Tennis donne, Fed Cup: per l’Italia c’è la Rep.Ceca

Sarà la Repubblica Ceca l’avversaria dell’Italia nella semifinale di Fed Cup. Le tenniste ceche hanno superato le tedesche col punteggio finale di 3-2.

I risultati: Groenefeld-Safarova 6-2 6-2, Kvitova-Petkovic 6-4 6-4, Hradecka-Petkovic 6-1 7-6(5), Groenefeld-Kvitova 4-6 6-3 6-2, Hradecka/Peschke-Groenefeld/Malek 6-1 6-3.

(Ansa, 7 febbraio)

Spada: azzurre vincono Coppa europea

L’Italia si aggiudica la Coppa europea femminile a squadre di spada.

Il team dell’Aeronautica ha battuto in finale la Romania, terza la Francia.

La squadra azzurra composta da Sara Carpegna, Bianca Del Carretto, Marta Ferrari e Nathalie Moellhausen ha superato 34-29 il Csa Steaua Bucarest (Alexandru, Macesenau, Marou e Zdanovschi). Terze le campionesse uscenti del club Lagardere di Parigi (Flessel, Galantine, Lamon e Kiraly-Picot), che hanno sconfitto le connazionali dell’Academie di Beauvais.

(Ansa, 7 febbraio)

Calcio, serie A: Colpaccio della Roma a Firenze, Risolve Vucinic

La Roma batte 1-0 la Fiorentina al Franchi di Firenze, stacca il Milan ed è sola al secondo posto in classifica a -8 dall’Inter. Partita combattutissima tra le due formazioni, con la Roma salvata in più occasioni da un ottimo Julio Sergio. A sbloccare il risultato ci pensa Vucinic nella ripresa: al 37′ il montenegrino ritrova il gol scaricando in rete di destro a pochi metri dalla porta. La Roma è ora a 44 punti, +2 dal Milan.

(Ansa, 7 febbraio)

I comitati delle zone alluvionate pretendono chiarezza sulla messa in sicurezza

A quattro mesi dalla tragedia che ha colpito Messina sud (Giampilieri, Altolia, Molino, Pezzolo) e alcuni paesi della zona jonica (Scaletta, Itala), promesse e annunci hanno riempito le pagine dei giornali e le bocche di politici e funzionari istituzionali. Nessun intervento strutturale contro il dissesto idrogeologico: reti protettive e otto sirene per segnalare imminenti rischi franosi sono inutili palliativi che non toccano neanche minimamente la nostra priorità: la messa in sicurezza dei territori a rischio!

Leggi il seguito di questo post »

Esplode centrale elettrica in Usa: almeno 50 morti, centinaia i feriti

Kleen energy systems  - Middletown, Connecticut  (http://kleenenergy.com/Index_files)
Kleen energy systems – Middletown, Connecticut

Drammatica esplosione in una centrale elettrica di Middletown, in Connecticut. I primi bilanci parlano di almeno 2 morti accertati e centinaia di feriti, secondo quando rende noto la ‘Cnn’. Ma secondo fonti mediche di un ospedale locale, sarebbero almeno 50 le vittime. E le cifre potrebbero essere destinate a crescere. La deflagrazione, che si è verificata alle 11:17 del mattino ora locale (le 17:17 in Italia), è stata fortissima e si è fatta sentire a oltre 15 km, tanto che la popolazione ha pensato si trattasse di un terremoto.

I mezzi di soccorso arrivano all’impianto ‘Kleen energy systems’, mentre i feriti vengono portati in ospedale anche in elicottero. Un testimone ha detto che lo scoppio è avvenuto durante un test dei sistemi di generazione di energia. (Adnkronos/Ign)

Storia di Oscar, gatto che predice la morte. Anche su Facebook

Oscar (www.steerehouse.org)
“Making Rounds with Oscar:
The Extraordinary Gift of an Ordinary Cat”
by David Dosa

E’ la storia di Oscar gatto che predice la morte. Emissari sulla terra della dea Bastet, divinità protettrice della fertilità e delle gioie terrene, dalla danza alla musica al sesso. E anche dea della salute. Appunto. I gatti già dall’antichità – qui si ricorda l’Egitto – hanno accompagnato nel tempo l’immaginario dell’uomo, materializzando nel corpo da felino il mito, la superstizione e la magia. Con alterne vicende: adorati dai Faraoni, al rogo con le streghe nel medioevo. Per arrivare al nero che porta sfortuna dei giorni nostri. Leggi il seguito di questo post »

Collaboratrice giustizia: molte ombre

Sono tanti gli interrogativi sulla sorte di Lea Garofalo, la collaboratrice di giustizia di cui non si sa nulla da novembre. Nel crotonese dove e’ nata e ha vissuto prima di collaborare con la giustizia, i familiari non parlano con i giornalisti. Lea ha 36 anni e una figlia di 17 avuta da Carlo Cosco, che e’ stato arrestato dai carabinieri, con un complice: e’ ritenuto mandante del sequestro di Lea tentato a maggio. Lei ha svelato la faida Garofalo-Mirabelli e altro. (ANSA)

Venerdì 12 marzo 2010 sciopero generale indetto dalla Cgil

Epifani al Comitato Direttivo, sciopero 12 marzo su crisi, fisco e immigrazione
W la Cgil (http://eatoniano.files.wordpress.com)

Tre importanti obiettivi al centro della mobilitazione della CGIL. Per il Segretario Generale il quadro determinato dalle diverse crisi industriali è preoccupante, soprattutto sul piano occupazionale. Necessario intervenire subito per alleggerire intollerabile carico fiscale. Fatti Rosarno un segnale grave della profonda esasperazione di lavoratori sfruttati.
Leggi il seguito di questo post »

Uno, dieci, cento passi di responsabilità

UISP CONTRO LA MAFIA: L’8 FEBBRAIO A ROMA LA PRESENTAZIONE DEL LIBRO “BENI CONFISCATI ALLE MAFIE”, UN TESTO CHE AVVALORA L’IMPORTANZA DEL RIUSO SOCIALE

Oltre 200.000 le firme raccolte finora da Libera, il network delle associazioni antimafia, per chiedere al Parlamento di ritirare l’emendamento alla legge finanziaria che prevede la vendita dei beni confiscati alle mafie che non si riescono a destinare entro tre o sei mesi. In un contesto in cui anche l’Uisp è al fianco di Libera contro il ritorno di quei beni nelle disponibilità dei clan a scapito del loro riutilizzo sociale, segnaliamo per lunedì 8 febbraio a Roma, la presentazione del libro “Beni confiscati alle mafie: il potere dei segni. Viaggio nel paese reale tra riutilizzo sociale, impegno e responsabilità” a cura della Fondazione Libera Informazione.

L’appuntamento organizzato dall’Agenzia delle Organizzazioni non lucrative di utilità sociale avrà luogo alle ore 11 presso la Sala azzurra della Federazione Nazionale della stampa.
La ricerca contenuta nel testo, offre un quadro dettagliato delle buone pratiche di utilizzo dei beni sottratti alle organizzazioni criminali di tipo mafioso e restituiti alla collettività per uso sociale. Oltre 100 gli esempi contenuti nel libro che evidenziano come nel nostro paese, dal riciclo di beni confiscati alle mafie può scaturire un circuito virtuoso che fornisce risposte alle domanda di legalità che la cittadinanza pone in territori afflitti dalla presenza di organizzazioni criminali.

Uno, dieci, cento passi di responsabilità  si legge nell’invito – che vogliono dimostrare che quando le istituzioni e la società civile si muovono con lo stesso passo è possibile liberarsi della opprimente presenza della criminalità. Saranno presenti all’evento Stefano Zamagni, presidente dell’Agenzia per le Onlus, Carlo Borgomeo, presidente Fondazione per il Sud, Roberto Morrione, presidente Libera Informazione.

Calcio, Eccellenza: Il Camaro Messina piega il Trecastagni

 

Meritata affermazione del Camaro che centra il terzo successo di fila e il ventesimo risultato utile consecutivo.

Padroni di casa in vantaggio al 40′ grazie alla splendida punizione di Merlino. Al 10′ della ripresa il raddoppio di Assenzio. Al 42′ il Trecastagni, in 10′ dal 17′ del secondo tempo, trova il gol su calcio di rigore trasformato da Martelli.

Mercoledì turno infrasettimanale: Camaro impegnato a Rosolini.

(www.usdcamaromessina.it)

L’Italia dei finti assunti e del lavoro nero

Ricordate l’antico adagio? La madre degli stolti è sempre incinta. Va rivisto: è sempre incinta anche quella dei falsi braccianti agricoli. Anche perché, oltre al resto, frega gli assegni di maternità. Con i 98.376 smascherati nel 2009, dice l’Inps, i «furbetti del poderino» (finto) salgono negli ultimi 7 anni a 569.841. Pari alla popolazione di Genova. Con differenze tra regione e regione abissali: un imbroglione ogni 4.890.841 abitanti in Lombardia, uno ogni 151 in Calabria. Trentaduemila volte di più.

Leggi il seguito di questo post »

Ennesimo incidente di caccia: muore un uomo

Un uomo è morto in un incidente di caccia avvenuto all’interno di una riserva privata nella zona di Castagneto Carducci (Livorno).

La vittima è Giuseppe Orlando, 42 anni, nipote del conte Gaddo Della Gherardesca e figlio della contessa Sibilla.

L’incidente sarebbe avvenuto nel corso di una battuta di caccia al cinghiale.

Secondo una prima ricostruzione, dopo il ferimento di un animale, Orlando si sarebbe avvicinato al cinghiale e sarebbe stato colpito per sbaglio.

(Ansa, 7 febbraio)

Calcio: La giornata delle siciliane e calabresi di Lega Pro e serie D

 

di S.I.

Nel girone B della Prima Divisione, gran colpo del Cosenza a Lanciano (0-1) e ‘lupi’ silani che raggiungono la quinta posizione di una classifica dominata dalla capolista Verona a 44 punti ed oggi vittoriosi su un mai domo Ravenna per 2 a 1. Cosentini a 10 punti dalla vetta ma in piena bagarre play off.

Fermo il girone C della Seconda Divisione, tre squadre appaiate al comando della serie D, girone I, dove c’é gran lotta: Rossanese che pareggia a Messina (1-1), Trapani clamorosamente sconfitto dal Modica in casa (0-2 e ragusani a 4 punti dal trio di testa, a quota 35) e Milazzo con una partita in meno, che disputerà prossimamente a Rosarno, non riescono a prevalere; brutte sconfitte per Vigor Lamezia (1-2 dall’Avellino) e Castrovillari (sconfitto 5 a 1 a Sapri); la Nissa passa ad Adrano (1-2), l’Hinterreggio prevale sul Mazara dopo una partita molto combattuta (finita 3 a 2 per i calabresi), pari a reti bianche tra Palazzolo ed Acicatena.

Concorso per giornalisti annullato al Comune di Palermo, esposto dell’Assostampa

“L’annullamento definitivo del concorso per 13 redattori all’ufficio stampa del Comune di Palermo appare davvero tanto sconcertante quanto inopportuno e su questa decisione l’amministrazione comunale di Palermo, guidata dal sindaco Cammarata, dovrà rispondere non solo nelle sedi proprie del contenzioso sindacale. Ma anche nelle sedi giudiziarie civili, penali e contabili”. Lo afferma il segretario regionale dell’Assostampa, Alberto Cicero,  che aggiunge: “Il nostro ufficio legale ha già avviato una vertenza a tutela dei giornalisti che per anni hanno lavorato nell’Ufficio stampa del Comune.

Leggi il seguito di questo post »

Calcio, serie A: Inter a gonfie vele, Milan pari a Bologna

Nella 23ma giornata di serie A l’Inter rifila 3 gol al Cagliari, il Milan è invece bloccato sul pari a Bologna. Colpo del Catania in casa della Lazio, Napoli battuto ad Udine.

I risultati: Atalanta-Bari 1-0 (Tiribocchi); Bologna-Milan 0-0; Genoa-Chievo 1-0 (Rossi); Inter-Cagliari 3-0 (Pandev, Samuel, Milito); Lazio-Catania 0-1 (Maxi Lopez); Siena-Sampdoria 1-2 (Gastaldello, Pozzi, Maccarone); Udinese-Napoli 3-1 (Di Natale 3, Maggio).

Palermo-Parma 2-1 e Livorno-Juventus 1-1 (giocate ieri); Fiorentina-Roma si giocherà stasera, alle 20.45.

(Ansa, 7 febbraio)