridare al ‘complotto’ e alla ‘cospirazione’ danneggia l’immagine del Vaticano nella vicenda dei preti pedofili’. Cosi’ l’Economist. Il settimanale, domani in edicola, afferma come l’amore della cultura politica italiana per la ‘dietrologia’ abbia contagiato i Sacri Palazzi: ‘il tentativo del Vaticano -si legge- di cercare motivi reconditi é in sintonia con essa’, come anche ‘la tendenza degli accusati di porsi come vittime’. ‘Berlusconi, scrive l’Economist – ha usato le due tattiche’.

(Ansa, 8 aprile)

Raciti: Speziale, no affidamento in prova

Uccisione Raciti: no della Cassazione alla richiesta, avanzata del legale, di affidare in prova ai servizi sociali, Antonino Speziale. Il ragazzo é stato condannato a 14 anni di carcere per l’uccisione dell’ispettore di polizia Filippo Raciti.Il delitto avvenne il 2 febbraio 2007, allo stadio Massimino di Catania, dopo l’incontro tra la squadra dei padroni di casa e il Palermo, durante gli scontri tra ultrà e forze dell’ordine. Per la Suprema Corte Speziale non é meritevole.

(Ansa, 8 aprile)

Pubblicato su Cronache. 1 Comment »

Napoli, la tomba di Totò rischia crollo

Rischia di crollare la tomba di Totò a Napoli, dove una frana sta travolgendo la zona del cimitero nella quale é sepolto.

Ne dà notizia oggi Il Mattino, che raccoglie anche l’appello della figlia, Liliana: ”Intervenite subito, evitate che i nostri morti subiscano questo tormento”.

Non c’é nessun abbandono secondo l’assessore ai Cimiteri, Giacomelli, ‘l’area del dissesto, lontana più di 500 metri dal monumento a Totò, é in sicurezza da novembre.”

(Ansa. 8 aprile)

Brasile, Alluvioni: oltre 350 morti tra Rio e Niteroi

Le autorità di Rio de Janeiro hanno reso noto il bilancio della slavina che questa notte ha sepolto uno slum della città vicina a Rio, Niteroi. Le vittime, ha detto il sottosegretario al dipartimento della Difesa Civile, Pedro Machado, parlando all’emittente Globo, sono almeno duecento. “Per quanto ne sappiamo è stata una morte improvvisa”.

Le piogge eccezionali che da lunedì stanno abbattendosi sulla città carioca hanno provocato diverse frane e smottamenti e a Rio città e a Niteroi i morti sinora erano almeno 153, anche se le autorità precisano che questo bilancio sarà necessariamente da rivedere al rialzo, considerata appunto la slavina di questa notte.

Il sindaco di Rio, Eduardo Paes, ha ordinato nella notte lo sgombero forzato di 1.500 famiglie dalle zone di Pleasure Hill e Rochina, due delle più grandi favelas del Paese; nelle ultime ore la pioggia è diminuita ma le previsioni meteorologiche parlano di nuove precipitazioni nel corso del fine-settimana. Leggi il seguito di questo post »

Comunali: Domenica e lunedì al voto per ballottaggi 1 milione di elettori

Domenica 11 e lunedì 12 aprile 2010 si svolgerà, a seguito delle votazioni tenutesi nelle Regioni a statuto ordinario nei giorni 28 e 29 marzo scorso, il turno di ballottaggio per l’elezione dei sindaci di 41 comuni, di cui 4 capoluoghi di provincia (il cui elenco è consultabile nel sito http://www.interno.it).

Il corpo elettorale chiamato alle urne per il ballottaggio è pari a 1.087.085 elettori complessivamente, di cui 522.519 maschi e 564.566 femmine. Le sezioni elettorali interessate sono 1.292.

Le operazioni di voto si svolgeranno dalle ore 8.00 alle ore 22.00 della domenica e dalle ore 7.00 alle ore 15.00 del lunedì; lo scrutinio avrà inizio nella stessa giornata di lunedì al termine delle operazioni di voto e dopo il riscontro del numero dei votanti. Leggi il seguito di questo post »