Tennis donne, Fed Cup: per l’Italia c’è la Rep.Ceca

Sarà la Repubblica Ceca l’avversaria dell’Italia nella semifinale di Fed Cup. Le tenniste ceche hanno superato le tedesche col punteggio finale di 3-2.

I risultati: Groenefeld-Safarova 6-2 6-2, Kvitova-Petkovic 6-4 6-4, Hradecka-Petkovic 6-1 7-6(5), Groenefeld-Kvitova 4-6 6-3 6-2, Hradecka/Peschke-Groenefeld/Malek 6-1 6-3.

(Ansa, 7 febbraio)

Spada: azzurre vincono Coppa europea

L’Italia si aggiudica la Coppa europea femminile a squadre di spada.

Il team dell’Aeronautica ha battuto in finale la Romania, terza la Francia.

La squadra azzurra composta da Sara Carpegna, Bianca Del Carretto, Marta Ferrari e Nathalie Moellhausen ha superato 34-29 il Csa Steaua Bucarest (Alexandru, Macesenau, Marou e Zdanovschi). Terze le campionesse uscenti del club Lagardere di Parigi (Flessel, Galantine, Lamon e Kiraly-Picot), che hanno sconfitto le connazionali dell’Academie di Beauvais.

(Ansa, 7 febbraio)

Calcio, serie A: Colpaccio della Roma a Firenze, Risolve Vucinic

La Roma batte 1-0 la Fiorentina al Franchi di Firenze, stacca il Milan ed è sola al secondo posto in classifica a -8 dall’Inter. Partita combattutissima tra le due formazioni, con la Roma salvata in più occasioni da un ottimo Julio Sergio. A sbloccare il risultato ci pensa Vucinic nella ripresa: al 37′ il montenegrino ritrova il gol scaricando in rete di destro a pochi metri dalla porta. La Roma è ora a 44 punti, +2 dal Milan.

(Ansa, 7 febbraio)

I comitati delle zone alluvionate pretendono chiarezza sulla messa in sicurezza

A quattro mesi dalla tragedia che ha colpito Messina sud (Giampilieri, Altolia, Molino, Pezzolo) e alcuni paesi della zona jonica (Scaletta, Itala), promesse e annunci hanno riempito le pagine dei giornali e le bocche di politici e funzionari istituzionali. Nessun intervento strutturale contro il dissesto idrogeologico: reti protettive e otto sirene per segnalare imminenti rischi franosi sono inutili palliativi che non toccano neanche minimamente la nostra priorità: la messa in sicurezza dei territori a rischio!

Leggi il seguito di questo post »

Esplode centrale elettrica in Usa: almeno 50 morti, centinaia i feriti

Kleen energy systems  - Middletown, Connecticut  (http://kleenenergy.com/Index_files)
Kleen energy systems – Middletown, Connecticut

Drammatica esplosione in una centrale elettrica di Middletown, in Connecticut. I primi bilanci parlano di almeno 2 morti accertati e centinaia di feriti, secondo quando rende noto la ‘Cnn’. Ma secondo fonti mediche di un ospedale locale, sarebbero almeno 50 le vittime. E le cifre potrebbero essere destinate a crescere. La deflagrazione, che si è verificata alle 11:17 del mattino ora locale (le 17:17 in Italia), è stata fortissima e si è fatta sentire a oltre 15 km, tanto che la popolazione ha pensato si trattasse di un terremoto.

I mezzi di soccorso arrivano all’impianto ‘Kleen energy systems’, mentre i feriti vengono portati in ospedale anche in elicottero. Un testimone ha detto che lo scoppio è avvenuto durante un test dei sistemi di generazione di energia. (Adnkronos/Ign)

Storia di Oscar, gatto che predice la morte. Anche su Facebook

Oscar (www.steerehouse.org)
“Making Rounds with Oscar:
The Extraordinary Gift of an Ordinary Cat”
by David Dosa

E’ la storia di Oscar gatto che predice la morte. Emissari sulla terra della dea Bastet, divinità protettrice della fertilità e delle gioie terrene, dalla danza alla musica al sesso. E anche dea della salute. Appunto. I gatti già dall’antichità – qui si ricorda l’Egitto – hanno accompagnato nel tempo l’immaginario dell’uomo, materializzando nel corpo da felino il mito, la superstizione e la magia. Con alterne vicende: adorati dai Faraoni, al rogo con le streghe nel medioevo. Per arrivare al nero che porta sfortuna dei giorni nostri. Leggi il seguito di questo post »

Collaboratrice giustizia: molte ombre

Sono tanti gli interrogativi sulla sorte di Lea Garofalo, la collaboratrice di giustizia di cui non si sa nulla da novembre. Nel crotonese dove e’ nata e ha vissuto prima di collaborare con la giustizia, i familiari non parlano con i giornalisti. Lea ha 36 anni e una figlia di 17 avuta da Carlo Cosco, che e’ stato arrestato dai carabinieri, con un complice: e’ ritenuto mandante del sequestro di Lea tentato a maggio. Lei ha svelato la faida Garofalo-Mirabelli e altro. (ANSA)