Studenti di Messina all’Onu

Invito per martedì 6 ottobre 2009 alle ore 12.00 presso
l’aula Tommaso Cannizzaro del Rettorato dell’Università degli Studi di Messina

alla Conferenza di presentazione del progetto NMUN 2010. Leggi il seguito di questo post »

PRIMA NECESSITÀ

La Cisl di Messina e l’Anolf rispondono all’appello
lanciato dalla Protezione Civile per affrontare l’emergenza per i bisogni
primari delle popolazioni coinvolte nella tragedia dell’alluvione. Leggi il seguito di questo post »

Giampilieri / Scaletta: un dramma che ne annuncia altri

di Giovanni Tornesi

Castello di Federico II - Scaletta Zanclea (www.comunescalettazanclea.it)

Il governo sarà pure ladro, ma non è il solo. Arrivano 300 millimetri di pioggia, le colline a Messina dalla frazione Santa Margherita fino al comune di Scaletta Zanclea – direzione Catania – le colline sono interessate da una serie di frane che ri riversano, sotto forma di fango – che ricorda la lava dell’Etna – sulla abitazioni sottostanti. Ma proprio sottostanti, quando non attaccate alle stesse colline. Morti, feriti, danni ingenti sono la naturale conseguenza – certo drammatica, straziante, ma naturale; dove naturale significa che tiri e tiri la corda arriva il momento che si spezza. Leggi il seguito di questo post »

Messina, trovati altri tre corpi. Bilancio sale a 24 vittime

091003155340

“Intorno alle 17 mentre stavo facendo un giro per la provincia sono arrivato a Scaletta Zanclea e in quel momento hanno tirato fuori altri tre morti“. Lo dice ad Apcom il presidente della Provincia regionale di Messina, Nanni Ricevuto.

“I tre corpi – prosegue – erano in una zona poco accessibile, vicino al mare”. Così il bilancio delle vittime salirebbe, al momento, a 24. (Ansa, 3 ottobre)

A Messina domani la VI giornata nazionale degli Amici del Museo

di S.I.
museo_-212x300
Sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e il Patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali si svolgerà domani,  domenica 4 Ottobre 2009, anche a Messina la VI Giornata Nazionale degli Amici del Museo. Quest’anno l’Associazione “Amici del Museo di Messina” ha deciso di inserire, nel ricco programma nazionale realizzato dalla Federazione Italiana degli Amici del Museo, la manifestazione dal titolo “La Chiesa Palatina di San Giovanni di Malta e il suo Museo” che si terrà nell’omonima Chiesa di Via San Giovanni di Malta 2 (alle spalle del Palazzo del Governo). Il programma prevede dalle ore 10.00 alle13.00 e dalle 16.00 alle 20.00 l’apertura straordinaria del complesso monumentale con visite guidate e alle ore 18.00 una tavola rotonda avente come tema: “San Placido e Compagni Martiri: Devozione ed Arte”, con l’intervento del dott. Franz Riccobono, del prof. Angelo Sindoni, del dott. Marco Grassi e del dott. Alessandro Fumia. Modererà i lavori Mons. Nino Caminiti. L’iniziativa ha come obiettivo quello di far conoscere ai messinesi, e non solo, questo importante ed antico luogo di culto legato strettamente ai Cavalieri di Malta e alla devozione di San Placido Martire Compatrono della Città di Messina.

La natura non fa scon­ti

APOCALISSE MALTEMPO MESSINANei paesi della riviera jonica messinese, dove con lacri­me e dolore dilaga la rabbia per quest’ultimo disastro che in parte si poteva evita­re, c’è un sindaco rimasto a ripetere che ha piovuto tanto, come se davvero l’apocalisse su montagne senza alberi e su torrenti cementificati fosse so­lo colpa della natura e non una tragedia annunciata. Intanto sotto la parte della montagna crollata di Giampilieri l’arcivescovo di Messina, Calogero La Piana, con gli occhi ca­richi di pietà,  ha analizzato le cause del drammatico disastro: «La tragedia, ancora una volta abbattutasi sulle stesse zone di due anni fa, interpella la coscienza e il senso di responsabilità di ciascuno nel custodire la natura, riconoscendola dono prezioso creato da Dio e autentico bene per l’uomo, il quale però sovente la stravolge per la ricerca di effimeri progressi. La violenza della natura alla fine si ritorce contro l’uomo stesso, causando conseguenze devastanti». Leggi il seguito di questo post »

Verdi in Assemblea

In vista dell’Assemblea nazionale della Federazione dei Verdi, che si terrà nei giorni 9, 10, 11 ottobre 2009 al Palaterme di Fiuggi (provincia di Frosinone), nell’elenco delle Assemblee provinciali convocate per l’elezione dei delegati c’è l’Assemblea provinciale di Messina. Questa si tiene domenica 4 ottobre 2009, dalle ore 16 alle ore 19.30, nella sede di Vince Messina a Messina, via Risorgimento 87. Leggi il seguito di questo post »

Messina: La 21^ vittima ritrovata a Scaletta Zanclea

re203xomX_20091003Un’altra vittima è stata trovata a Scaletta Zanclea. Lo ha detto il capo della Protezione civile, Guido Bertolaso.

Sale cosi’ a 21 il numero dei morti nel disastro di Messina.

Il capo della Protezione civile ha poi annunciato che il premier Berlusconi domani sarà a Messina. ”Non lo portero’ nelle zone del disastro – ha precisato Bertolaso – Sorvoleremo i luoghi con l’elicottero. La situazione e’ sotto controllo. Cinquecento persone sono state evacuate ieri.”

(ANSA)

Manifestazione per libertà di stampa: a Roma piazza gremita. Sfila anche il Gabibbo

Con le note dell’Orchestra di piazza Vittorio si è aperta puntualmente alle 15.30 la manifestazione per la libertà di informazione convocata dalla Federazione nazionale della stampa. Piazza del popolo è gremita da almeno un’ora: molte le bandiere della Cgil e dei partiti di opposizione come Pd, Idv, Rifondazione, Sinistra e libertà.

Tra le presenze in piazza anche il Gabibbo, che rivendica a Striscia la notizia il primato di 250 denunce con un cartello che reca la scritta ‘Il Tg vanta il maggior numero di tentativi di limitazione’.

Su Messina torna a risplendere un sole benaugurante. I morti intanto salgono a 21

091002164310

Su Messina adesso risplende il sole.

Speriamo che duri il più possibile: ciò favorirà certamente le operazioni di sgombero dal fango e dai detriti accatastati lungo le strade e le zone della provincia, in specie le più colpite dall’alluvione.

Il meteo da questo punto di vista ci fa sentire meno pessimisti: é previsto del tempo in miglioramento da quì alle prossime ore: speriamo che ci azzecchino.

Evacuate già Briga Marina e Giampilieri: gli sfollati complessivi attualmente sarebbero 435.

Bertolaso, dalla Protezione civile, intanto comunica che i morti sono saliti a 21, 79 i feriti, 35 i dispersi: già identificati 6 cadaveri. In atto anche azioni di sciacallaggio che si spera saranno perseguite con la massima celerità e severità. (Foto Ansa)

Scudo fiscale. Gli assenti in aula

camera deputatiLo scudo fiscale è diventato legge con venti voti di scarto tra maggioranza e opposizioni. Tra queste ultime sono stati 29 gli assenti. Tolti i deputati in missione, nel gruppo Idv c’era un assente (pari al 3,8%), nel gruppo Pd 22 (10,6%) e nel gruppo Udc 6 (16,2%). Nel Pdl gli assenti erano 31 (11,5%) , nella Lega 4 (6,6%). Nel voto finale i sì sono stati 270, i no 250. Leggi il seguito di questo post »

Prefetto Alecci: “Si lavora per il ripristino dell’A 18”

Si lavora per il ripristino di una corsia per direzione dell’autostrada A18 Messina-Catania, interotta dall’alluvione. Lo ha detto il prefetto Francesco Alecci. Ci vorranno invece ancora diversi giorni per il pieno ripristino della strada statale 114.

Turismo da Estero: calo del 2%

I flussi turistici dall’estero hanno segnato una flessione del 2%, ‘inferiore rispetto alle previsioni’, sottolinea il ministro Brambilla. ‘Il turismo ha dimostrato di essere il settore trainante per la nostra economia – ha aggiunto Brambilla a Genova margine dell’apertura del Salone Nautico -. I dato parlano di un -4% che con la situazione congiunturale e la crisi dei mercati e’ un risultato positivo, che magari lo avessero avuto per le altre attivita’ produttive. Staremmo meglio’. (ANSA)

Siamo ridotti ad essere contenti di una cosa che é andata male, non peggio: in queste poche affermazioni c’é tutta l’Italia di oggi, da chi subisce a chi ci governa. (N.d.R.)

Ancora Napolitano, intervenendo sul divario tra Nord e Sud

Sono ancora ‘drammatici e tendenzialmente stagnanti’ i dati del divario tra il Nord e il Sud del Paese, osserva Napolitano. Il Presidente della Repubblica lo ha detto a Rionero in Vulture, paese natale di Giustino Fortunato. ‘La politica generale dello Stato deve guardare alla valorizzazione del Mezzogiorno nell’interesse di tutto il Paese – ha aggiunto Napolitano-. Lasciate che lo dica da meridionale e da convinto meridionalista: non possiamo permetterci alcuna autoindulgenza’. (ANSA)

Celebrazione di San Francesco d’Assisi, uno dei santi più popolari ed amati, uomo controcorrente, dalla parte dei poveri, dei sofferenti e profondo amante degli animali

 di S.I.
4382
 
E’ in corso di svolgimento da venerdì 25 settembre presso il Tempio di San Francesco all’Immacolata di Viale Boccetta la novena in preparazione della festa di San Francesco d’Assisi, Patrono d’Italia, uomo controcorrente, dalla parte dei poveri, dei sofferenti e grande amante e protettore degli animali.

Stasera, Sabato 3 Ottobre si ricorderà il pio transito del “Poverello d’Assisi” con una funzione che avrà inizio alle ore 20.30 nella Chiesa del Monastero di Montevergine e che si concluderà nella basilica di Viale Boccetta.

Domenica 4 Ottobre alle ore 18.15, alla presenza delle autorità civili, militari e religiose della Città, il Sindaco, dott. Giuseppe Buzzanca deporrà una corona d’alloro alla base del monumento bronzeo di San Francesco d’Assisi (opera di Antonello Bonfiglio) posto nel piazzale prospiciente l’omonimo medievale Tempio dei Frati Minori Conventuali.

A seguire Padre Carmelo Lupò, Vicario Generale dell’Arcidiocesi di Messina – Lipari – Santa Lucia del Mela, presiederà una solenne concelebrazione eucaristica con la partecipazione del grande coro delle “Associazioni Corali Riunite” diretto dal maestro Aldo Beninati con all’organo il maestro Giacomo Arena.