Il Cristo degli uomini liberi

Su indicazione dell’autore Padre Felice Scalia segnaliamo l’uscita della nuova pubblicazione delle edizioni la meridiana della collana paginealtre: si tratta di Il Cristo degli uomini liberi (pp. 64, Euro 12,00).

Il testo del gesuita Padre Felice è un dono per chi ha fede oggi o per chi, avendola smarrita a causa della Chiesa, ha però voglia di gridare fino in fondo che è la Parola che rende liberi.

A partire dall’invito della Rivista del Clero rivolto ai lettori di scrivere quali pagine della Bibbia erano state per loro di decisiva importanza, il nostro autore risponde con un testo in cui si confida al lettore, scegliendo non la forma del saggio o dell’esegesi, ma quella che egli stesso definisce “dell’esperienza raccontata”. Leggi il seguito di questo post »

pesante sconfitta

‘Io futuro leader del centrosinistra in Italia? Io sarei più contento di sapere qual è il futuro del centrosinistra in Italia piuttosto che conoscere in così largo anticipo il nome del leader del futuro centrosinistra. Il problema è che il centrosinistra ancora una volta conosce una sconfitta’. Leggi il seguito di questo post »

COME AVERE LA BENZINA A META’ PREZZO ?

Benzina a metà prezzo?
Diamoci da fare…
Siamo venuti a sapere di un’azione comune per esercitare il nostro potere nei confronti delle compagnie petrolifere. Leggi il seguito di questo post »

“I nuovi principi internazionali di catalogazione”

L’Associazione culturale Intervolumina presenta
“I nuovi principi internazionali di catalogazione”.
Incontro con il Prof. Mauro Guerrini, Presidente dell’Associazione Italiana Biblioteche.
A seguire, la presentazione del volume:
Mauro Guerrini, Gli archivi istituzionali, Milano, Bibliografica, 2010
a cura della Dott.ssa Benedetta Alosi (SBA-UniME). Leggi il seguito di questo post »

Terremoti: Scosse in zona Etna, la principale di magnitudo 4.2

Un evento sismico è stato avvertito stasera nella zona dell’Etna, in provincia di Catania. Lo rende noto la Protezione Civile specificando che alle 22.04 è stata registrata una scossa di magnitudo locale 4.2 con un epicentro vicino alle località di Piedimonte Etneo, Sant’Alfio e Mascali. Dalle verifiche effettuate dalla stessa Protezione civile non risultano al momento danni a persone e a cose. La scossa principale è stata seguita da alcune repliche. (Ansa, 2 aprile)

Calcio, Vieri: la Fgci revochi lo scudetto 2005-2006 all’Inter che mi ha spiato

L’ex attaccante interista Christian Vieri ha chiesto alla Procura della federcalcio la revoca dello scudetto 2005-2006, assegnato all’Inter dopo le sanzioni imposte alla Juventus per lo scandalo Calciopoli. Vieri, fanno sapere dalla Figc, qualche giorno fa ha depositato una revoca del provvedimento di archiviazione del suo contenzioso in sede federale avanzando più richieste: tra queste anche l‘interdizione dalle cariche societarie del presidente dell’Inter Massimo Moratti e del vicepresidente Rinaldo Ghelfi. Vieri è al centro, come parte lesa, dell’inchiesta condotta dalla magistratura di Milano su una presunta attività di spionaggio ai suoi danni da parte dell’Inter e di Telecom.

(Apcom)

Dare un euro a un abusivo per parcheggiare? Si può fare

 Improvvisarsi parcheggiatori chiedendo un euro agli automobilisti può rivelarsi, secondo la Cassazione, un servizio anche indispensabile. La decisione dei giudici riguarda un parcheggiatore abusivo di Catania nei confronti del quale sono stati annullati con rinvio agli arresti domiciliari. La parola ora passa al tribunale del riesame.

All’epoca dei fatti, il parcheggiatore fu denunciato da un automobilista al quale aveva chiesto un euro per aiutarlo a uscire da un parcheggio.

(Ansa, 2 aprile)

Baby animali attrazioni del week-end di Pasqua

La baby giraffa del Bioparco a Roma e il cammello bebé ‘bianco’ del Safari Park in Abruzzo attrazioni per il week-end di Pasqua.

La baby giraffa nata il 22 marzo scorso sta conquistando la stabilità sulle sue lunghe zampe, di almeno un metro.

A prendersi cura di lei é mamma Carroll, di 18 anni.

Il cammello, nato il 16 marzo scorso e già battezzato con il nome ‘Claudio’, é accompagnato da mamma Buda, di circa 12 anni e papà Saddam di nove anni.

Due occasioni per una gita.

(Ansa, 2 aprile)

Corre perché incontinente: tolta multa

Annullata una multa per eccesso di velocità a causa di un’incontinenza che avrebbe costretto l’automobilista a correre per andare al bagno. Protagonista un pensionato 69enne che, scoperto dall’autovelox mentre viaggiava a 70 km orari su una strada del Varesotto dove il limite é 50, ha deciso di fare ricorso. I suoi legali hanno presentato la cartella clinica che dimostra l’incontinenza causata da due gravi operazioni alla prostata e il giudice di pace ha accolto la richiesta. (Ansa, 2 aprile)

Procreazione: scambiano il seme, chiede i danni

Per uno scambio di provette nella fecondazione artificiale, le hanno impiantato il seme di uno sconosciuto. Ora chiede un risarcimento. Un errore per il quale la donna auspica che le sia riconosciuto dall’Asl di Padova mezzo milione di euro per danni. Per interrompere l’eventuale gravidanza, la donna era ricorsa alla pillola del giorno dopo ed era caduta in depressione. Il fatto risale al settembre 2009, all’ospedale di Padova, nella divisione di Ostetricia e Ginecologia. (Ansa, 2 aprile)

Pubblicato su Sanità. Leave a Comment »

Promuovere la mobilità giovanile per favorire la qualificazione personale e professionale

Messina Futura, in collaborazione con il Club Europeo Messina55, ha iniziato a offrire presso la propria sede a giovani e studenti un servizio di informazione e assistenza su stage e opportunità di scambi interculturali in ambito europeo ed extraeuropeo. Offerte di lavoro all’estero, borse di studio, attività di volontariato e altre proposte di mobilità giovanile, realizzate nell’ambito di programmi comunitari o direttamente da imprese e associazioni, consentiranno di effettuare un’esperienza divenuta oggi essenziale nell’attuale contesto di villaggio globale sul piano personale e professionale.

Internato ferisce infermieri, un medico e un ispettore di polizia

Nella tarda mattinata di oggi, all’Ospedale Psichiatrico Giudiziario (OPG) di Barcellona Pozzo di Gotto (Messina), un internato trentenne, di origine nordafricana, ha violentemente aggredito due infermieri, un medico e un Ispettore di polizia penitenziaria causando loro ferite e  gravi contusioni. Di un certo rilievo le ferite riportate da un infermiere, colpito alla testa dal televisore scagliatogli contro dall’internato, e del medico, per il quale si sospetta la frattura ad un braccio.

Oggi pomeriggio la tradizionale processione delle Barette

Oggi pomeriggio, 2 aprile,  si svolgerà a Messina la tradizionale processione delle Barette, risalente al XV secolo, con inizio alle ore 18. L’appuntamento principale della Settimana Santa è promosso dalle Confraternite S.S. Crocifisso e degli Azzurri e della Pace dei Bianchi, con il patrocinio del Comune. Il percorso prenderà il via dalla chiesa “Nobili Arciconfraternite di Ns. Dama della Pietà degli Azzurri e della Pace dei Bianchi”, più conosciuta come Nuovo Oratorio della Pace, e l’itinerario seguirà quindi via XXIV Maggio, e quindi attraverso la via Martinez con il passaggio, come nel 2004, dinanzi il Monastero di Montevergine, in omaggio alla Santa Eustochia Smeralda Calafato e quindi corso Cavour, via T. Cannizzaro, via Garibaldi, via I Settembre, piazza Duomo, e rientro con la caratteristica corsa “a’nchianata di Varetti” di via Oratorio S. Francesco e via XXIV Maggio.

Dalle ore 8 di oggi, per la tradizionale processione, sarà in vigore il divieto di sosta, con rimozione coatta, nell’area di parcheggio compresa tra piazza Duomo e corso Cavour; su entrambi i lati di via XXIV Maggio, tra via Oratorio San Francesco e via Martines; ambo i lati, nelle vie Oratorio San Francesco, via Martinez, tra via XXIV Maggio e Corso Cavour, ed in via I Settembre, lato sud, nel tratto compreso tra piazza Duomo e via Garibaldi; nell’area di parcheggio tra piazza Duomo e corso Cavour sarà istituito il divieto di transito.

Sempre oggi, ma dalle ore 16 e fino al termine della processione, saranno aperti i varchi di piazza Duomo, lato I Settembre e corso Cavour, sarà istituito il divieto di transito in via Peculio Frumentario, all’intersezione con la via san Giovanni Bosco, con direzione obbligatoria a destra; il divieto di transito, con direzione obbligatoria a sinistra sul corso Cavour all’intersezione con via San Camillo; divieto di transito con direzione obbligatoria a destra, nella via C. Battisti all’intersezione con la via Maddalena. Verrà inoltre transennato l’accesso, dalle ore 16 alle 24, di via S. Domenico Savio e via della Zecca all’intersezione con Corso Cavour; di via G. Venezian, all’intersezione con via della Zecca, e del viale S. Martino, all’intersezione con le vie S. Maria Alemanna e del Vespro; la strada adiacente lato ovest di piazza Crisafulli, a sud dell’intersezione con la via S. Agostino. Istituiti inoltre il divieto di transito nella carreggiata ovest di via Garibaldi, tra Largo San Giacomo e via I Settembre, ed il doppio senso di circolazione nella carreggiata est di via Garibaldi.

Le origini della processione si fanno risalire al XV secolo, periodo della presenza spagnola a Messina, e sin dalla sua prima apparizione fu considerata la più importante manifestazione religiosa pasquale a Messina. Il termine Barette trova riferimento nelle origini del corteo religioso, poiché erano portati a spalla un’immagine dell’Addolorata, un simulacro di bara con il Cristo morto, seguito da altre piccole bare. Fu nel 1610 che la Confraternita dei Bianchi deliberò di promuovere una processione con statue rievocative la Passione di Cristo. Essa si svolgeva nella notte del Giovedì Santo, alle “due ore di notte”, le 21 attuali, e venivano portate in processione una statua dell’Addolorata, una grande croce seguita da cinque bare rappresentanti i misteri dolorosi, un feretro di cristallo con un Cristo morto e la bara della Santa Spina, portata a spalla dai padri Domenicani. Il terribile terremoto del 1783 impose una sosta sino al 1793, quando venne ripresa con notevoli sacrifici. Nel 1801 la processione venne spostata al Venerdì Santo e negli anni successivi si arricchì di nuove Barette, come la Caduta e l’Ultima Cena. Nuovamente un terremoto (nel 1908) interruppe la Processione per quattordici anni e ne distrusse alcuni gruppi statuari. Ripresa nel 1923, venne nuovamente interrotta nel 1940, a causa della guerra. I gruppi statuari ospitati nella chiesa del SS. Salvatore, vennero restaurati e la Pasqua del ’45 sancì la ripresa della processione con un percorso che toccava via Porta Imperiale e via N. Bixio. Nel 1950, dopo una permanenza biennale nella chiesa di S. Caterina Valverde, le Barette vennero sistemate nel Nuovo Oratorio della Pace, l’odierna sede, da dove ogni anno si avvia la processione. Frattanto, con gli anni, la Confraternita dei Bianchi, fusasi nel 1971 con quella di S. Basilio degli Azzurri, non poté più far fronte all’organizzazione della Processione. A tale evenienza risposero prontamente i Battitori. Costoro, eredi degli antichi custodi, avevano il compito di reclutare i portatori e guidare i fercoli durante la Processione; fu costituito un Comitato che fece restaurare i gruppi danneggiati dall’incuria e, anno dopo anno, cercò di riportare la Processione agli antichi canoni. Dal 1994, al Comitato Battitori subentrò, nell’organizzazione della Processione, la Confraternita SS. Crocifisso.

Materie prime rincarano con ripresa: salgono anche caffè e cacao

Prezzi più salati sono l’ultima cosa di cui imprese e famiglie hanno bisogno mentre cercano di cavarsi fuori dalla fase di fragilità e incertezza, ma per ora la tendenza non è generalizzata, tocca prevalentemente alcuni segmenti chiave dell’energia, come il petrolio, e voci che interessano l’industria pesante, come ferro e rame. I prezzi alimentari internazionali risultano stabili o in flessione; ma è aumentato il cacao, l’ingrediente base per cioccolata e uova di Pasqua e c’è un’altra eccezione particolarmente spiacevole alla Penisola: il caffè, solo nel mese passato sui mercati mondiali è rincarato tra i 6 e il 12 per cento, sebbene risulti più basso nel confronto su base annua. Leggi il seguito di questo post »

Pasqua: l’80% festeggia a casa. Consumata l’ennesima strage di cuccioli

Nel periodo pasquale, otto italiani su dieci mangeranno a casa, spendendo circa 150 euro a famiglia. In crescita, ma solo in valore e non in quantità, i consumi alimentari, rispetto al 2009. E’ quanto emerge dalle stime della Cia-Confederazione italiana agricoltori. Nei prossimi giorni di festa, gli italiani mangeranno 260 mila tonnellate di carne d’agnello, consumando così, in poche ore, circa il 50% del consumo totale annuo di carne ovina. (Ansa, 2 aprile)

P.S.:  Una strage di cuccioli: chiamiamo le cose con il loro nome. Io le mie maledizioni le ho già mandate: non sono un’ipocrita… (N.d.R.)