Solidarietà e rabbia di Messina

Ancora una volta oscurati da RAI e Mediaset i tanti messinesi orgogliosi a testa alta

Salute, Assistenza domiciliare oncologica inadeguata nel 53% casi

IL PRESIDIO DEI DIPENDENTI

Sono oltre due milioni gli italiani che convivono con un tumore ma l’assistenza domiciliare e quella psicologica restano ancora un tabù per l’oncologia italiana. In un panorama positivo per livello delle prestazioni e risultati raggiunti, emergono carenze evidenti sul tempo che l’équipe sanitaria dedica al malato una volta a casa, giudicato inadeguato dal 53% delle associazioni di volontariato e sul sostegno psicologico, di cui usufruiscono solo il 38,3% dei pazienti al Nord, il 20,9% al Centro e il 12% al Sud, con una media nazionale ferma al 26,5%.

Le differenze riguardano anche la disponibilità di nuovi farmaci, con ritardi di alcuni mesi fra regione e regione nell’introduzione di alcune molecole più innovative. Lo rileva una ricerca condotta dalla federazione italiana delle associazioni di volontariato oncologico (Favo) e dall’associazione italiana di oncologia medica, presentata oggi all’XI Congresso Nazionale Aiom in corso a Milano. Si tratta della versione conclusiva del rapporto sulle “Disparità nell’accesso dei malati oncologici ai trattamenti terapeutici e assistenziali” redatto con il Censis all’inizio del 2009. Leggi il seguito di questo post »

Pubblicato su Sanità. Leave a Comment »

IL 10% SPESA FINISCE NELLA SPAZZATURA

Con il 10 per cento della spesa alimentare degli italiani che finisce nella spazzatura è insopportabile che il 4,4 per cento
delle famiglie residenti in Italia, per un totale di tre milioni di persone, viva sotto la soglia di povertà alimentare.
E’ quanto afferma la Coldiretti nel sottolineare che nel bidone finisce una quantità di cibo sufficiente a sfamare più del doppio delle persone in
indigenza alimentare, in riferimento alla ricerca realizzata dalla Fondazione per la Sussidarietà insieme alle Università Cattolica e
Milano-Bicocca. Leggi il seguito di questo post »

Le negligenze della Protezione civile

di E.D.D.

Il procuratore capo del Tribunale di Messina Guido
Lo Forte esce da una porta laterale del Duomo: abito scuro,
viso contrito. Da giorni Lo Forte, insieme al sostituto Francesca Ciranna a cui è stato affidato il fascicolo d’indagine aperto per capire se la tragedia di Giampilieri e Scaletta Zanclea poteva essere evitata, spulciano carte, recuperano documenti già acquisiti, rispolverano
le denunce acquisite agli atti di un’altra inchiesta, aperta dal
Tribunale di Messina nel 2008 e intestata al procuratore aggiunto, Pino Siciliano, magistrato incaricato dei crimini della pubblica amministrazione, arrestato nei mesi scorsi per concussione e tentata concussione. Leggi il seguito di questo post »

Lutto in casa Brancato

E’  morta stamane a Roma, Celeste Brancato, sorella della collega Rosaria. La redazione del “Nuovo Soldo” esprime a lei e a tutti i suoi familiari le più sentite condoglianze.

Pubblicato su Uncategorized. 1 Comment »

EVACUAZIONE

Anche per l’abitato di Molino ed Altolia è stata firmata l’ordinanza di evacuazione disposta dal sindaco di Messina, on. Giuseppe Buzzanca, che interesserà per sette giorni, abitazioni ed edifici di comune uso personale, familiare o di lavoro ricadenti nell’area interessata. Leggi il seguito di questo post »

FIRMATA ORDINANZA PROTEZIONE CIVILE PER MESSINA

Una serie di interventi indifferibili e urgenti, la nomina del Commissario delegato, l’individuazione delle aree colpite dalle conseguenze degli eccezionali eventi atmosferici dello scorso 1° ottobre nella provincia di Messina e la definizione degli strumenti amministrativi per la riparazione o la ricostruzione degli edifici danneggiati: sono queste alcune delle disposizioni contenute nell’Ordinanza di protezione civile firmata dal Presidente del Consiglio, On. Silvio Berlusconi. Leggi il seguito di questo post »