Domani stop nazionale dei lavoratori del gruppo Pam

Scioperano domani le lavoratrici e i lavoratori del gruppo Pam, famoso marchio del settore della grande distribuzione. “Per far fronte alle proprie incapacita’ organizzative”, afferma la Filcams-Cgil in una nota, “l’azienda pretende che i lavoratori siano sempre a disposizione e soprattutto a costi inferiori. Durante la trattativa non ha accennato ad alcuna apertura verso le organizzazioni sindacali, dimostrando una rigidita’ delle proprie posizioni e delle proprie richieste volte a cancellare nei fatti le condizioni di salario e normative acquisiste dai lavoratori in questi anni”. Oltre alla proclamazione dello sciopero, Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil hanno organizzato per domani un presidio a Spinea (Venezia) dove ha sede l’azienda. Le lavoratrici e i lavoratori di tutta Italia si muoveranno per partecipare all’iniziativa, con pullman e delegazioni da Pisa, Prato e Firenze, da Lucca e Massa Carrara, da Milano, Bologna e Liguria.

(AGI)

Pannella: ‘Le carceri italiane sono una discarica sociale’

”Le carceri in Italia sono una discarica sociale”. Lo dice Marco Pannella che oggi ha visitato l’Ucciardone di Palermo.

Con il leader radicale c’erano Rita Bernardini e Matteo Angioli. Ieri erano stati a Poggioreale, a Napoli.

 ”Vi sono grandi situazioni di povertà – aggiunge Pannella -. Il carcere è il museo della barbarie e della partitocrazia, del sessantennio che ha preso il posto del ventennio fascista”.

Per i radicali, la situazione all’Ucciardone é grave.

(Ansa, 5 aprile)

Tra il 15 e il 20 aprile arriva la primavera

La primavera si fa attendere.

Secondo un esperto dell’Università di Firenze quella vera non arriverà prima del 15-20 aprile.

Intanto, per il fine settimana, sono in arrivo ancora temperature più basse. In particolare, secondo Giampiero Maracchi, ordinario di climatologia a Firenze, solo dopo il 15 aprile le temperature potrebbero fare un salto di 10 gradi verso l’alto.

La primavera arriverà in ritardo di quasi un mese e mezzo rispetto agli ultimi 15-20 anni.

(Ansa, 5 aprile)

Domani incontro Berlusconi-Bossi

Silvio Berlusconi (Foto di Sostine Cannata)

Silvio Berlusconi vedra’ domani ad Arcore Umberto Bossi. Il consueto ‘caminetto’ di Villa San Martino spostato a martedi’ per le feste. Un ‘bilaterale’ importante, perche’ apre la fase di confronto interno al centrodestra in vista dell’avvio della stagione delle riforme (successivamente il Cavaliere, al suo rientro a Roma, vedra’ anche Gianfranco Fini). Tra le questioni in sospeso anche il destino del ministero dell’Agricoltura. Bossi rivendica alla Lega quel dicastero. (ANSA)

Traffico intenso per gite di Pasquetta

Traffico molto intenso in concomitanza delle tradizionali gite fuori porta e per i primi rientri dalle vacanze di Pasqua.

Il Cciss segnala ‘bollino rosso’ dalle 14 alle 22. Una situazione che proseguirà domani dalle 6 alle 14.

Questa mattina qualche disagio per il traffico, secondo il Cciss, é stato segnalato in uscita da Milano, verso i laghi; da Roma sulla direttrice verso l’Abruzzo e verso Orte; alla barriera di Napoli e sulla A9 in prossimità della dogana.

Traffico intenso segnalato anche sull’autostrada Messina-Catania e, pur in misura minore, sulla Messina-Palermo.

(Fonte: ANSA e Cciss ‘Viaggiare Informati’)

Calcio, serie A: il Livorno esonera Serse Cosmi

di S.I.

Serse Cosmi non é più l’allenatore del Livorno: la società lo ha esonerato richiamando in panchina il duo Gennaro RuotoloVittorio Russo, che aveva guidato la squadra nelle prime otto giornate di campionato, per un difficile fine stagione.

Fatale l’1-1 rimediato nell’ultima partita con il Genoa.

Gli amaranto, dotati di un organico abbastanza modesto, difficilmente appaiono comunque in grado di annullare il gap di punti e di qualità tecnica che li separa dalle altre concorrenti per la salvezza.

Terremoti: una serie sull’Etna, uno nei Nebrodi e uno di 3,4 gradi Richter in Sila

Sono otto le scosse sismiche nel distretto dell’Etna negli ultimi quattro giorni. L’ultimo è di ieri sera alle 22,56, sempre in prossimità del fiume Alcantara, tra le province di Messina e Catania, di magnitudo 2,2. Un altro lieve terremoto è stato registrato nella zona nebroidea tra i comuni di Castel di Lucio, Mistretta, Motta D’Affermo, Pettineo e Reitano, tutti comuni messinesi. Leggi il seguito di questo post »