Niente pensione per 3.500 donne statali


Mondine

In vigore nuove norme che recepiscono le direttive europee

Effetto riforma pensioni sulle donne che hanno un impiego statale: in 3.500 dovranno restare un anno in piu’ al lavoro.

Con il primo gennaio sono infatti entrate in vigore le nuove norme che portano l’eta’ pensionabile per le dipendenti della pubblica amministrazione da 60 a 61 anni fino ad arrivare nel 2018 a 65 anni, al pari degli uomini, con l’aumento di un anno ogni biennio. La legge recepisce il ‘richiamo’ fatto all’Italia dalla Corte di Giustizia Europea. (ANSA)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: