L’economia si tinge di verde

di Francesco Chyurlia

“L’economia verde non serve solo al minore impatto ambientale, ma anche a creare nuovi posti di lavoro”. Ne sono convinti due dei più qualificati economisti della cosiddetta “terza rivoluzione industriale”, Victor Uckmar (Professore e consulente di diversi governi in tutto il mondo) e Maurizio Guandalini (uno dei più qualificati analisti indipendenti del sistema finanziario).

“La green and sustainable economy è education e business insieme- si legge nell’anticipazione per Televideo del libro dei due economisti: “Green economy Italia”- e da qui al 2020 saranno creati 2,8 milioni di posti di lavoro” per un totale di 4,5 milioni di lavoratori.

Il ruolo trainante di Barack Obama
Uno dei motivi che avranno indotto i severi e rigorosi giudici del Nobel per la Pace, a scegliere tra i meritevoli alla più prestigiosa onorificenza del mondo, il Presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, deve essere stato il suo Economic Recovery Plan.

Il Piano rappresenta una virata verso l’economia verde, con la costruzione di ‘fattorie eoliche e parchi solari’ per uscire dalla crisi, creare nuove industrie e milioni di posti di lavoro diminuendo la dipendenza degli Usa dal petrolio. Non che prima non ci siano stati provvedimenti, progetti, idee in questa direzione, ma Obama è riuscito a farne una bandiera, che lo identifica.

Energia verde, un nuovo stile di vita
La ‘green economy’ guarda oltre l’energia: green vuol dire anche stili di vita, dove sono utili anche dei semplici gesti quotidiani.

E tra questi gesti, se ne possono elencare tanti che messi insieme costituiscono una sorta di nuova filosofia di vita. Si va dagli accorgimenti in casa (sostituire vecchie finestre che lasciano filtrare spifferi ovunque: ci sono il 55% d’incentivi statali e si risparmiano 300 euro l’anno di riscaldamento) alle invenzioni più ardite di cui l’Italia è ricca. Il Salone di Milano quest’anno proponeva creatività e sperimentazioni: l’acqua potabile eolica, lavatrice a noci, la stampante a caffè.

Ecologia, chance di crescita del Sud
Il Sud dell’Italia potrebbe diventare un cantiere aperto: offre energia solare e geotermica con l’attività dei vulcani. “Manca però una forte volontà e la cultura politica delle leadership, ancora dormienti”, sostiene il libro edito Mondadori, “Green Economy, Italia”.

Le regioni italiane lo hanno capito e alcune si sono già adeguate. Nella sterminata provincia italiana ci sono già eccellenti esempi di energie rinnovabili: a Pieve di Coriano (Mantova) si riscalda l’ospedale con le biomasse. A Como, come nella Città del Vaticano, sono stati installati sui tetti numerosi pannelli fotovoltaici. A Settimo Torinese nasce un quartiere tutto ecologico.

( www.televideo.it )

Calcio, Serie A: Samp-Roma 0-0

E’ finita 0-0 la sfida tra la Sampdoria di Antonio Cassano e la Roma di Francesco Totti nel posticipo della 16/a giornata di serie A.

Dopo un primo tempo equilibrato, meglio la Roma nella ripresa, che sfiora il vantaggio con Perrotta e Vucinic. E’ stata comunque una gara combattuta, con chance anche per la Sampdoria con Cassano, Palombo e Pazzini. Le due squadre sono a -3 dalla zona Champions, con 25 punti in classifica.

(Ansa, 13 dicembre)

Calcio, Serie A: Harakiri Milan, Inter senza rivali

L’Inter non riesce a vincere in casa dell’Atalanta ma, nonostante il pareggio, riesce a guadagnare un punto sulle inseguitrici complici le sconfitte del Milan – fermato in casa dal Palermo di Delio Rossi – ed il sabato sera sciagurato della Juventus, ko a Bari. I nerazzurri si portano a +5 sul Milan, le avversarie ringraziano l’Atalanta;  il campionato poteva considerarsi già chiuso oggi se la formazione di Mourinho avesse vinto. L’Inter, dopo il vantaggio firmato da Milito, sono stati raggiunti a dieci minuti dal termine dal solito Tiribocchi che segna la sua sesta rete stagionale. Leggi il seguito di questo post »

Avevano visto giusto

di Giuseppe Restifo

Avevano visto giusto i servizi segreti italiani, quando il 15 ottobre avevano consigliato al premier: “Meglio che non vada in pubblico”. D’altronde i rischi ci sono, ad andare in pubblico, per tutti gli uomini pubblici; soprattutto per quelli che sono abituati a preferire il “virtuale” dei “Porta a porta”. Se poi il clima si invelenisce – e non certo per colpa del capro espiatorio preferito, Antonio Di Pietro – qualche sconsiderato “non organizzato” non capisce bene, si confonde, si lascia prendere la mano e commette il fattaccio. Leggi il seguito di questo post »

Enna, Beni culturali: Tornano a casa acroliti trafugati

Le dee sono tornate a casa: Demetra e Kore, i due acroliti (teste, mani e piedi di statue) sono giunte nel museo di Aidone (Enna).

Si tratta di due tra tra i più raffinati esemplari di scultura greca arcaica in Sicilia. Furono trafugati 30 anni fa da tombaroli a Morgantina ed esposti negli Stati Uniti fino al 2007. I due acroliti sono stati vestiti dalla stilista Marella Ferrera che ha riunito i contenuti arcaici delle statue con quelli contemporanei della sua arte. (Ansa, 13 dicembre)

Pubblicato su Senza categoria. Leave a Comment »

“UN SINDACATO DEI TRASPORTI PER I DIRITTI, LE TUTELE, IL SALARIO E LA SICUREZZA”

Sabato scorso, 12 dicembre, alle ore 17,30, nei locali di Via Etnea, 289 a Mascalucia (Catania), si è costituita l’Associazione Sindacale di Base “C.U.B. Trasporti” di Catania e provincia, aderente alla “C.U.B. Trasporti” Regionale  e Nazionale. Erano presenti, oltre ai delegati sindacali del comparto, anche i Sigg. Francesco Urdì, del Coordinamento Nazionale della “C.U.B. Trasporti” e Filippo Sutera, del Coordinamento Regionale C.U.B.

Leggi il seguito di questo post »

Pubblicato su Lavoro. Leave a Comment »

Agrigento: Maestra uccisa forse per soldi

Ancora molti interrogativi avvolgono l’omicidio di Giovanna De Rossi, maestra di musica in pensione: ma forse in casa c’era molto denaro.

La De Rossi aveva venduto per 360 mila euro l’appartamento romano per acquistare la casa di Montallegro, pagata 150 mila euro. Gli inquirenti non escludono che custodisse parte della somma avanzata e che questo potrebbe spiegare il delitto. I primi accertamenti medico-legali hanno escluso che la donna abbia subito abusi. Attesa per l’autopsia di domani. (Ansa, 13 dicembre)