A Roma il No B-Day

di Giovanni Innamorati (ANSA.it)

nobdayROMA – I partiti di opposizione scavalcati dalla piazza, dove si vedono tantissimi giovani che invece sono sempre piu’ rari nelle sedi dei movimenti politici. Questo l’aspetto piu’ vistoso del ‘No B Day’, la prima manifestazione mai convocata in Italia via web, senza l’appoggio di apparati organizzativi di partiti o sindacati. Una manifestazione con un unico messaggio espresso insieme con rabbia e allegria: ”Berlusconi vada a casa”. Proprio il manifesto lanciato su Facebook a ottobre per convocare la manifestazione mostra tutto l’approccio impolitico dell’iniziativa: ”non ci interessano le conseguenze delle dimissioni di Berlusconi; l’importante e’ che si dimetta subito”.

Leggi il seguito di questo post »

Gli Italiani e il calcio

di Fabrizio Vinci

Quando si parla di calcio noi Italiani siamo sempre pronti allo scontro verbale. Se pensiamo a quanta passione esiste intorno a questo sport: a Messina per protestare contro una retrocessione circa 600 tifosi bloccarono la navigazione della “Caronte & Tourist” nel mese di luglio del 2005, con gravi disagi per i viaggiatori. Al contrario dopo la recente alluvione del 1 ottobre non ho visto nessuna iniziativa di spessore per protestare contro l’indifferenza verso la tragedia di Giampilieri e Scaletta. Leggi il seguito di questo post »

Calcio, serie A: Derby d’Italia alla Juve, 2 a 1 sull’Inter

di S.I.

Vittoria doveva essere e vittoria é stata: la Juve si ritrova in una partita abbastanza nervosa (brutti screzi che nessun amante dello sport vorrebbe mai vedere in campo tra i giocatori e che ha coinvolto in particolare Diego Motta e Buffon) e conquista tutto sommato una meritata vittoria andando in rete con l’immancabile Chiellini (ormai cecchino implacabile) al 20° e, dopo il pareggio di Eto’o 6 minuti dopo, deve attendere fino al 58° uno strepitoso gol di Marchisio che dribla vari avversari e conclude meravigliosamente nel sacco.

Una curiosa espulsione al 21° per un applauso polemico costringe l’allenatore dei nerazzurri Mourinho a visionare la partita dalle tribune. Il mr. Ferrara invece nasconde a stento la propria irritazione per il pareggio subito dai suoi ragazzi in un momento di distrazione; ma alla fine é gran festa bianconera ed il campionato si riapre. In classifica, ora, Inter a 35 punti, Milan a 31, Juventus a 30: tutto è nuovamente in gioco.

Scuola: Dal 2002 al 2010 36.218 docenti e 4.945 classi in meno

322 istituzioni scolastiche aggregate, 68 piccoli plessi chiusi e 36.218 cattedre tagliate. Sono questi i risultati dei tagli attuati alla scuola solo nel primo anno del piano Tremonti-Gelmini, che sono andati ad aggiungersi alla riduzione di risorse dei precedenti provvedimenti governativi. Una “dieta ferrea” le cui conseguenze Legambiente ha ricostruito nel dossier 2009 sui tagli alla scuola italiana dal 2002 al 2010. “Otto anni che raccontano, a fronte di un aumento degli alunni, il taglio di classi e organici, la riduzione di risorse finanziarie alle scuole pubbliche e, nel contempo, i nuovi finanziamenti a quelle private”. Leggi il seguito di questo post »

Calcio, serie B: Ancona sconfitta a Grosseto, Lecce al comando. Reggina espugna Ascoli, Crotone buon pari a Trieste

di S.I.

Ancora bene le due calabresi e l’incubo delle zone basse della classifica sembra essere momentaneamente posto alle spalle. La Reggina passa ad Ascoli: un 3 a 1 netto degli amaranto sui bianconeri piceni che non ammette repliche; il Crotone impatta a reti bianche sul tradizionalmente difficile campo dei gigliati triestini.

L’Ancona viene sconfitta 2 a 0 a Grosseto ed abbandona, almeno momentaneamente, la testa della classifica, ora ad appannaggio del Lecce (vittorioso ieri sul campo dell’Albinoleffe): pugliesi a 33 puntimarchigiani a quota 30

Si rilancia il Cesena (29 punti) a spese del Frosinone (4 a 0) ormai l’ombra della bella ed invincibile squadra prodigio ammirata nella prima fase del campionato; il Torino fa il corsaro a Gallipoli (0-1).

Calcio, serie A: Sampdoria alla deriva. Ne prende 3 anche dal Milan

Nel primo anticipo della 15/a giornata di serie A Milan-Sampdoria 3-0. Le reti nel primo tempo: Borriello, Seedorf e Pato.

Partenza sprint dei rossoneri che vanno in vantaggio al primo affondo: cross di Ronaldinho e colpo di testa vincente di Borriello. Al 21′ Seedorf raddoppia su assist di Ronaldinho; dopo 2′ il tris con Pato. Ronaldinho esce al 33′ per una piccola contrattura. Nella ripresa Pato ancora vicino al gol. Rossoneri, a 31 punti, consolidano il secondo posto.

(Ansa, 5 dicembre)

Mafia. Presi Nicchi e Fidanzati

Due i boss arrestati oggi: a Palermo in manette Gianni Nicchi, numero due di Cosa Nostra. A Milano preso Gaetano Fidanzati.

“Con le due operazioni brillantissime condotte dalle forze dell’ordine a Palermo e Milano abbiamo preso 17 su 30 dei più pericolosi latitanti. E’ la migliore risposta – ha detto Berlusconi a bordo della Frecciarossa Torino-Milano – a tutte le calunnie rivolte al governo da irresponsabili che, con il loro agire, non fanno altro che gettare fango”. Berlusconi ha sottolineato: “Questo governo è quello che ha fatto più di tutti contro la criminalità organizzata negli ultimi 20 anni. Non solo abbiamo sequestrato quasi 6 miliardi tra beni e contanti, ma abbiamo arrestato moltissimi pericolosi latitanti”. Due operazioni di polizia ”preparate da tempo”, ha spiegato il Cavaliere convinto che con i due arresti sono stati messi a segno colpi rilevanti che ”daranno alla mafia molta preoccupazione”. Leggi il seguito di questo post »