Perdono di Dio

di Paolo Frani
nero-1
Avevo sette anni. In tutta la provincia di Bergamo, il mio, era l’unico paese ad avere una Prima Comunione con bambini di soli 7 anni.
Dicevano, di noi, che era troppo presto, che non eravamo in grado di capire il significato del perdono di Dio.
Non avevano torto, infatti.
Per quel che mi riguardava, l’unico pensiero che mi passava per la testa in quei giorni era di correre a giocare con un grosso e vecchio cane, nero come il carbone, affettuoso come un cucciolo.
Il cane apparteneva ad un anziano signore, ormai vedovo, che abitava nella sua stalla a pochi metri da casa mia. Dietro la nostra casa, un prato saliva fino a formare una piccola collina, verde, con un sentiero che si arrampicava fino a scomparire dietro la cima.
Rochi, il suo nome.

Leggi il seguito di questo post »

Scuola: Entro due giorni decreto attuativo piano salva-precari. L’Anief va avanti

MANIFESTAZIONE DEGLI STUDENTI

Dopo la pubblicazione del decreto salva-precari in gazzetta ufficiale, avvenuta venerdì scorso, entro un paio di giorni saranno emanati il decreto ministeriale, i moduli per la domanda (che dovrebbero compilare circa 18.000 supplenti che lo scorso anno firmarono una supplenza annuale e quest’anno sono rimasti senza lavoro) e la relativa circolare di accompagnamento che chiarirà alcuni punti rimasti oscuri.

La notizia è stata fornita questa sera ai sindacati di categoria, direttamente dai dirigenti del ministero dell’Istruzione, durante un incontro tecnico tenuto a viale Trastevere.

“Tra i beneficiari del decreto – si legge in una nota della Gilda, presente al tavolo assieme a Flc-Cgil, Cisl Scuola, Uil Scuola e Snals-Confsal – si è segnalata all’amministrazione la necessità di ricomprendere tutti coloro che abbiano insegnato con nomina annuale o fino al 30 giugno nell’ anno scolastico 2008/09, anche se inseriti con riserva per non essere ancora in possesso del titolo necessario e che abbiano sciolto la riserva quest’anno “.

I sindacati hanno spiegato ai tecnici del ministero dell’Istruzione che le rigide regole di accesso agli ammortizzatori escluderanno molti precari storici, inseriti nella graduatoria ad esaurimento, che per una serie di circostanze (come l’esubero nelle proprie classi di concorso) non hanno insegnato nel 2008/09.

“Ma l’amministrazione – continua la Gilda – ha dichiarato l’impossibilità di intervenire con immediatezza sul decreto, ritenendo tuttavia praticabile la presentazione di emendamenti successivi”.

Per quanto riguarda la presentazione delle domande di disoccupazione ‘speciale’, che per la prima volta daranno accesso all’assegno (circa la metà dello stipendio) a fine mese, come se fosse una sorta di stipendio, il Miur dovrebbe probabilmente concedere 10 giorni a decorrere dalla pubblicazione del decreto e del provvedimento di accompagnamento.

Intanto l’Anief, l’Associazione nazionale italiana educatori in formazione, ha fatto sapere che entro pochi giorni produrrà notifica al Tar Lazio per sospendere il ‘Regolamento di riorganizzazione della rete scolastica’ (relativo ai 45mila tagli di cattedre e 15 mila Ata) pubblicato in Gazzetta ufficiale il 3 luglio scorso, attuativo della legge 133/2009, e che chiederà la remissione alla Corte Costituzionale, per manifesta violazione della legislazione esistente e della nostra Carta costituzionale.

In caso di esito positivo – dichiara il presidente Anief, Marcello Pacificosaranno bloccati i nuovi tagli programmati per il prossimo anno e potrebbe essere messa in discussione tutta la riforma Gelmini, vista anche la recente pronuncia della stessa Corte (n. 200/2009)”.

“Questa è la prima risposta concreta che l’Anief dedica a tutti quei precari che hanno manifestato in questi giorni il loro sdegno, la loro mortificazione, la loro disapprovazione, la loro frustrazione per una miope politica dei tagli che – conclude il sindacalista – non è stata fermata in sede di contrattazione dagli altri sindacati rappresentativi in scadenza di mandato”.

Ancora morti sul lavoro: Cade da muro, morto operaio edile

no%20morti%20sul%20lavoro

 

E’ morto alcune ore dopo il ricovero in ospedale un operaio edile caduto a terra da un muro alto circa 2 metri in Alta Valtellina. Le sue condizioni, inizialmente, non sembravano gravi, ma poi un’emorragia interna ha complicato il quadro clinico.

La vittima dell’incidente, avvenuto in un cantiere edile di Livigno (Sondrio), e’ un operaio di 56 anni di Valdidentro (Sondrio). L’uomo ha perso l’equilibrio mentre era impegnato nelle operazioni di disarmo di una struttura in costruzione.

(ANSA)

Pubblicato su Lavoro. Leave a Comment »

Ferrero (PRC): Patto con PD e UDC per ripristino regole democrazia e battere Berlusconi

a920a990fce602acf7ec5133ca9a76beIl Prc e’ pronto a un patto a partire da Pd e Udc, per una ‘breve legislatura, di pochi mesi in cui ripristinare le regole della democrazia‘.

La proposta e’ del segretario del Prc, Paolo Ferrero, con l’obiettivo finale di sconfiggere Berlusconi.

Nel frattempo, per Ferrero, si dovrebbe procedere a realizzare una riforma elettorale in senso proporzionale e una legge sul conflitto di interessi.

Se c’e’ un problema di democrazia si fa un’alleanza per ripristinare le regole democratiche, e poi si vota.

(ANSA)

Alla Madonna del Rosario

di Mirko GrilloMADONNA%20DEL%20ROSARIO

 

O’ Vergine del Santo Rosario

Proteggici da tutti i mali sotto

il tuo candido manto. Guardaci

dal Cielo e aiutaci a vivere questa

Vita sempre più difficile.

 

 

(In onore della Madonna del Rosario

– apparsa secondo tradizione  a San Domenico a

Prouille nel 1208 in occasione del primo convento

fondato dallo stesso – nella prossima e tradizionale

celebrazione a Lei dedicata)

Ancora una volta soldi alla FIAT

Incredibile, offensiva e assurda affermazione dell’assessore all’Industria, Marco Venturi, intervenuto alla seduta straordinaria del Consiglio provinciale di Palermo al Comune di Termini Imerese.

Leggi il seguito di questo post »

Pubblicato su Lavoro. 1 Comment »

CONTRO IL PONTE CHE NON C’È

di Luigi Sturniolo

Il libro di Matteo Bottari, Sotto il ponte che non si farà, edito da Biblioteca del Cenide di Villa San Giovanni, con un buon corredo fotografico ed una bella impaginazione, ne costituisce la prima narrazione. Leggi il seguito di questo post »