Messina: Per un mese a Fortuna Arte ‘In principio’, le opere di Enzo Rizzo


  di S.I.

Continua, nei locali della galleria “Fortuna Arte” di Messina, la mostra di Enzo Rizzo, “In principio”, inaugurata nei giorni scorsi. Un appuntamento importante per l’artista nostrano che, a distanza di vent’anni, torna con una personale nella città dello Stretto, dove ha esordito nel 1981.

Ventotto le opere esposte, che hanno come base la pittura ad olio, a cui si aggiunge, poi, l’utilizzo di materiali non convenzionali, come le resine o il catrame.

Nato nella città peloritana nel 1958, Vincenzo Rizzo ha avuto una formazione da autodidatta, mentre Franco Palmieri è stato uno dei suoi maestri di vita. Ha compiuto studi d’arte in diversi centri italiani, completando la propria preparazione artistica e filosofica con frequenti viaggi all’estero, con una particolare attenzione alle culture orientali e medio orientali, tanto che il giornalista Vincenzo Bonaventura scrive di lui: «Rizzo “fruga” tra le filosofie e le religioni mediorientali e orientali per trovare quella risposta che non ha trovato in Occidente. E lo fa senza porsi confini né concettuali né figurativi né tecnici». Dal 1985 vive e opera a Milano, dividendosi fra il capoluogo lombardo e il suo studio a Praga.

L’artista messinese (www.enzorizzo.it) ha esposto anche a New York, “Focus on the sublime” – Contemporary Visual Arts Gallery (2005) e “Making Things” Contemporary Visual Arts Gallery (2004); alla Galleria De Poche di Ginevra (1992-1993); a Parigi, Galleria Libreria Nicaise (1990) Ass. Bilan de l’art contemporain (1986) Galleria Maison des artistes (1992); a Bruxelles, Collettiva Palazzo Berlaymont (2007) Contemporaneo Italiano Parlamento Europeo (2007); a Milano, MiArt (2001-2002-2003); e a Bologna Arte Fiera Bologna (2001), Libreria editoriale Tam tam (1983), Circolo artistico.

«Il caso Rizzo è diverso perché non ha a che fare con la pittura in senso tecnico e storico, ma piuttosto con la poesia, la filosofia, la spiritualità – osserva Fiorella Nicosia nel catalogo. Un’idea più universale e necessaria che va all’origine, credo, della comunicazione artistica. E’ come se la pittura volesse sintetizzarsi e concretizzarsi in un pensiero più alto, al di là della figurazione e dell’astrazione. Come se volesse arrivare al principio delle cose, così come molti maestri del passato hanno cercato di fare e così come ancora credo si possa fare ancora oggi, e l’arte di Rizzo lo testimonia, come voler giungere alla tensione originaria del pensiero e della vita. Ricercare le origini di sé e lavorare autenticamente perché non se ne può fare a meno, perché non si può essere altro. ».

Dopo l’appuntamento di “Fortuna Arte”, Enzo Rizzo esporrà a Milano, il 5 ottobre, alla New Ars Italica, via De Amicis, e nell’atelier di Selene Giorgi, Vicolo dei Lavandai. In calendario anche una mostra all’Istituto di Cultura di Praga.

(Nella foto in alto: In principio – Olio su tavola – cm. 100×120; nella seconda: un momento della mostra)

Lo spazio creativo di Fortuna Arte (Via del Vespro, 44 – Tel. 090.6406498), voluto e riqualificato dal fondatore Saro Gulletta e coordinato da Piero Serboli, è aperto al pubblico da giovedì a sabato, dalle 17 alle 20, e domenica, dalle 10 alle 12.30, sino al 28 febbraio.

Pubblicato su Senza categoria. Leave a Comment »

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: