Mafia: processo Addio pizzo, 130 anni carcere a 23 imputati

Pene per complessivi 130 anni di carcere sono stati inflitti contro il clan dei boss di S.Lorenzo, Salvatore e Sandro Lo Piccolo. Sotto processo erano 23 imputati accusati, a vario titolo, di associazione mafiosa, estorsione aggravata, traffico internazionale di droga, detenzione di armi e favoreggiamento. Condannati a sei mesi ciascuno anche tre commercianti imputati di favoreggiamento per avere negato di pagare il pizzo.

(Ansa, 4 dicembre)

5 dicembre 2009: Domani é il NO BERLUSCONI Day, nato da Facebook

Calcio, Mondiale in Sudafrica: effettuato sorteggio gironi. Italia con Paraguay, Slovacchia e Nuova Zelanda

di S.I.

Non sembra essere andata così male per l’Italia a Città del Capo, in Sudafrica, dove stasera si è effettuato il sorteggio per la composizione dei gironi tra le squadre qualificate per il Mondiale di Calcio del 2010: gli azzurri, inseriti nel girone F quali teste di serie, pescano dall’urna i sudamericani del Paraguay (all’ottava partecipazione in un mondiale), la Slovacchia (squadra uscita calcisticamente alcuni anni fa dalla frammentazione della vecchia repubblica della Cecoslovacchia che ha prodotto, oltre alla stessa già citata, la composizione della squadra della repubblica Ceca) e gli oceanici della Nuova Zelanda (che l’Italia ha recentemente incontrato e battuto con una certa difficoltà, con il punteggio di 4 a 3: ma si trattava solo d’una amichevole in una fase sperimentale). Leggi il seguito di questo post »

No Ponte No

di Giuseppe Restifo

E diciamocelo una buona volta: la battaglia contro il Ponte è partita – 23 anni fa – da sinistra, ha attraversato le soglie ambigue del Pd e di Idv (Di Pietro da ministro non ha voluto liquidare la “Stretto di Messina”) e oggi si arena sul corpo di Gianpiero D’Alia. A destra, dove stanno tutti i Ciccio Rizzo critici, ma silenti da molti e molti mesi, c’è Altero Matteoli. Quel ministro del Pdl che, a cadaveri sepolti ancora nel fango di Giampilieri, ci ha comunicato che il 23 dicembre si parte col Ponte, che i soldi del Ponte non si possono utilizzare per la messa in sicurezza del territorio, che se ci fosse stato il Ponte a Faro a Giampilieri i danni sarebbero stati minori. Leggi il seguito di questo post »

Pubblicato su Politica. 6 Comments »

Clima: Già sciolto il Berlusconi di ghiaccio di Greenpeace a Roma

Dopo una nottata di intensa pioggia, passata dai volontari di Greenpeace in tenda al fianco della statua di ghiaccio di Berlusconi, ai Fori Imperiali a Roma, la scultura raffigurante il presidente del Consiglio è “collassata” alle prime luci dell’alba, frantumandosi in mille schegge di ghiaccio. Il presidio di Greenpeace ha dunque termine. Leggi il seguito di questo post »

Calciopoli: ex guardalinee cita l’Inter

Tutte le società calcistiche e in particolare quelle ”che avevano un peso maggiore”, raccomandavano e facevano segnalazioni: è quanto ha sostenuto un ex guardalinee, Rosario Coppola, salernitano, chiamato oggi a deporre in qualità di testimone al processo di Calciopoli. Il teste ha citato l’esempio di un Inter-Venezia, a proposito della quale ricevette sollecitazioni per ammorbidire il referto sull’espulsione dell’interista Cordoba. L’ex guardalinee ha detto che quando esplose lo scandalo, raccogliendo un appello alla collaborazione dell’ex procuratore Borrelli, si presentò spontaneamente dai carabinieri per rendere dichiarazioni sul sistema delle designazioni nonchè delle segnalazioni che provenivano dalle società di calcio. Leggi il seguito di questo post »

Nepal: prodotta la Dichiarazione dell’Everest

Nella sua storica riunione a 5.242 metri di quota, il Consiglio dei ministri del Nepal ha approvato una Dichiarazione dell’Everest. Il documento in 10 punti rivolge fra l’altro un appello per un’azione coordinata volta a minimizzare gli effetti dei mutamenti climatici nella regione dell’Himalaya. Il premier Mdhav Kumar Nepal ha detto che ‘attraverso la Dichiarazione dell’Everest vogliamo esprimere il nostro impegno nel contrastare le minacce poste dal mutamento climatico globale’.

(Ansa, 4 dicembre)