MAFIA: OMAGGIO E RABBIA PER GRAZIELLA DOPO SCARCERAZIONE KILLER


Graziella Campagna e la fiction a lei dedicata (www.televisionando.it)
Graziella Campagna – Una scena di “Una vita rubata”

Il giorno dopo la scarcerazione di uno dei suoi assassini, Graziella Campagna oggi e’ ricordata nella sua Saponara (Messina). La giovane e’ stata uccisa ferocemente dalla mafia esattamente 24 anni fa, a soli diciassette anni, con cinque colpi d’arma da fuoco perche’ aveva trovato un’agendina dimenticata in un capo di vestiario da Gerlando Alberti junior nella lavanderia dove lavorava la ragazza, compromettendo la latitanza del boss. Le condizioni di salute del mafioso, che stava scontando l’ergastolo per l’omicidio, sono state giudicate non compatibili con la detenzione carceraria e ieri e’ stato ammesso ai domiciliari.

“E’ una decisione sconvolgente che ci addolora profondamente”, commentano i fratelli della ragazza. “E’ il modo piu’ scadaloso con cui la magistratura commemora l’anniversario per l’uccisione di Graziella”, aggiunge il legale della famiglia Fabio Repici. Questa ombra si e’ stagliata sull’incontro di questa mattina al Palasport con gli studenti delle scuole medie e superiori di Messina e provincia, alla presenza dei componenti della Commissione nazionale antimafia, il presidente dell’associazione Libera, don Ciotti, e l’avvocato Fabio Repici. Ad aprire i lavori il sindaco di Saponara, Nicola Venuto. Presenti alla manifestazione gli attori della fiction Rai “La vita rubata”, Beppe Fiorello, che ha interpretato il ruolo del fratello di Graziella, Pietro, Larissa Volpentesta, ed il regista Graziano Diana. Nel pomeriggio, alle 15, don Ciotti celebrera’ nella Chiesa di San Nicola a Saponara, una Messa in ricordo di Graziella. Subito dopo si terra’ una fiaccolata con i boy scout della provincia di Messina, che dal Palasport intitolato a Graziella Campagna raggiungera’ il cimitero. (AGI) Mrg

Una Risposta to “MAFIA: OMAGGIO E RABBIA PER GRAZIELLA DOPO SCARCERAZIONE KILLER”

  1. PIERO Says:

    il 12 Dicembre 1985 sui monti peloritani (luogo orribile )ha cosa pensava Graziella mentre si trovava in ginocchio con il fucile puntato in faccia, a supplicare i suoi carnefici macellai affinchè gli venisse risparmiata la vita? Ha chi chiedeva aiuto? Questi barbari assassini hanno avuto tutto il tempo per riflettere al fine di risparmiargli la vita, invece non hanno esitato a sparargli CINQUE COLPI., Nessuna pietà gli è stata concessa a Graziella. Da allora sino ad oggi i suoi assassini non hanno avuto nessun pentimento; Non hanno mai collaborato con la giustizia affinche venissero arrestati i suoi fiancheggiatori, mai nessun rimpianto. Chi deve garantire la sicurezza dei cittadini, che fa? come regalo dell’anniversario dell’uccisione di Graziella manda agli arresti domiciliari in provincia di Messina ed esattamente nel Comune di Falcone ove a suo tempo era latitante(delinquenziava ) alberti gerlando carnefice di Graziella.A graziella gli è stato tolto il dono della vita(lo stesso dono dei suoi carnefici)se Graziella era la figlia di Alberti Grelando questi che avrebbe fatto agli assassini di Graziella? La famigklia di Graziella chiede Giustizia non vendetta. Graziella non si può più curare. Alberti? GIUSTIZIA QUESTA ? RISPONDA IL MINISTRO ALFANO. SPERO NON COME A SUO TEMPO MASTELLA


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: