Salvati, adottati o… deportati? Mettici la firma.


enpa-maltrattamentiSono anni e anni che furgoni, camion e perfino aerei trasportano cani e gatti in Germania, ma anche in Svizzera, in Austria, e di lì negli altri Paesi del Nord Europa. Sono ormai centinaia di migliaia, milioni di animali, raccolti in strada, nei canili o presso privati che non sanno più cosa farsene, prelevati durante un’uscita da casa… cuccioli o adulti, anziani o malati al punto di non poter reggere il viaggio. Radunati febbrilmente, con una ricerca massiccia e ostinata.
Partono dall’Italia, dalla Spagna, dalla Grecia, dai Paesi balcanici, dall’Europa orientale, dalla Russia, dalla Turchia, dall’Africa del Nord, dall’Asia… tutti convogliati verso i paradisi del Nord, con la promessa di un giardino, di un sofà bianco, di una famiglia amorevole.
Tutti adottati?!
Ma perché tante organizzazioni private grandi e piccole, che si definiscono “di protezione degli animali”, prelevano tanti animali all’estero con viaggi frequenti e costosi, quando anche in Germania i canili sono pieni, quando lì e in tutti i Paesi – tranne che in Italia – vige la soppressione?

Adottati nel nostro Paese, gli animali, appena passato il confine, diventano l’oggetto di un commercio assai vantaggioso: la merce è gratuita all’origine, o costa soltanto un po’ di mangime, di ciotole, di coperte…
Il prezzo in Germania? Si chiama “tassa di protezione animale” come quella dei canili pubblici, ed è presentata comeenpa rimborso spese… fino a 350-400 euro per un meticcio qualunque, grande o piccolo, cucciolo o anziano, sano o malato. Il guadagno è garantito, tanto più che la propaganda negativa sull’Italia che queste organizzazioni lanciano presso il pubblico medio frutta molto altro denaro.
I nostri animali sono venduti. A chi e perché?
Non tutti sanno quanto la legge tedesca di tutela degli animali sia elastica in materia di sperimentazione… Ma a noi basta sapere che, una volta divenuto merce, l’animale perde ogni diritto alla tutela, qualunque sia la sua destinazione. E che ci si fa beffe della Repubblica italiana e delle sue leggi.

Finora hanno firmato on line 4360 persone
FIRMA ANCHE TU!

http://www.enpa.it/it/iniziative/deportazione/  (Campagna promossa dall’Ente Nazionale Protezioni Animali)

Advertisements

3 Risposte to “Salvati, adottati o… deportati? Mettici la firma.”

  1. Pippo Says:

    Finalmente un bell’articolo chiaro che mette nero su bianco quanto da anni le associazioni animaliste serie denunciano e combattono…
    Firmate, firmate e fermate!!!

  2. Pippo Says:

    Complimenti: articolo chiaro e ben scritto!!
    Finalmente è stato messo nero su bianco quanto da decenni le associazioni animaliste serie denunciano e combattono.
    Firmate, firmate e… fermate!!

  3. Rita Says:

    Benvenuta Enpa fra chi combatte da decenni contro il traffico di randagi: benvenuta!


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: