Meteo: Tempo stabile fino a domenica. P.Civile: Alto rischio nebbia

Ancora tempo stabile e soleggiato sull’Italia, fino a domenica, con un elevato rischio nebbia. E’ lo scenario meteo per i prossimi giorni secondo le previsioni della Protezione civile. Le nebbie saranno diffuse su tutta la Penisola. Leggi il seguito di questo post »

Calcio, Amichevole: Italia-Svezia 1-0

L’Italia ha battuto 1-0 la Svezia in una gara amichevole giocata a Cesena. Rete decisiva di Chiellini nel primo tempo. Azzurri più vivaci rispetto allo scialbo pareggio di sabato contro l’Olanda. Nel primo tempo dopo un bell’intervento di Marchetti su Hysen, gli azzurri prendono in mano il pallino del gioco e passano in vantaggio al 28′ con Chiellini che di testa trafigge Isaksson. Nella ripresa pochi brividi per la retroguardia azzurra. Esordio per Maggio e Cassani. (Ansa, 18 novembre)

Fischi per l’allenatore italiano Lippi all’inizio della partita in quello che é ormai diventato il vero tormentone degli ultimi tempi: la mancata convocazione di Cassano in Nazionale. (N.d.R.)

LAMEZIA CELEBRA FEDERICO II RICORDANDO I FASTI DI NEOCASTRUM

Resti Castello di Nicastro (http://farm4.static.flickr.com)

Far conoscere ed esaltare la figura storica di Federico II, l’imperatore che tanto ha amato l’antica Neocastrum, che per questo divenne centro strategico del suo impero. Questo l’obiettivo del Lions club di Lamezia Terme che, in occasione dei 50 anni dalla fondazione del club, ha promosso una settimana di eventi dedicati alla figura di Federico II. Leggi il seguito di questo post »

INFLUENZA A: DONNA DI 39 ANNI MORTA A LAMEZIA TERME

Una donna di 39 anni, F.C., e’ deceduta questa mattina nel reparto di malattie infettive dell’ospedale civile “Giovanni Paolo II” di Lamezia Terme, dopo aver contratto il virus dell’influenza A1N1. La donna, secondo quanto si e’ appreso, pare non soffrisse di nessun’altra patologia grave. La donna e’ deceduta mentre stava per essere trasportata con l’elisoccorso al reparto di rianimazione dell’ospedale di Cosenza. Sul corpo e’ stata disposta l’autopsia. Secondo quanto si e’ appreso, la donna deceduta era originaria di Piano Luppino, una frazione del lametino, e prima del ricovero in ospedale avrebbe assistito per otto giorni i due figli a letto con l’influenza. (AGI) Cli/Adv

Conto corrente per i bambini

L’Avis Regionale Sicilia, con vicepresidente regionale Franco Previte, comunica alla cittadinanza che ha aperto un conto corrente per un progetto a favore dei bambini delle zone colpite dall’alluvione di Messina. In collaborazione con gli enti e le istituzioni impegnati nell’assistenza delle popolazioni, si provvederà a individuare e realizzare un progetto che possa aiutare i più piccoli a lenire il dolore e favorire la ricostruzione. Leggi il seguito di questo post »

In distribuzione “Comunità Solidali”

E’ in distribuzione il nuovo numero di “Comunità Solidali”, testata mensile del Cesv – Centro Servizi per il Volontariato di Messina. In copertina, con il titolo significativo “Una scuola da rilanciare”, l’editoriale del presidente Antonino Mantineo sulla necessità di una maggiore attenzione educativa nei confronti delle nuove generazioni, nel segno del grande insegnamento di don Milani, oltre alla solidarietà per le vittime del recente nubifragio a Messina, con l’annuncio di un nuovo numero di “Comunità Solidali” dedicato alle cause del disastro e della costante disattenzione di chi governa nei confronti dell’ambiente e dei territori. Leggi il seguito di questo post »

Mettere in sicurezza il territorio dell’area dello Stretto

di Daniele Ialacqua

Ponte sullo Stretto subito, dice Berlusconi. Ma perché non utilizzare il miliardo e trecento milioni di euro attribuito dallo Stato alla “Stretto di Messina” per mettere in sicurezza il territorio dell’area dello Stretto?

Nella piattaforma della manifestazione contro il Ponte sullo Stretto dell’otto agosto avevamo messo al primo punto la richiesta di utilizzare le risorse economiche destinate alla grande infrastruttura per la messa in sicurezza sismica ed idrogeologica del territorio.

Dopo la tragedia del primo di ottobre, la richiesta è diventata addirittura ovvia da parte di larga parte dei cittadini. Leggi il seguito di questo post »