Senza ritegno né etica o pietà: Segati e rubati i denti ai capodogli

di Franco Mastropaolo

Segati diversi denti ad alcuni dei sette capodogli spiaggiati sui litorali di Cagnano Varano e Ischitella (FG). Tutto lascia supporre che sia stata opera di più esperti che si presume abbiano agito di notte. Difficile pensare che l’abbiano potuto fare per portarsi a casa e gelosamente custodire i denti come cimeli, a ricordo dello spiaggiamento e morte dei sette giganti del mare arenatisi il 10 dicembre scorso. Piuttosto, è verosimile che ci si trovi di fronte ad esperti che conoscono bene il valore che hanno sul mercato i denti di capodoglio. In considerazione anche dello stato di degrado delle carcasse, coloro che hanno letteralmente segato i denti avranno dovuto usare molta precauzione, anche perchè la zona è poco praticabile per il tanfo che i cetacei emanano. Leggi il seguito di questo post »

Sonia Alfano (IdV): ‘Disgustoso lo spettacolo degli sciacalli della politica’

sonia_alfano«Avendo lavorato per più di dieci anni nella protezione civile, so che le passerelle dei politici sui luoghi dei disastri servono solo a coloro che le fanno e in alcun modo alle vittime».

Lo ha dichiarato il deputato europeo dell’Idv Sonia Alfano che ha aggiunto:

«E’ disgustoso dover assistere allo spettacolo degli sciacalli della politica, che sull’abusivismo edilizio hanno fondato parte delle loro fortune politiche facendo condoni a raffica e non intervenendo in alcun modo sulle situazioni di illegalità, prendere ancora una volta in giro cinicamente i cittadini con promesse che preludono solo ad altre speculazioni edilizie». Leggi il seguito di questo post »

Messina: Concerto per alluvionati ‘Ricominciamo insieme’ domani Al Teatro V. Emanuele

E’ stato fissato per domani, domenica 27 dicembre, alle ore 20 e 30, presso il Teatro Vittorio Emanuele di Messina il concerto pro alluvionati messinesi, vittime del tragico evento dello scorso 1° ottobre, dal titolo “Ricominciamo insieme”, al quale partecipano vari artisti di fama nazionale tra i quali Mario Venuti, Tinturia, Arancia Sonora, Tony Canto e Matteo Amantia.

Carla Bruni e il suo amico clochard Denis

PARIGI – Carla Bruni ha un amico clochard con il quale scambia di tanto in tanto qualche battuta su letture, musica e argomenti vari. «Con il tempo siamo diventati amici, qualche volta vado a fargli un saluto e parliamo di lettura e musica», ha raccontato madame Sarzoky in un’intervista a Macadam, il mensile francese per i senza fissa dimora. L’amico in questione, Denis, ha confermato la conoscenza con la premiere dame spiegando sul sito web Close.fr che l’ex top model gli ha anche «proposto di cantare in un disco e mi ha dato un mp3 per ascoltare la musica che ci piace».

«Conosco bene Carla, ogni tanto mi passa a fare un saluto e discutiamo di musica, abbiamo gli stessi gusti, ma mai di politica», ha aggiunto Denis. Carla Bruni si è interessata a Denis in modo da trovargli un alloggio protetto e non passare l’inverno per strada nel 16mo arrondissement (il più chic di Parigi), ma Denis ha dichiarato che comunque non gli piace vivere «tra quattro pareti». Lo scorso aprile Carla Bruni aveva dichiarato che intendeva creare una fondazione per facilitare l’accesso alla cultura dei senza fissa dimora. (Fonte: Il Corriere della Sera)

Abbandonato al gelo, il cigno è morto

di Francesca Segato

Monselice (PD): La sua storia aveva commosso grandi e piccini. Era arrivato in dono al Bosco dei Frati, dopo la scomparsa del suo predecessore. Per tutta l’estate i frequentatori del parco l’hanno ammirato mentre si esibiva nel piccolo lago. Poi però l’estate finisce, il bosco chiude, nessuno pensa più agli animali. E questa storia ha un epilogo triste. Perché il cigno bianco, arrivato in primavera al parco Buzzaccarini, ieri è stato trovato morto. Da giorni soffriva per il gelo e per la mancanza di un riparo dove poter dormire al caldo. Tremava come una foglia. Perché i cigni, animali stupendi, sono anche bestiole delicate, che hanno bisogno di attenzioni. Non si possono lasciare nella neve, senza uno straccio di rifugio. Così, ieri, chi ha varcato il cancello del parco per portare un po’ di cibo a questi animali abbandonati da tutti, l’ha trovato morto. Leggi il seguito di questo post »

La Cassazione sdogana la ‘cazz…’: ”Definisce cose ‘di poco conto’ e non offende”

La Cassazione sdogana le ‘cazzate’. L’espressione utilizzata per liquidare una cosa come di ‘poco conto’ e ‘priva di consistenza’, infatti, per quanto “volgare” non possiede quella carica offensiva tale da ledere “l’onore della persona” che se la sente indirizzare. In questo modo, la Seconda sezione penale ha confermato l’assoluzione dall’accusa di ingiuria nei confronti di un 31enne veneziano, Davide S. che, nel corso di una lite condominiale con Giancarlo M., si era rivolto al padre dicendogli “papà, andiamo via, abbiamo cose più importanti da fare che ascoltare le sue cazzate”. Leggi il seguito di questo post »

Usa, esplosione su un volo della Delta

Allarme terrorismo in Usa su un volo della Delta. Un uomo ha fatto scoppiare una piccola carica di esplosivo su un aereo Airlines partito da Amsterdam e diretto a Detroit. Bloccato dagli agenti ha detto di essere membro di Al Qaeda. Secondo la Cnn, che cita una nota federale, l’uomo, un nigeriano, dice di aver preso l’esplosivo nello Yemen e di aver avuto ordini su quando usarlo. Lo scoppio ha provocato solo qualche lieve ferimento. Già aperta un’inchiesta Fbi. Messo al corrente dell’accaduto, il presidente Usa, Obama, che è alle Hawaii per le vacanze natalizie, sta “monitorando attivamente” la situazione e ha ordinato che vengano prese “le misure per potenziare la sicurezza aerea”.

(AdnKronos)