Scuola, Cobas: verso sciopero scrutini

I Cobas minacciano lo sciopero degli scrutini, contro quello che definiscono il ‘massacro’ della scuola pubblica.

Il Governo e il ministro Gelmini, nell’incontro con i sindacati, sottolinea il portavoce, Piero Bernocchi, hanno ribadito che nel prossimo anno scolastico spariranno 26 mila posti di lavoro tra i docenti e circa 15 mila tra gli Ata. ‘Insomma, osserva Bernocchi, é come se a settembre chiudessero tutti gli stabilimenti Fiat in Italia e i petrolchimici‘.

(Ansa, 3 aprile)

Tennis donne, Wta di Miami: vince Kim Clijsters

Kim Clijsters ha vinto il torneo Wta di Miami battendo nettamente in finale Venus Williams con il punteggio di 6-2, 6-1.

Tutto facile per la belga che ha impiegato solo 58 minuti per aver ragione dell’americana.

Clijsters era testa di serie n.14, mentre la Williams era n.3.

(Ansa, 3 aprile)

Lampedusa: Fuori pericolo i 3 immigrati soccorsi

Fuori pericolo i 3 immigrati trasportati da Lampedusa al Civico di Palermo, soccorsi stanotte con altri 22 extracomunitari davanti all’isola. I tre, tra i quali c’é un cardiopatico, sono stati visitati al pronto soccorso. Il loro barcone era partito dalle coste della Tunisia, con una ventina di persone a bordo, e si é rovesciato a largo di Lampedusa. Lo hanno riferito gli stessi tunisini, soccorsi dai mezzi della Guardia di finanza e della Guardia costiera. Ci sarebbero due dispersi. (Ansa, 3 aprile)

Esordio Usa per l’iPad, il già notissimo tablet lanciato dall’Apple

Otto minuti per acquistare l’iPad, tablet Apple, dopo 2 ore di fila all’alba con 400 persone all’Apple Store di New York. Tanto ci ha messo il giornalista Ansa. La tastiera virtuale é comoda, lo schermo di ottima qualità, il processore molto veloce. A prima vista l’iPad é un iPhone gigante, ma con più possibilità. Si possono leggere giornali o guardare film. In fila, molti europei, anche italiani. Come Mauro, alzatosi all’alba per fare un regalo di Pasqua ai figli.

(Ansa, 3 aprile)

Calcio, serie A: Inter, Roma e Milan vincono tutt’e tre, Derby siciliano al Catania

Nella 32^ giornata di serie A, vincono le tre di testa: l’Inter largamente sul Bologna, Roma e Milan di misura a Bari e a Cagliari. Nel primo dei due posticipi, il Catania batte il Palermo nel derby siciliano.

Risultati:

Atalanta-Siena 2-0 (Valdes, Pinto), Bari-Roma 0-1 (Vucinic), Cagliari-Milan 2-3 (Borriello, Ragatzu, Huntelaar, Matri, Astori aut), Chievo-Sampdoria 1-2 (Cassano, Pazzini, Mantovani), Genoa-Livorno 1-1 (Boakye, Tavano), Inter-Bologna 3-0 (Motta 2, Balotelli), Lazio-Napoli 1-1(Floccari, Hamsik), Parma-Fiorentina 1-1 (De Silvestri, Bojinov). Catania-Palermo, giocata alle ore 19, é terminata 2 a 0 per i rossoazzurri etnei (Maxi Lopez 2). Udinese-Juventus é il secondo posticipo della giornata, a partire dalle ore 21.

Classifica:

Inter 66, Roma 65, Milan 63, Palermo e Sampdoria 51, Napoli 49, Juventus 48, Fiorentina e Genoa 45, Bari e Parma 43, Cagliari 40, Catania e Chievo 38, Bologna 35, Lazio 34, Udinese 32, Atalanta 31, Siena e Livorno 26. Udinese e Juventus una partita in meno.

(Fonte: Ansa)

– Nelle foto, gli autori delle doppiette di oggi: Thiago Motta dell’Inter e Maxi Lopez del Catania

Nomade con 17 nomi diversi arrestato dalla polizia a Lecce

Lecce – Un nomade di origine slave di 23 anni, Mensur Mutisi, residente a Messina e noto alle forze dell’ordine con 17 nomi diversi, e’ stato arrestato a Lecce dalla Polizia con l’accusa di furto con scasso in due villette del capoluogo. Il giovane era in compagnia di un complice, sfuggito alla cattura, con il quale ha cercato di raggiungere un’auto in sosta in via Fiore sulla quale era stata sistemata parte della refurtiva. Gli agenti hanno cosi’ recuperato un TV da 50 pollici, monili di oro, un prezioso orologio e danaro, che sono stati restituiti ai legittimi proprietari. Indagini sono in corso per risalire al complice.

(AGI)

Sequestrata discarica sulla spiaggia a Reggio Calabria

Una discarica abusiva sulla spaggia in localita Bocale di Reggio Calabria e’ stata sequestrata dalla guardia costiera. Su un’area demaniale, a venti metri dalla battigia, gli uomini della guardia costiera hanno rinvenuto detriti vari e materiale di risulta probabilmente provenienti da lavori di demolizione.