Niente regali alle mafie


”Niente regali alle mafie, i beni confiscati sono cosa nostra”. E’ lo slogan della campagna contro la vendita dei beni confiscati alle cosche lanciata da Libera, la rete di associazioni guidata da don Luigi Ciotti, dopo l’approvazione in Senato di un emendamento alla legge finanziaria che prevede la vendita dei beni confiscati che non si riescano a destinare entro tre o sei mesi. L’iniziativa si svilupperà con la raccolta di firme – sia on line sia con manifestazioni che saranno organizzate in tutta Italia – ad un appello che sarà sottoposto al Governo e al Parlamento affinché l’emendamento sia ritirato. ”Tredici anni fa – si legge in una nota – oltre un milione di cittadini firmarono la petizione che chiedeva al Parlamento di approvare la legge per l’uso sociale dei beni confiscati alle mafie. Un appello raccolto da tutte le forze politiche, che votarono all’unanimità le legge 109/96. Si coronava, così, il sogno di chi, a cominciare da Pio La Torre, aveva pagato con la propria vita l’impegno per sottrarre ai clan le ricchezze accumulate illegalmente. Oggi quell’impegno rischia di essere tradito”.
Nell’ appello firmato da don Ciotti si dice che ”è facile immaginare, grazie alle note capacità delle organizzazioni mafiose di mascherare la loro presenza, chi si farà avanti per comprare ville, case e terreni appartenuti ai boss e che rappresentavano altrettanti simboli del loro potere, costruito con la violenza, il sangue, i soprusi, fino all’intervento dello Stato. La vendita di quei beni significherà una cosa soltanto: che lo Stato si arrende di fronte alle difficoltà del loro pieno ed effettivo riutilizzo sociale, come prevede la legge”. L’associazione chiede, invece, che ”si introducano norme che facilitano il riutilizzo sociale dei beni e venga data concreta attuazione alla norma che stabilisce la confisca di beni ai corrotti. E vengano destinate innanzitutto ai familiari delle vittime di mafia e ai testimoni di giustizia i soldi e le risorse finanziarie sottratte alle mafie”.
All’appello hanno aderito  Nando Dalla Chiesa, Salvo Vitale,  Sandro Ruotolo, Roberto Morrione, Enrico Fontana, Tonio Dell’Olio, Pina Picerno, Francesco Forgione, Luigi De Magistris, Raffaele Sardo, David Sassoli, Francesco Ferrante, Rita Ghedini, Petra Reski, Vittorio Agnoletto, Vittorio Arrigoni, Giuseppe Carrisi e Rita Borsellino. “Vendere all’asta i beni confiscati alle mafie non farebbe altro che consegnare nelle mani delle organizzazioni mafiose ville, case e terreni appartenuti ai boss. Se passasse l’emendamento, lo Stato farebbe un gravissimo passo indietro e tradirebbe l’impegno assunto con il milione di cittadini che 13 anni fa firmarono la proposta, poi diventata legge, sull’uso sociale di questi beni e sulla loro restituzione alla collettività”. Lo dice l’europarlamentare Rita Borsellino, che aggiunge: “Prima il governo introduce lo scudo fiscale – aggiunge – consentendo di riportare in Italia il denaro sporco e poi offre alla mafia la possibilità di riappropriarsi dei beni sequestrati mandando in fumo il lavoro delle forze dell’ordine. Così, non si promuove la cultura della legalità”.

2 Risposte to “Niente regali alle mafie”

  1. Ortensia Mele Says:

    Voglio soltanto firmare l’appello. Non ho commenti da fare

  2. Nuovosoldo Says:

    Il sito sul quale fimare l’appello è quello dell’Associazione libera: http://www.libera.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/1780 ma, purtroppo ci deve essere un errore nel link all’interno del sito di Libera, che non permette di firmare. Il link che le abbiamo fornito è comunque corretto e cliccando su di esso si collega all’Associazione Libera, dalla quale è stato lanciato l’Appello.
    Buona fortuna!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: