Calcio, Champions League: Inter-Chelsea 2-1

Inter-Chelsea 2-1 (1-0) nell’andata degli ottavi di Champions League. In gol Milito al 3′, Kalou al 50′, Cambiasso al 55′.

Al 3′ Milito dribbla a rientrare su Terry e segna con un destro sul primo palo. Al 14′ traversa di Drogba su punizione. Al 33′ Eto’o sbuccia la palla sotto porta. Nel recupero Kalou reclama un rigore e al 50′ sorprende un incerto Julio Cesar con un tiro da fuori dopo azione insistita di Ivanovic. Al 55′ rasoiata di sinistro di Cambiasso nell’angolo.

(Ansa, 24 febbraio)

Lunedì 1 marzo 2010 sciopero della scuola indetto dal SISA (Sindacato Indipendente Scuola e Ambiente)

di Sostine Cannata

Sciopero immigrati (www.uonna.it)

Pubblichiamo qui di seguito il comunicato inviato alle scuole dal Miur, riguardante lo sciopero del sindacato SISA, un sindacato che aderisce alla giornata di mobilitazione del Movimento 1 marzo 2010 indetta in tutto il Paese per difendere i diritti dei migranti e arrestare la deriva razzista nella quale, anche grazie all’assoluta mancanza di sensibilità e rispetto della Costituzione Italiana di chi è deputato a tutelare i diritti umani e quelli delle minoranze, stiamo inesorabilmente scivolando, somigliando sempre più, per cultura e leggi, a quello stesso Paese che emanò le leggi razziali e poi caricò i treni di uomini, donne e bambini per i campi di concentramento nazi-fascisti. Leggi il seguito di questo post »

Frane, Rinaldi (Pd) all’Ars: «Destinare ai comuni colpiti dalle frane il 20% degli stanziamenti del bilancio regionale”

“Destinare il 20% degli stanziamenti previsti per tutte le voci presenti nella tabella H a favore dei comuni della provincia di Messina che hanno subito danni gravosi dalle alluvioni». Lo chiede il vice capogruppo del Partito Democratico all’Ars, Franco Rinaldi, che ha presentato un ordine del giorno firmato anche dai deputati del Pd Pippo Laccoto, Filippo Panarello e Giuseppe Picciolo. «I comuni colpiti da tali eventi calamitosi di straordinaria intensità – afferma Rinaldi – necessitano di importanti interventi strutturali sia per il contenimento delle parti più soggette a franare, che per la ricostruzione di quanto portato via dagli eventi calamitosi». Leggi il seguito di questo post »

Vertenza Teseos, nessun accordo: lo sciopero dei 115 lavoratori della cooperativa continua

L’incontro all’Ufficio del lavoro convocato su richiesta della cooperativa si è concluso con un nulla di fatto in quanto i responsabili della cooperativa stessa non hanno prodotto alcun piano di rientro delle sei mensilità non corrisposte ai lavoratori. Non essendoci quindi le condizioni per raggiungere un accordo che consenta di richiedere la Cassa integrazione in deroga, il dirigente dell’Ufficio del Lavoro Antonino Mazzaglia ha rinviato le parti all’esame del tavolo prefettizio. A renderlo noto i segretari della Funzione pubblica di Cgil, Cisl e Uil, Clara Crocè, Saro La Rosa e Giuseppe Calapai, i quali affermano che, «in attesa che il prefetto convochi le parti, confermiamo la prosecuzione delle azioni di mobilitazione e dello sciopero in tutti i centri di riabilitazione di Messina e provincia in cui sono impegnati i 115 lavoratori della cooperativa».

L’appello di “Libertà e Giustizia”: “Coi soldi del Ponte fermiamo le frane”

MILANO – L’associazione Libertà e Giustizia lancia un appello contro la costruzione del Ponte sullo Stretto. “Le polemiche sulla costruzione del Ponte sullo stretto di Messina sono note. Come le contrarietà espresse dalla comunità scientifica, da amministratori locali e autorità statali. Leggi il seguito di questo post »

Università: Messina; concorsi truccati, teste non risponde

Si e’ svolta  al tribunale di Messina l’udienza del processo che vede imputato il rettore dell’Universita’ di messina, Francesco Tomasello e altre 24 persone nell’ambito dell’inchiesta sui presunti concorsi truccati all’Ateneo peloritano. Oggi doveva essere sentito come teste dell’accusa il professor Orazio Catarsini, che pero’ si e’ presentato dicendo che stava male e non poteva deporre. Il collegio lo ha quindi riconvocato per essere sentito nell’udienza del 22 marzo. Catarsini che gia’ altre due volte non ha deposto presentando un certificato medico, secondo l’accusa e’ colui che per conto del rettore avrebbe minacciato il professor Giuseppe Cucinotta membro interno per un concorso di docente associato alla facolta’ di veterinaria dicendo che il rettore voleva che il concorso andasse in bianco se non lo avesse vinto Francesco Macri, figlio di un ex preside. La prossima udienza e’ stata aggiornata al 15 marzo quando saranno sentiti i testi Angela Venezia, Carmela Di Giovanni, Margherita Calo e il funzionario universitario Aldo Lupo.

(ANSA).

Episodi e aspetti della storia delle città in Calabria (sec. XV-XIX)

un libro di Rossana Sicilia

Le città meridionali nella loro declinazione calabrese (in particolare quelle dell’area territoriale che contorna Cosenza) costituiscono lo sfondo e la trama del libro che sviluppa una serie di temi che concernono la natura del potere che al loro interno esercitavano soggetti istituzionali e non, il rapporto con le superiori istanze governative, la composizione delle classi dirigenti, il loro ruolo, le loro fonti di legittimazione, le pratiche del governo locale, le relazioni con il territorio circostante, i momenti cruciali in cui i grandi eventi sono catapultati sulle realtà locali e vengono reinterpretati alla luce dei rapporti di forza vigenti all’interno delle società locali.

In manette un abile truffatore

Nella giornata di ieri, personale della locale Squadra Mobile traeva in arresto BERNAVA Domenico, nato a Messina il 12.9.1978, ivi residente, titolare della ditta “Planet Security “ con sede ufficiale a Montorio Romano (Roma), poiché colto nella flagranza del reato di truffa aggravata,  nonché di detenzione e porto illegale di armi ed oggetti atti ad offendere.

In particolare, a conclusione di una accurata attività investigativa, veniva accertato che il BERNAVA aveva truffato del denaro a circa 140 giovani disoccupati dietro la falsa promessa di un posto di lavoro nel campo della “sicurezza”, inducendo ciascuna delle ignare vittime a consegnargli la somma di Euro 75 a titolo di contributo per le spese di assunzione. Leggi il seguito di questo post »

Affondo della Cei: l’intreccio mafia politica uccide lo sviluppo del Sud

Nell’attuale crisi politica e sociale, il Sud dell’Italia rischia di essere “tagliato fuori” dalla ridistribuzione delle risorse, e ridotto ad un “collettore di voti per disegni politici ed economici estranei al suo sviluppo”: è quanto denunciano i vescovi italiani in un nuovo documento diffuso oggi su Chiesa e Mezzogiorno. Per risolvere la questione meridionale, sostiene la Cei, è necessario far crescere il senso civico di tutta la popolazione, ricostruire la “necessaria solidarietà nazionale”, ma è anche urgente “superare le inadeguatezze presenti nelle classi dirigenti”.

Rischio sismico, sopralluogo commissione parlamentare in ospedali

MESSINA – Alcuni esponenti della commissione parlamentare d’inchiesta sul Servizio sanitario nazionale, presieduta dal senatore Ignazio Marino, effettueranno domani alle 11,30 un sopralluogo all’ospedale Piemonte di Messina, nell’ambito di un’inchiesta sulle condizioni strutturali degli ospedali che si trovano in zone a rischio sismico. Seguiranno alcune audizioni in prefettura, a partire dal primo pomeriggio. Dalle 14.30 saranno ascoltati il sindaco di Messina Giuseppe Buzzanca, l’assessore regionale alla salute Massimo Russo, il direttore generale dell’Azienda ospedaliera “Ospedali Riuniti Papardo – Piemonte” Armando  Caruso e il dirigente generale del Dipartimento regionale della Protezione civile Pietro Lo Monaco.

Policlinico. La Flc Cgil rivela: Nel 2008 un dossier FLC CGIL all’alto commissario contro la corruzione

“Non è certo un caso che il direttore Pecoraro si sia trovato a fare certi ragionamenti al nostro Congresso, un Congresso che non a caso aveva per titolo “Messina oltre la crisi: crescita, legalità, sostenibilità”. Così Graziamaria Pistorino, segretaria generale  della Flc, la categoria della Cgil che segue il settore scuola e università e quindi il Policlinico, commenta l’intervento del direttore generale del Policlinico di Messina al 2° Congresso della FLC CGIL. “Anzi, ci tengo a sottolineare come quell’intervento si sia inserito in un ragionamento più ampio che il nostro Congresso ha fatto sui temi della crescita e della legalità perché come FLC e come CGIL siamo fermamente convinti che le che il limite maggiore della nostra realtà sia proprio nel diffuso costume dell’illegalità, della violazione delle regole”. Leggi il seguito di questo post »

Tecnica della costruzione: incontri tra professionisti

Il Dipartimento di Ingegneria Civile dell’Università di Messina, l’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Messina e l’Ordine degli Architetti di Messina organizzano una serie di incontri tematici di aggiornamento professionale riguardanti l’applicazione della nuova Normativa Tecnica sulle Costruzioni entrata in vigore il I° luglio 2009. Agli incontri, che si terranno presso la Facoltà di Ingegneria di Messina, parteciperanno docenti universitari, esperti nel settore, provenienti anche da altre Università italiane e straniere.

Leggi il seguito di questo post »

Benzina: rialzi per tutte le compagnie

Benzina sopra 1,35 euro al litro in tutti i distributori italiani: tutte le compagnie petrolifere si sono allineate agli aumenti di Agip, ritoccando al rialzo i listini di benzina e gasolio che raggiunge 1,2 euro al litro.

A Catania i supermercati del falso

Oltre un milione di copie contraffatte di oggetti, capi di abbigliamento, accessori e profumi delle più note griffe mondiali; ma anche riproduzioni di giocattoli, utensili elettrici, cosmetici e farmaci non a norma Cee. È quanto è stato sequestrato dalla guardia di finanza di Catania nell’ambito di un’operazione contro la contraffazione e il contrabbando nel capoluogo etneo. Il materiale, per un valore di mercato stimato dagli investigatori in oltre 11 milioni di euro, era in negozi e depositi ritenuti riconducibili a tre cittadini cinesi che sono stati denunciati. Durante l’operazione militari delle fiamme gialle hanno eseguito controlli in due esercizi commerciali per la vendita all’ingrosso, dotati di regolare licenze e partita Iva, e quattro depositi ubicati in pieno centro storico di Catania. I locali erano stati trasformati in supermercati del falso con tanto di regolare esposizioni negli scaffali dei negozi. Sulla vicenda la guardia di finanza ha inviato un rapporto alla Procura della Repubblica di Catania.

Due mestieri non si fanno bene

Colloquio con Marco Follini   (L’espresso)

Sono sindaci. Amministratori delegati di aziende e società. Presidenti di fondazioni. E pure parlamentari. Così cumulano gli incarichi. E gli stipendi. Anche se la legge lo vieta. Il doppio incarico non è solo una questione di doppi stipendi. È il sintomo della tendenza alla concentrazione dei poteri nella politica italiana. Mentre la maggioranza degli italiani fatica a tenersi un posto di lavoro, o a trovarlo, in quell’universo parallelo che è la nostra politica se ne accumulano spesso e volentieri più di uno, impilandoli come titoli nobiliari alla corte di Carlo V. Leggi il seguito di questo post »