Omicidio De Mauro: Cc, atti indagini manomessi

Mancano le carte sulla morte di Mattei collegata a Fanfani-Cefis-Guarrasi

Tratta da: http://i280.photobucket.com

PALERMO – Testimonianza oggi sulla misteriosa scomparsa di appunti, rapporti e intercettazioni dagli atti d’inchiesta sull’omicidio di Mauro De Mauro. Il sottufficiale dei Cc Enrico Guastini ha testimoniato al processo a Toto’ Riina. Guastini coordino’ anche la seconda inchiesta sulla morte dell’ex presidente dell’Eni Enrico Mattei. Dalle carte mancherebbero atti che avrebbero potuto ricollegare Amintore Fanfani, Eugenio Cefis, ex presidente Eni, e l’avvocato Vito Guarrasi alla morte di Mattei. (ANSA)

Nasce Agenzia lavoro ex detenuti

Nasce l’Agenzia Nazionale di Reinserimento e Lavoro, per ex detenuti. E l’iniziativa parte dalla Sicilia. Si estendera’ poi a regioni come Campania, Lazio, Lombardia, Veneto. Oggi il ministro della Giustizia Alfano e il movimento ‘Rinnovamento nello spirito santo’ hanno firmato la convenzione per la sua costituzione. Il progetto punta a ridurre la recidivita’ dopo l’uscita dal carcere ed e’ destinato a persone in esecuzione di pena (fino a 3 anni) ed ex detenuti. (Ansa, 30 settembre)

IL GRUPPO FS RISPONDE ALLO SCIOPERO DEI FERROVIERI: LA WAGON LITS CHIEDE LA MOBILITA’ PER 36 LAVORATORI

Aperta la procedura di mobilità per 36 degli attuali 89 lavoratori nello snodo di Messina. “Quanti esempi ancora hanno bisogno i nostri politici per attivarsi concretamente e fermare questo inesorabile stillicidio che porta alla completa desertificazione – affermano il segretario generale della Cisl di Messina Tonino Genovese, il segretario provinciale della Fit Enzo Testa e il responsabile del settore ferrovie della Fit Cisl Messina Michele Barresi – I presagi che avevamo manifestato, quindi, oltre a essere cattivi adesso sono anche reali. E’ un’ulteriore dimostrazione delle intenzioni di Ferrovie dello Stato di abbandonare il trasporto a lunga percorrenza dei treni passeggeri. Un passo in più per smantellare lo snodo ferroviario di Messina”.

Leggi il seguito di questo post »

Bosnia ed Erzegovina: 14 anni dagli stupri di guerra e ancora nessuna giustizia

“Questo paese dimentica tutto. Si dimentica di noi, vittime. Ma io non dimenticherò mai quello che mi è accaduto.” (Sabiha, intervistata da Amnesty International)

“Non so se è possibile punire questo crimine. Ammesso che la giustizia esista, sarà da qualche altra parte ma non qui in Bosnia.” (Bakira, intervistata da Amnesty International)

In un nuovo rapporto presentato oggi a Sarajevo, Amnesty International ha accusato i governi che si sono succeduti al potere dalla seconda metà degli anni Novanta, di non aver assicurato giustizia alle migliaia di donne e ragazze stuprate nel corso della guerra del 1992-95. Leggi il seguito di questo post »

Calcio, Milan in crisi nera: perde in casa con lo Zurigo in Champions. La Juve pareggia 0 a 0 col Bayern Monaco

m270_090410_Tihinendi S.I.

Il risultato più clamoroso del turno di Champions League di stasera é a Milano, dove il modesto Zurigo espugna il campo dei rossoneri con un bellissmo ed insolito gol di tacco dello sconosciuto difensore Tihinen.

Il Mr. Leonardo ammette a fine gara un errato approccio del match ma bisogna anche riconoscere che il Milan é stato piuttosto sfortunato, avendo attaccato, seppur confusamente, per tutta la gara ma evidenziando una preoccupante carenza in zona rete, a dispetto dei grandissimi campioni (almeno sulla carta) dei quali é dotato.

Buon pareggio a reti bianche tra Juventus e Bayern di Monaco in Germania, con i bianconeri a salvare l’onore delle squadre ‘azzurre’.

Darfur: forte rischio di stupro per le rifugiate in Ciad, nonostante la presenza delle Nazioni Unite

Tratta da: www.cooperazioneallosviluppo.esteri.it

Le donne e le bambine darfuriane rifugiate in Ciad rischiano ogni giorno stupri e altre violenze, anche all’interno dei campi e nonostante la presenza del personale delle Nazioni Unite. Lo ha denunciato Amnesty International, presentando il rapporto “Nessun posto dove andare: la violenza contro le rifugiate nel Ciad orientale“. Leggi il seguito di questo post »

Tennis femminile, Wta Tokyo: Azarenka ai quarti

8c063b4ebebdb3e46a4ab523e11e7c20

 

La bielorussa Victoria Azarenka (n.8) si qualifica per i quarti di finale del torneo Wta di Tokyo superando la ceca Lucie Safarova 7/5 6/4.

Altri risultati: A.Radwanska (Pol/n.11) b. Petkovic (Ger) 6/4 3/6 6/3; Rybarikova (Svk) b. Wozniak (Can) 1/6 6/3 6/3.

Questa la composizione dei quarti: Benesova-Sharapova, Rybarikova-Radwanska, Azarenka-Li e Jankovic-Bartoli.

(Ansa, 30 settembre)