La Sicilia nella morsa del gelo

La Sicilia nella morsa del maltempo e della neve. Nevica, infatti, su parte dell’Isola. Imbiancata quasi tutta la provincia di Enna, anche a bassa quota. Al momento non si segnalano problemi alla viabilita’, anche se sta nevicando sull’autostrada A/19 Palermo-Catania, sia nel tratto di Enna, che tra Caltanissetta e Scillato. L’Anas ha gia’ avviato le operazioni di spargimento del sale. Militari del soccorso alpino della guardia di finanza di Nicolosi (Catania) hanno salvato stamattina un uomo e una donna di Siracusa, di 38 e 37 anni, che hanno trascorso la notte nel loro fuoristrada bloccato dalla neve sull’Etna, nella zona del Salto del Cane, in territorio di Nicolosi. Per raggiungerli i soccorritori hanno dovuto utilizzare gli sci perché le strade nelle zone sommitali del vulcano sono inagibili per la neve caduta. I due, fortemente infreddoliti, sono stati rifocillati con cibo e bevande calde e, avvolti in coperte, sono stati condotti, a piedi, sulla fuoristrada di servizio delle fiamme gialle, nella zona dei Monti Silvestri per essere poi portati a Nicolosi. A dare l’allarme è stato questa mattina un loro amico che li aspettava ieri per trascorrere la serata insieme a Zafferana Etna, su un altro versante dell’Etna.

Tennis, Classifica Atp: Nadal fuori dal podio

Cambia il ranking Atp. Se Roger Federer resta in vetta alla classifica mondiale, Nadal esce dal podio dopo quattro anni e mezzo. Alle spalle dello svizzero guadagna una posizione Novak Djokovic, ora : per il ventiduenne serbo è il best ranking (migliore posizione) in carriera. Sale al  posto Andy Murray, finalista a Melbourne, mentre Rafa Nadal scende al  posto. Entra per la prima volta nei top ten Marin Cilic, ventunenne croato semifinalista agli Australian Open.

(Ansa, 1 febbraio)

Caccia, Si è chiusa ieri la stagione venatoria: 27 persone morte

 

Al tramonto di ieri si è conclusa la stagione di caccia 2009/2010, iniziata lo scorso primo settembre. Il bilancio ‘umano’ è di 27 morti e 59 feriti, nonostante i cacciatori italiani siano passati dai 2 milioni degli anni ’60 ai circa 700.000 di oggi. Morti e feriti legati all’attività di caccia, ma non solo: è infatti di un morto e di 14 feriti il bilancio delle vittime tra la gente comune rimasta coinvolta in un incidente anche se non stava praticando la caccia. Alto anche il numero di cacciatori colpiti da infarto nella zone di caccia. Il bilancio è fatto, come ogni anno, dalla Lac, la lega per l’abolizione della caccia, che nota come “l’insufficienza dell’attività di vigilanza non riesca ancora a contrastare alcune importanti sacche di bracconaggio, come nella provincia di Brescia, nei laghi costieri pugliesi, in Sardegna e nelle lagune venete, compreso in special modo il Delta del Po, nelle piccole isole tirreniche e siciliane, dove imperversano l’abbattimento di esemplari di specie protette, il mancato rispetto dei limiti di carniere, l’impiego di mezzi non consentiti come trappole, lacci, uso di richiami acustici a funzionamento elettromagnetico”. Leggi il seguito di questo post »

Tennis femminile, Classifica Wta: Serena Williams leader

Grazie al successo agli Open d’Australia Serena Williams resta saldamente in testa alla classifica Wta di tennis. Dodicesima Flavia Pennetta. Le progressioni migliori sono quelle di due cinesi, Li Na e Zheng Jiei, semifinaliste a Melbourne. La prima avanza di ben sette posizioni (da 17/a a 10/a), la seconda di 15 ed entra nelle top 20. Diciottesima Francesca Schiavone. Subito dopo Serena Williams, Dinara Safina, Caroline Wozniacki, Svetlana Kuznetsova, Venus Williams, Victoria Azarenka.

(Ansa, 1 febbraio)

Sanzioni ai produttori caschi moto

L’Antitrust ha comminato alcune sanzioni a diverse aziende produttrici e distributrici di caschi da motociclista non omologati. Lo afferma l’ultimo bollettino dell’Autorità, che ha condannato 5 società per pratiche commerciali scorrette con sanzioni pari a 465.000 euro. Le società sono RVM (130.000 euro di sanzione), Vismara (150.000 euro), Made in Italy (100.000 euro), Cascobene (40.000) e XMoto (45.000) che proponevano come omologati prodotti senza certificazione. (Ansa, 1 febbraio)

Indagini illegali: Telecom e Pirelli chiedono il patteggiamento

Con la richiesta di patteggiamento Telecom e Pirelli chiudono con la vicenda dei dossier illegali, che ha al centro l’ex capo della security delle due società Giuliano Tavaroli e per la quale le due aziende sono finite imputate in base alla legge sulla responsabilità amministrativa degli enti. Alla ripresa dell’udienza preliminare che si sta celebrando davanti al gup di Milano Mariolina Panasiti, la posizione delle due società dovrebbe essere stralciata. L’istanza di patteggiamento, di cui dà notizia il Corriere della Sera, è stata depositata in Tribunale sabato mattina scorso e porta Telecom e Pirelli a rinunciare al processo breve, qualora dovesse entrare in vigore. Leggi il seguito di questo post »

Internet: consigli su web per emigrare

‘Informazioni per chi vuole emigrare da chi è già emigrato’: si presenta così italiansinfuga.com, un sito per chi vuole lasciare l’Italia. Lo ha creato Aldo Mencaraglia, un quarantenne originario di Borgo San Dalmazzo, in provincia di Cuneo, che a 19 anni è partito per l’Inghilterra e non è mai più tornato. Qualche anno fa ha deciso di condividere la sua esperienza con tutti quelli che sognano di cambiare vita come lui, da qui è nato italiansinfuga.com.

(Ansa, 1 febbraio)