Gatto si immola per salvare famiglia da un incendio

Un altro segno dell’amore e della dedizione animale verso l’uomo.

Un gatto ha salvato la vita a una famiglia intera da un incendio. E’ accaduto ad Altshausen, in Germania.

Il felino non è però riuscito a scappare ed è morto bruciato, hanno fatto sapere i Vigili del fuoco del posto.

Il gatto è stato il primo ad accorgersi di ciò che stava accadendo ed è saltato sul letto dei padroni svegliandoli.

I due sono riusciti ad uscire in tempo dalla casa insieme al figlioletto ma nulla hanno potuto fare per recuperare il loro amico a quattro zampe.

(AdnKronos)

CRISI OCCUPAZIONALE PORTO DI GIOIA TAURO

E’ notizia di qualche giorno che l’Mct per superare i momenti di difficoltà a causa del calo subito delle commesse del 30% farà ricorso agli ammortizzatori sociali per 400 lavoratori portuali.

Sicuramente si parlerà di crisi mondiale e si tireranno fuori cifre, si faranno calcoli, poi qualcuno ci dirà che questi tagli sono necessari, inevitabili e dovuti a cause di forza maggiore.

Per Cittadinanza  Democratica l’unica cosa chiara è che il porto di Gioia Tauro non è in nessun modo tutelato politicamente né dal governo  nazionale, né dal Governo regionale dove il  principale nemico di Gioia Tauro e della Piana, il Presidente Agazio Loiero, è contento solo di installare in queste zone impianti nocivi e far portare spazzatura che nessuno vuole a casa sua e senza alcuna ricaduta occupazionale. Leggi il seguito di questo post »

Pubblicato su Lavoro. Leave a Comment »

TOTALE SOLIDARIETA’ AI MAGISTRATI E ALLA SOCIETÀ CIVILE DI REGGIO CALABRIA

Esprimo la mia personale piena solidarietà, e quella di tutti gli iscritti a Cittadinanza Democratica, ai magistrati di Reggio Calabria per il vile attentato subito attraverso l’esplosione di un ordigno innanzi al portone della sede della Procura Generale presso al Corte di appello in Via Cimino.

Siamo di fronte ad un chiaro messaggio di violenza eccezionale che vuole condizionare la vita politica, giudiziaria e sociale di una città e di un’intera regione.

Condanniamo tale ignobile atto perpetrato nei confronti di umili servitori dello Stato da una criminalità organizzata sempre più spavalda che mira ad intimidire quei magistrati integerrimi e quella società civile che lotta e che vuole un cambiamento incentrato sul rispetto della legalità. Leggi il seguito di questo post »

Premiazione Befana Amministratori il 5 gennaio

Si terrà martedì 5 gennaio alle ore 18.00,  presso la sede della Legambiente Messina (via dei Verdi, 58) la tradizionale consegna delle calze della Befana degli Amministratori (la fine della premiazione è prevista per le 19.00).

Definito l’elenco dei premiati per la XIX edizione della “Befana degli Amministratori”, premio che viene attribuito, come si sa, ogni anno dai soci della Legambiente Messina a quelle personalità pubbliche  che nel corso dell’anno passato si sono distinte nel bene o nel male su temi riguardanti l’ambiente e la vivibilità della nostra città. Carbone per i “cattivi” e dolci per “buoni”, il tutto nelle classiche calze, secondo tradizione. Leggi il seguito di questo post »

UNA SFIDA CASALINGA APRE IL 2010 DELL’ATLETICO VILLAFRANCA

La sosta natalizia volge al termine, poiché il campionato di serie C1 prevede già mercoledì un turno infrasettimanale. Nell’occasione, i peloritani saranno impegnati, sul rettangolo di gioco della palestra di Montepiselli, contro il Real Bagheria. Si tratta di una partita importante, soprattutto, per il morale del gruppo allenato da Nino Rinaldi, che cercherà di tornare al successo pieno dopo i quattro turni d’astinenza. Leggi il seguito di questo post »

Cagnolino abbandonato al cinema (dopo la proiezione di un film sulla fedeltà dei cani)

Prima lo hanno portato al cinema, clandestinamente, ad assistere al film Hachiko che parla della fedeltà di un cane, poi lo hanno abbandonato. E’ la storia di un cagnolino ritrovato la notte di S. Silvestro, nella sala 9 del Cineplex di Genova. Alla fine della proiezione del film, che ha come protagonista un cane di razza akita e Richard Gere, due signore hanno trovato il cucciolo solo. Leggi il seguito di questo post »

La Befana della Meter & Miles

Messina – Anche quest’anno l’associazione Meter & Miles darà vita al rito della Befana rivoltà alle Politiche Sociali della nostra città. Dopo 365 giorni di promesse disattese e di tragedie annunciate, come quella del 1° OTTOBRE SCORSO, ci apprestiamo ancora una volta a sollecitare interventi, adottare misure urgenti per anziani, persone parzialmente abili, cittadini con disagi più o meno grandi. Urgono politiche contro la dipendenza, la discriminazione, l’invivibilità e la mancanza di sicurezza. Leggi il seguito di questo post »

Ordigno di Reggio Calabria, ‘Ammazzateci tutti’: Sostenere magistrati

“Non è certo di buon auspicio che quegli stessi uffici che nella loro nuova sede saranno intitolati al giudice Antonino Scopelliti oggi vengano fatti oggetto di siffatta brutalità”. E’ quanto affermano in una nota congiunta il Presidente del movimento antimafia ‘Ammazzateci Tutti’, Aldo Pecora, e Rosanna Scopelliti, figlia del magistrato reggino ucciso dalla ‘ndrangheta nel ’91.

L’attentato di questa notte – continuano Pecora e Scopelliti – rievoca le immagini già indelebili di via dei Georgofili a Firenze e di Piazza San Giovanni a Roma, per non passare in rassegna le stragi di Palermo del ’92”. Leggi il seguito di questo post »

Rissa tra rivali in amore nel palermitano

Una rissa tra rivali in amore ha portato all’arresto di un’intera famiglia: marito, moglie, figlio. Denunciati altri due figli minori. Un giovane 25enne, con l’aiuto di alcuni amici, avrebbe tentato di aggredire il rivale in amore. Un ragazzo è rimasto ferito. Poi il litigio ha coinvolto i parenti. La madre dell’aggressore si è scagliata contro la madre dell’ex; picchiato anche il figlio. Nel parapiglia coinvolti anche gli agenti. (Ansa, 3 gennaio)

Calabria: frontale tra auto nel cosentino, 3 morti

CARIATI (COSENZA) – Tre giovani sono morti in uno scontro frontale tra due auto avvenuto sulla strada statale 106, nel cosentino. Il conducente, di 19 anni, di Cirò, ha perso il controllo del mezzo che è finito sull’altra corsia andando a scontrarsi frontalmente contro una Fiat Idea, sulla quale viaggiavano due persone che ancora non sono state identificate ma che sarebbero di Corigliano Calabro. Sul posto è giunta l’eliambulanza, ma per i tre non c’è stato niente da fare.

(Ansa, 3 gennaio)

Ecco l”Hachiko’ italiano, campione di fedeltà

Il monumento è davanti al municipio, proprio sotto la lapide che ricorda il “conte Francesco Pecori Giraldi colonnello della Milizia Toscana“. È un cane in bronzo che guarda in alto e sembra annusare l’aria, per riconoscere l’odore del suo padrone. “A Fido, esempio di fedeltà”. Passa un bambino – avrà dieci anni – con mamma e fratellino in passeggino. “Ciao Fido”, dice. Leggi il seguito di questo post »

Via Craxi: un affare dei Milanesi

di Fabrizio Vinci

Intitolare una via a Bettino Craxi? Anche se esistono delle alternative meno opinabili non ci vedo nessuno scandalo; infatti non si tratta di santificare ma di riconoscere alcuni meriti del defunto leader socialista. Sono convinto che Bettino Craxi non fosse il male assoluto della politica italiana, probabilmente era solo la punta dell‘iceberg. Se l’inchiesta su tangentopoli fosse andata a fondo, oggi non basterebbe la Sicilia intera, trasformata in una enorme prigione in stile Alcatraz, per contenere tutti gli amministratori caduti in tentazione. Personalmente eviterei di farne un caso nazionale, anche perché dovrebbero essere i cittadini Milanesi a chiedersi se Craxi ha fatto del bene per il capoluogo lombardo, al punto di meritarsi una via a lui intitolata.

Capodanno, nel Napoletano cane ferito da petardo salvato da un uomo buono e dalla Polstato

Si è avvicinato ad un grosso petardo forse confondendolo con la palla con la quale di solito giocava. Poi l’esplosione. E per «Guaglione», un meticcio di media taglia, le conseguenze sono state devastanti: ha perso un occhio, si è ferito alle zampe e alla testa. Leggi il seguito di questo post »

Origine mafiosa per l’attentato di Reggio Calabria

E’ fuori discussione l’origine mafiosa dell’attentato compiuto alle 5 di stamani contro la Procura generale di Reggio Calabria. E’ questa, si apprende, l’interpretazione fatta durante il comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica convocato dal prefetto Musolino. Avrebbe trovato conferma anche l’ipotesi che il movente sia da ricercare nel contrasto alla ‘ndrangheta condotto dalla Procura generale e nei procedimenti che riguardano le cosche della città e della provincia. Leggi il seguito di questo post »

Trapani: A fuoco appartamento, 4 intossicati

Quattro persone sono rimaste intossicate a Trapani per il fumo che si è sprigionato dall’incendio sviluppatosi in un appartamento. Ad originare il rogo, che ha distrutto la casa al primo piano di una palazzina di tre, di proprietà di una 85enne, sarebbe stato un lumino acceso dall’anziana. Gli intossicati sono stati trasportati in ospedale e dimessi, comunque, poco dopo. L’intervento dei vigili del fuoco ha evitato il peggio. (Ansa, 3 gennaio)

Pubblicato su Cronache. Commenti disabilitati su Trapani: A fuoco appartamento, 4 intossicati