Addio a Chaunu

di Antonio  Carioti
Fu tra i primi, negli anni Settanta, a lanciare un forte allarme per il declino della natalità in Occidente, quando i timori più diffusi riguardavano al contrario l’esplosione demografica. Lo storico francese Pierre Chaunu, scomparso all’età di 86 anni, era noto al grande pubblico soprattutto per la sua insistenza su questo tema, ma aveva alle spalle vasti studi di storia moderna, nei quali aveva esplorato la lunga durata, sulla scia della scuola delle «Annales», utilizzando ampiamente le scienze statistiche e matematiche. Leggi il seguito di questo post »

Dizionario biografico

di Luciano  Canfora

Le sue voci sono veri e propri saggi di autori che hanno lasciato il segno nella nostra storia come Arnaldo Momigliano, Armando Petrucci, Piero Treves «Bisogna salvaguardare un’opera unica nel mondo».

Le ricorrenze non sono sempre occasioni esteriori. Quella del centocinquantesimo anniversario della riunificazione politica del nostro Paese si sta già innervando di polemiche molto attuali. Leggi il seguito di questo post »

A Firenze il primo dottorato per «ricercatori europei»

Sarà lo storico e giurista Aldo Schiavone, direttore dell’Istituto italiano di scienze umane (Sum), a guidare la prima Scuola dottorale europea in scienze umane e sociali. Una piccola rivoluzione nel sistema di studi avanzati del vecchio continente che è stata avviata grazie alla collaborazione di cinque università: il Sum, che ha la sua sede principale nel cinquecentesco palazzo Strozzi di Firenze, dove è stato chiamato a insegnare dal primo novembre lo storico Ernesto Galli della Loggia, la Humboldt Universität di Berlino, la Central european university di Budapest, e due grandi istituzioni parigine quali l’École des hautes études en sciences sociales e l’École pratique des hautes études. Leggi il seguito di questo post »

Riassunto DANTE DE ANGELIS

Il Giudice del Tribunale di Roma, dott. Conte, ha annullato il licenziamento dell’RLS OrSA, Dante De Angelis, macchinista delle ferrovie eletto nell’impianto di Roma.

De Angelis era stato licenziato a Ferragosto dello scorso anno perché responsabile, secondo FS, di aver denunciato l’insicurezza dei treni Eurostar a seguito dello spezzamento di un ETR 500.

Quella del tribunale di Roma é la risposta che ci attendevamo. Leggi il seguito di questo post »

Pubblicato su Lavoro. Leave a Comment »

Giampilieri, «ricostruzione non impossibile»

di Lucio D’Amico

La parola ai tecnici. In questo momento la politica deve necessariamente fare un passo indietro. Lo hanno detto con chiarezza nei giorni scorsi il presidente Raffaele Lombardo, commissario delegato per l’emergenza, e il sindaco Giuseppe Buzzanca, i quali hanno ribadito che qualunque decisione, in merito alla ricostruzione dei luoghi colpiti dal “diluvio monsonico” dell’1 ottobre, sarà assunta sulla scorta di approfondite valutazioni e relazioni da parte di tecnici ed esperti. Leggi il seguito di questo post »

CATASTO DEI RIFIUTI DELLA SICILIA

E’ stato presentato dall’assessore regionale all’Ambiente, Mario Milone, e dal direttore generale dell’ARPA Sicilia, Sergio Marino, presso la sala conferenze dell’ARPA Sicilia, il libro “Catasto dei rifiuti della Sicilia”. La pubblicazione, realizzata con i fondi del POR Sicilia 2000-2006, fa parte della nuova collana editoriale “ARPA Strumenti”, ed è finalizzata a diffondere elementi di conoscenza e di servizio ai soggetti pubblici, agli operatori della ricerca e della tutela ambientale, al mondo del lavoro ed ai cittadini sulle iniziative promosse dall’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente nell’ambito dei propri compiti istituzionali. Il Catasto dei rifiuti, previsto dalla normativa nazionale, costituisce lo strumento che ha il compito di fornire il quadro conoscitivo completo ed aggiornato della produzione e della gestione dei rifiuti. Leggi il seguito di questo post »

DUNE

Le dune, uno degli ecosistemi più delicati in natura, sono i meno protetti in assoluto. In Italia, nell’arco di un secolo,
le dune costiere hanno perso l’80% della superficie iniziale, passando da circa 35-45mila ettari a 7-9mila. In tutto il Paese, sono rimasti solo 330 chilometri di dune non antropizzate, sui quali non c’è stato finora nessun intervento umano. Leggi il seguito di questo post »