Atp Doha: a sorpresa vince Davydenko. Battuto Nadal

Il russo Nikolay Davydenko vince il torneo Atp di Doha battendo in finale Rafael Nadal dopo aver eliminato in semifinale Roger Federer.

L’inizio del match è favorevole allo spagnolo, n.2 del seeding, che porta a casa il primo set senza lasciare un gioco al russo, n.3.

Combattutissimo il secondo set, risolto al tie-break con Davydenko che si impone 10-8.

Sullo slancio il russo vince 6-4 anche il terzo set e si aggiudica il torneo. Punteggio finale: 0-6, 7-6 (8), 6-4.

(Ansa, 9 gennaio)

Rosarno: Questura, 53 i feriti

Sono 53 le persone rimaste ferite nel corso della guerriglia urbana di Rosarno, secondo i dati della Questura di Reggio. Di questi 21 sono immigrati, otto dei quali ancora in ospedale. Gli immigrati trasferiti sono stati 709, 440 portati nel Cpa di Crotone e 269 in quello di Bari; inoltre alcune centinaia di immigrati si sono allontanati con mezzi propri. Sono stati arrestati tre italiani e sette stranieri, per cinque dei quali l’arresto e’ stato convalidato dal gip. (ANSA)

Calcio, serie A: Inter-Siena 4-3, Decidono Sneijder e Samuel

La “pazza” Inter porta a casa una delle vittorie più incredibili della sua storia.
Sotto contro il Siena ultimo in classifica a due minuti dal 90′, riesce a ribaltare il risultato e a vincere una partita dal pronostico scontato, ma che ha invece un andamento folle ed un finale thrilling. Finisce 4-3 e il risultato è già indicativo. Leggi il seguito di questo post »

Lavoro: 450 esuberi in Italtel, di cui 230 a Carini (PA). Proclamate 8 ore di sciopero

Indetto da Fim Fiom e Uilm uno sciopero di 8 ore all’Italtel dopo che l’azienda ha annunciato 450 esuberi e la chiusura di 2 stabilimenti.

Chiusura prevista per l’impianto di Roma (220 dipendenti) e quello di Carini (Palermo, 230 addetti). Le prime due ore di sciopero saranno effettuate il 14 gennaio. Lunedì nella fabbrica di Carini, dove si fa ricerca e sviluppo di software per le Tlc, è in programma un’assemblea dei lavoratori che deciderà altre iniziative di lotta.

(Ansa, 9 gennaio)

Messina: Telefonata anonima fa scattare allarme bomba su traghetti

E’ già rientrato l’allarme bomba sulla tratta marrittima Messina-Villa San Giovanni scattato in seguito ad una serie di telefonate anonime che parlavano di un “regalo” su un ‘generico’ traghetto. Forse uno scherzo di pessimo gusto, ma – spiegano i militari di Messina – le telefonate arrivate sia a Villa San Giovanni che alla caserma di Messina hanno fatto scattare subito i controlli: sono stati effettuati sia sul versante siciliano che su quello calabrese in tutti i traghetti fermi e in quelli in arrivo ed hanno dato esito negativo. Il traffico ha subito un ritardo di circa mezz’ora. Leggi il seguito di questo post »

Calcio, serie B: Lecce ancora al comando, Reggina e Crotone sconfitte

Il Lecce pareggia 1 a 1 a Sassuolo e approfittando della sconfitta dell’Ancona (2 a 0 a Mantova) riesce addirittura ad allungare a quota 38, ora con un +2 sui marchigiani e con il Cesena giunto a 35 punti in virtù della roboante vittoria (3-0) sul Piacenza. Al quarto posto, il Sassuolo, ma in attesa dei due posticipi di lunedì prossimo che vedranno impegnate due altre inseguitrici, l’Empoli ed il Modena, impegnate rispettivamente a Grosseto ed a Gallipoli.

Due pesanti sconfitte per le squadre calabresi impegnate nel campionato di serie B: la Reggina é nuovamente sconfitta ed anche nettamente,  in casa dell’Albinoleffe ; il Crotone perde invece ad Ascoli per 3 ad 1.

Sequestrati 4 q di alimenti nel palermitano

I carabinieri del Nas hanno sequestrato 4 quintali di alimenti in cattivo stato di conservazione in due ristoranti a Termini Imerese e a Cefalù.

Il cibo, in prevalenza carne e prodotti ittici, era stato congelato e veniva mal conservato. La merce sequestrata ha un valore di circa 12mila euro. I titolari dei due ristoranti sono stati denunciati. (Ansa, 9 gennaio)