Maltempo: La Nasa salva centinaia di tartarughe in choc termico

Centinaia di tartarughe in pieno choc termico sono state salvate dagli scienziati della Nasa. L’ondata di maltempo negli Stati Uniti ha colpito eccezionalmente anche il sud della Florida dove, sull’isola di Merritt, si trovano il Kennedy Space Center e un grande parco nazionale in cui vivono numerosi uccelli, trichechi, alligatori e tartarughe. A causa dell’acqua troppo fredda queste ultime sono cadute in una sorta di torpore, che le rende prive di funzioni vitali apparenti, impedendo loro di muoversi verso acque più calde. Gli scienziati sono intervenuti riscaldandole e curandole in attesa che la temperatura dell’acqua ritorni abbastanza calda. (Red – Apcom)

Terremoti nelle Marche e in Abruzzo: dopo quella di stamattina tra Macerata e Ascoli Piceno, ancora 4 scosse

di Sostine Cannata

Ancora due scosse sismiche di 3,1 e 1,7 gradi della scala Richter nelle Marche, tra le province di Ascoli Piceno e Macerata, zona nella quale c’è già stato stamattina alle 9,33 un altro sisma di 3,9 gradi. L’ipocentro delle due scosse, della prima registrata alle ore 13:37:36 e della seconda, quella di magnitudo 1,7, alle ore 15:02:22, è stato fissato rispettivamente alle profondità di 35,8 e 10 km. Leggi il seguito di questo post »

Calcio, posticipo di serie A: il Milan toglie dai ‘giochi scudetto’ la Juve con un perentorio 3 a 0

di S.I.

Una Juventus mediocre e limitata tecnicamente, col morale a terra, ma che nonostante ciò riesce a tenere il campo per buona parte del primo tempo interpretando giustamente la partita sul ritmo, si schianta sul proprio terreno contro un Milan meglio organizzato, superiore per ritrovata condizione fisica e più preciso. E’ il ‘vecchio’ Nesta ad aprire le danze al 29° e la Juve vacilla ma si riprende, credendo comunque nella rimonta. I bianconeri avanzano più per forza di volontà – sinceramente mai mancata – che per efficaci triangolazioni o soluzioni di gioco, dimostrando di non essere di fatto squadra e probabilmente non dimostrando, nei singoli, molti giocatori con qualità tradizionalmente ‘da Juve‘. Leggi il seguito di questo post »

Caccia: un morto e un ferito grave. Quando la finiremo con questo scempio?

E’ di un morto e un ferito grave il bilancio di due incidenti di caccia avvenuti oggi in Sardegna, in Ogliastra e nell’Oristanese.

Un uomo di 36 anni, di Jerzu, è stato colpito per errore da un compagno di battuta mentre nel pomeriggio cacciavano cinghiali nelle campagne ogliastrine. Una fucilata a pallettoni che lo ha sorpreso nascosto tra la macchia.

Analoga la dinamica dell’incidente nel quale è rimasto gravemente ferito un noto cacciatore di Bosa, di 56 anni.

(Ansa, 10 gennaio)

Calcio, Eccellenza: Camaro bloccato dal Caltagirone, Gara a reti bianche al Celeste di Messina

di S.I.

Inizia con uno 0-0 interno il 2010 della formazione di Accetta, meno brillante rispetto alle ultime uscite e poco fortunata.
Nel primo tempo il
Camaro spinge e costruisce diverse palle gol ma non trova il vantaggio; la ripresa si apre con la traversa colpita da Casella dopo pochi secondi, in assoluto la migliore occasione della gara, poi un buon Caltagirone tiene bene il campo concedendo poco agli avversari. Gara condizionata dalla pioggia, caduta copiosamente per quasi tutta la durata dell’incontro. Nel finale espulso il difensore ospite Bruno.
Il
Camaro, nonostante il sedicesimo risultato utile consecutivo, viene staccato dal Vittoria e perde la terza posizione in classifica. Ancora ampio il vantaggio sulle squadre che inseguono una posizione play-off. Domenica prossima gara esterna sul campo del Biancavilla.

(Fonte: http://www.usdcamaromessina.it)

Primo sciopero a Mediaset: continuerà fino a domani

Primo giorno di sciopero dei lavoratori Mediaset contro la cessione del ramo d’azienda che riguarda la sartoria, il trucco e l’acconciatura.

Si sono formati piccoli presidi di protesta davanti agli studi di Roma e di Cologno Monzese.

Lo sciopero, che proseguirà domani, è stato indetto dai sindacati della comunicazione di Cgil, Cisl e Uil.

Nel corso del Tg5 delle 13 è stato letto un comunicato di solidarietà da parte del Cdr della testata ai lavoratori in sciopero.

(Ansa, 10 gennaio)

Calcio, Serie D: Acr Messina corsaro a Sapri, Tonfo del Milazzo in casa col Mazara; la Vigor Lamezia travolge l’Adrano

di S.I.

Inopinata ed imprevista sconfitta interna del Milazzo con il Mazara (0-1) nel girone I della serie D e classifica compromessa per il contemporaneo colpaccio del Trapani ad Avellino (0-2): Trapani che ora svetta al comando con 36 punti, seguito proprio dal Milazzo a 34 e dalla Vigor Lamezia a 33 che ha travolto il malcapitato Adrano (4-1).

Campionato indubbiamente sempre più avvincente e che registra anche il ritorno alla vittoria esterna dell’Acr Messina (0-2 a Sapri) e quella interna del Modica sul Rosarno (1-0); solo un pari a reti bianche tra Rossanese ed Hinterreggio e per 1 a 1 tra Castrovillari e Palazzolo; altre pesanti sconfitte interne sono quelle subite dall’Acicatena (1-4 col Sambiase) e dalla Nissa (0-1 ad opera della Viribus Unitis), raggiunta ora con l’Avellino a quota 22 punti a centro classifica dal Messina e dal Sambiase. Leggi il seguito di questo post »

Meteo: Ancora una settimana di pioggia e freddo

Pioggia, freddo e neve anche per la prossima settimana in Italia, dopo una breve tregua domani e martedì, giornate molte nuvolose.

In seguito, un nucleo di aria gelida porterà qualche spolverata di neve.

Secondo il meteorologo del Centro Epson Meteo Giuliacci, mercoledì arriverà una nuova perturbazione, accompagnata da molte piogge al Centro-Sud e da nevicate che al Nord-Ovest interesseranno la pianura.

La perturbazione porterà ancora piogge sul Sud e sulle regioni centrali adriatiche.

(Ansa. 10 gennaio)

Lega Pro: il Cosenza s’impone a Pescina; in Seconda Divisione, l’Igea Virtus blocca il Gela

di S.I.

Prima Divisione di Lega Pro – Girone A: Novara nettamente al comando con 5 punti sulla Cremonese in virtù delle doppie vittorie ottenute dalla prima a Sorrento (0-2) e dalla seconda in casa con la Paganese (1-0); segue il Varese a 4 punti (36) che supera di misura il Como (1-0).

Girone B: Cosenza d’imperio a Pescina: i lupi della Sila s’impongono per 3 ad 1 ed agganciano la quarta posizione a 30 punti, pur in condominio col Pescara ed in attesa del recupero di quest’ultima che giocherà domani in casa propria con l’attuale cenerentola del campionato, la Cavese; un punto più sopra, al terzo posto, la blasonata Ternana, sconfitta a Taranto per 1 a 0. Leggi il seguito di questo post »

Discrimination is too much

La Rete Migranti di Reggio Calabria, costituita da soggettività di varia estrazione culturale, religiosa e politica, comprese le diverse realtà che da anni, soprattutto in questi drammatici momenti, lavorano al fianco dei migranti di Rosarno, ha da sempre denunciato lo stato di degrado, schiavitù e assenza assoluta di diritti in cui si ritrovano i “raccoglitori di arance”.

Una situazione la cui esplosività era ben conosciuta. L’ennesima aggressione fisica subita da uno dei braccianti ha scatenato la loro rabbia spontanea. Leggi il seguito di questo post »

Neve, vento e pioggia sulla Calabria nelle ultime ore

Pioggia, vento, neve e temperature in picchiata nelle ultime ore in Calabria. In particolare è nevicato sui rilievi della regione. Sulla Sila cosentina, a Lorica, dove continua a nevicare, la neve ha raggiunto 50 cm. Qualche decina di cm anche sulla Sila catanzarese e crotonese, solo qualche fiocco sull’Aspromonte. Nel resto della regione prevalgono pioggia e vento. Imbiancate le cime presilane intorno al capoluogo. E’ nevicato anche sulla A3 Salerno-Reggio nella zona del Pollino.

(Ansa, 10 gennaio)

Chi è Antonello Mangano, autore di “Gli africani salveranno Rosarno. E, probabilmente l’Italia”

di Sostine Cannata

Il Prof. Mario Centorrino - Assessore Pubblica Istruzione Regione Siciliana  (www.unime.it)

Per capire meglio il libro “Gli africani salveranno Rosarno. E, probabilmente l’Italia” e il suo autore, Antonello Mangano, forse può essere d’aiuto un piccolo caso, un elemento biografico, di carattere assolutamente locale, come locale era fino a qualche giorno fa la questione “Rosarno” descritta da Mangano. Leggi il seguito di questo post »

La Germania controcorrente rispetto all’Italia: a Berlino, corteo in memoria di Luxemburg e Liebknecht

Migliaia di nostalgici ma non solo, hanno reso omaggio oggi a Rosa Luxemburg e Karl Liebknecht, i due fondatori del Partito Comunista tedesco.

Circa 9.000 persone, secondo gli organizzatori, si sono ritrovati al cimitero di Friedrichsfelde, nell’ex Berlino est, luogo dove il 15 gennaio del 1919 vennero uccisi i due rivoluzionari: all’alba della “Rivolta di Gennaio”, Rosa Luxemburg venne rapita e poi assassinata, insieme con Liebknecht, dai soldati agli ordini del governo del socialdemocratico Friedrich Ebert.

Negli ultimi mesi molto si è discusso sulle spoglie di Rosa Luxemburg, dopo che il settimanale tedesco Der Spiegel sostenne, lo scorso anno, di aver ritrovato quelle autentiche negli scantinati dell’ospedale della Charité; nuove indagini sostengono che neppure quello sia il vero cadavere della leggendaria militante comunista.

(Ansa, 10 gennaio)

Calcio, serie A: il Napoli é terzo in attesa di Juve-Milan. Vincono anche Fiorentina, Palermo, Livorno, Genoa ed il Cagliari a Bologna

Il Napoli batte la Sampdoria con un colpo di testa di Denis. Vincono anche Fiorentina, Palermo, Livorno, Genoa, e il Cagliari a Bologna.

Risultati della 19/a di A, ultima d’andata: Bologna-Cagliari 0-1 (Matri), Fiorentina-Bari 2-1 (Barreto, Mutu, Castillo), Genoa-Catania 2-0 (Mesto, Sculli), Livorno-Parma 2-1 (Tavano, Lucarelli, Dzemaili), Napoli-Sampdoria 1-0 (Denis), Palermo-Atalanta 1-0 (Cavani rig.), Udinese-Lazio 1-1 (Floccari, Di Natale). Juventus-Milan si gioca alle 20:45.

Con la vittoria sulla Sampdoria il Napoli quindi scavalca la Roma e aggancia temporaneamente la Juve al terzo posto. In salita Fiorentina e Palermo.

Classifica attuale: Inter 45, Milan 34, Juventus e Napoli 33, Roma 32, Fiorentina e Palermo 30, Parma 28, Bari, Cagliari e Genoa 27, Sampdoria 26, Chievo 24, Livorno 21, Lazio 20, Udinese 19, Bologna 16, Catania 15, Atalanta 13, Siena 12.

(Ansa, 10 gennaio)

Uccise rivale dopo scontro tra giovani: arrestato nel vibonese

Arrestato nel Vibonese un trentaduenne per l’omicidio di un giovane di 26 anni, ucciso a colpi di fucile nel 2009. Un omicidio, secondo quanto emerso dalle indagini dei militari, che segnò il punto più alto di uno scontro in atto già da tempo tra due gruppi di giovani caratterizzato da violente liti e da danneggiamenti compiuti anche con armi da fuoco e nato per futili motivi. (Ansa, 10 gennaio)