Animali, 70 gatte sopravvivono a sperimentazione: saranno adottate

Marina, Violetta, Sissi e le altre, in tutto 70 gatte, hanno alle spalle una storia dolorosa: sono sopravvissute alla sperimentazione alla quale sono state sottoposte per testare l’efficacia di vaccini contro la Fiv, immunodeficienza felina, indotta da un virus simile a quello che provoca l’Aids nell’uomo. Ora saranno riabilitate per un periodo di circa 6 mesi e poi potranno essere affidate a famiglie idonee, grazie a un progetto curato dalla Lega anti vivisezione e da I-Care Italia.

Le 70 gatte sono state rinchiuse fin da piccolissime nello stabulario dell’Università di Pisa e sottoposte a sperimentazioni continue, fa sapere l’associazione. Leggi il seguito di questo post »

Per i diritti dei Rom e dei Migranti: Messina, Conferenza stampa lunedì 1 marzo presso la Provincia

di S.I.

Per i diritti dei rom a Messina e dei migranti, in occasione dello sciopero dei migranti e della mobilitazione per i loro diritti, una rete di associazioni messinesi promuove una Conferenza stampa lunedì 1 marzo, alle 10.30, nella Sala Commissioni della Provincia Regionale di Messina

Interverranno i rappresentanti di Arci Comitato Territoriale, Circolo Arci “Thomas Sankara”, Caritas Diocesana, Comunità di Sant’Egidio, Ufficio Diocesano Migrantes, Chiesa Evangelica Valdese, Cesv – Centro Servizi per il Volontariato di Messina, Associazione Rom “Baktallo Drom”, Arcigay “Makwan” Comitato Provinciale Messina, Casamatta della Sinistra, Associazione Santa Maria della Strada, Partito della Rifondazione Comunista, Sinistra, Ecologia e Libertà di Messina. Leggi il seguito di questo post »

Lamezia Terme: 25 persone evacuate per rischio frane

LAMEZIA TERME – 25 persone hanno dovuto essere evacuate dalle loro case per rischio smottamenti a Lamezia Terme. In particolare, si tratta di persone che risiedono nei quartieri di Cantarelle-Miglierina, Calia e Crozzano, dove si sono verificate delle frane su alcune strade, attualmente chiuse al traffico.

Ospedale Piemonte: per la Cgil ennesimo emblema della condizione di una città che va spegnendosi

L’ospedale Piemonte ennesimo emblema del fallimento dell’intera classe politica che gestisce senza governare la città da vent’anni a questa parte. Questa l’opinione del segretario generale della Cgil di Messina Lillo Oceano che osserva: “Oggi è l’ospedale Piemonte, ieri la vicenda Smeb o quella delle Ferrovie, o ancora l’apparentemente inarrestabile collasso della nostra provincia, e l’elenco potrebbe continuare a lungo. Tutti esempi di come la politica ormai da anni, gestisca questo territorio, senza un progetto, una strategia, un’idea da perseguire e realizzare- commenta Oceano- . Leggi il seguito di questo post »

Sanità, Codacons: al via prima causa per liste di attesa eccessive

Otto mesi di attesa per una visita oftalmica: troppi, secondo una psicologa della capitale, che si è rivolta al Codacons per ottenere giustizia. L’associazione dei consumatori ha così deciso di presentare la prima azione legale contro il Servizio sanitario nazionale per danni da liste d’attesa eccessive. La legge infatti – spiega il Codacons – stabilisce i tempi massimi delle prestazioni sanitarie, fissati in 30 giorni per le visite specialistiche e 60 per la diagnostica strumentale. Leggi il seguito di questo post »

Occhi Aperti! arriva nelle scuole

occhi aperti

Il progetto finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico e promosso da 6 Associazioni dei Consumatori promuove una campagna di sensibilizzazione rivolta ai ragazzi dai 14 ai 18 anni.

Si arricchisce con una nuova iniziativa rivolta ai ragazzi dai 14 ai 18 anni il progetto “Occhi Aperti!” finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico e promosso da Assoutenti, Cittadinanzattiva, Confconsumatori, Movimento Consumatori, Movimento Difesa del Cittadino, Unione Nazionale Consumatori. Leggi il seguito di questo post »

Consumatori, da 2001 a 2009 affitto +79%

Dal 2001 al 2009 il canone d’affitto è aumentato del 79%. E’ quanto rileva l’Osservatorio nazionale della Federconsumatori. Ad aumentare il peso del costo casa anche numerosi altre voci aggiunte: la nettezza urbana (+97%), il condominio (+77%), la luce (+61%), l’acqua (+60%), il riscaldamento (+48%). Nello stesso periodo l’unico ribasso è stato registrato per il telefono (-11%).

(Ansa, 26 febbraio)