Scuola, Il rap di Enea: “Il futuro dei bambini non fa rima con Gelmini”

Musica ed ironia contro la Riforma più famigerata degli ultimi anni.

Con il permesso di You Tube ve ne inviamo video integrale:

Cuba: In mezzo milione all’Avana per il Concerto della Pace

CUBA-MUSIC-CONCERT-JUANESPiù di mezzo milione di persone si sono riunite oggi a Piazza della Rivoluzione, all’Avana, per assistere al “Concerto per la pace” promosso dal cantante colombiano Juanes, che ha scatentato l’ira dei dissidenti anticastristi. Sul palco, allestito nella piazza simbolo della capitale, teatro delle cerimonie più importante del regime comunista cubano, ci sono anche Jovanotti, Miguel Bosé, i cubani Los Van Van, Orishas e altri artisti.

“E’ tempo di cambiare”, ha urlato la cantante portoricana Olga Tanon davanti a una folla vestita di bianco, all’inizio del concerto trasmesso in diretta tv in Europa, America Latina e Stati Uniti. Si tratta del titolo di una canzone di Juanes, famoso anche per il suo hit “La Camisa Negra”.

I dissidenti cubani hanno protestato contro l’evento, nonostante il cantante colombiano abbia assicurato che si tratta di un concerto “apolitico”. Gli esuli anticastristi ritengono però che la presenza degli artisti all’Avana rischia di diventare un gesto di implicito appoggio al regime di Raul e Fidel Castro.

(Ansa, 20 settembre)

Pallacanestro: Spagna in vetta all’Europa

epa20x5nX_20090920

 

KATOWICE (POLONIA) – La Spagna ha vinto i campionati europei di basket battendo la Serbia, nella partita giocata a Katowice in Polonia, per 85 a 63.

Per la Spagna – che e’ campione del mondo in carica – si tratta del primo successo europeo e succede alla Russia.

Con questo successo la nazionale spagnola – che e’ anche vice campione olimpica, si conferma come la migliore squadra europea.

(ANSA)

FESTIVAL DELLE DUE SICILIE

25/26/27 Settembre MELILLI (SR)

C’è una Sicilia che lavora, si impegna, sopravvive, vive … e c’è la Sicilia che suda, c’è la Sicilia che cambia anche se sembra sempre quella … Leggi il seguito di questo post »

I funerali di Gérard Foucaux

di Pier Paolo Zampieri

106Un mimo francese in Sicilia

Esistono personaggi, uomini, artisti che non ottengono riconoscimenti ufficiali, vivono ai margini, muoiono in solitudine. Sono quasi sempre destinati ad essere dimenticati, nonostante durante la loro esistenza abbiano segnato la vita di una comunità. Leggi il seguito di questo post »

Calcio, Eccellenza: Il Camaro pareggia 0-0 a Caltagirone

thumbgen-aspNella prima gara esterna di campionato la formazione di Accetta non va oltre il pari contro i padroni di casa guidati da Campanella. Primo tempo avaro di emozioni. Nella ripresa gara più emozionante con diverse occasioni da una parte e dall’altra. La più clamorosa costruita dal Camaro a dieci minuti dal termine: assist di Nguini per Assenzio, fermato dalla respinta del portiere avversario Gulizia. Nel finale grande paura per l’infortunio del centrocampista del Caltagirone Scerra.

Il tabellino –

Aquila Caltagirone-Usd Camaro Messina 0-0

Aquila Caltagirone: Gulizia, Alma, Spartà, Scerra (46′ st Fichera), Cristaldi, M. Nobile, F. Nobile, Pardo, Strano, Nicotra, Sammartino. In panchina: Trombino, Monteverde, Brancaccio, Diliberto, Liardo, Testa. Allenatore Giovanni Campanella.

 Usd Camaro Messina:  Giunta, Crimi, Irrera, Puzone, Cataldi, Raffa, Brancati, Assenzio, Nguini (46′ st Riganò), Merlino (33′ st Cappello), Cannavò (18′ st Gugliotta). In panchina: Fiorito, Giacopello, Grande, G. Costanzo. Allenatore Gaetano Accetta.

Arbitro: Gregorio Saggio della sezione di Siracusa.

Assistenti: Francesco Todaro e Antonio Blanco della sezione di Acireale.: 28′ pt Merlino (CM), 32′ pt Cristaldi (AC), 36′ pt M. Nobile (AC), 38′ pt Puzone (CM).

(Fonte: www.usdcamaro.it)

Manifestazione In ricordo di Adolfo Parmaliana

di Giusy Genovese

“Un uomo che sorrideva alla vita”

Venerdì  2 Ottobre 2009 ricorre il primo anniversario della morte di Adolfo Parmaliana, che decide di morire da “uomo libero che in maniera determinata si sottrae al massacro ed agli agguati che il sistema magistratura barcellonese/messinese vorrebbe tendergli”. Leggi il seguito di questo post »

Problemi di sanità nella Piana

di Renato Bellofiore e Salvatore Nardi

 

elastici

 

Gioia Tauro:

per tentare di risolvere i problemi di sanità nella Piana si dia al “Giovanni XXIII” il ruolo-guida e portante che gli compete, almeno fino alla costruzione dell’Ospedale Unico che tutti auspichiamo.

Leggi il seguito di questo post »

Pubblicato su Sanità. Leave a Comment »

Notte piccante a Catanzaro

aidacooperNell’imminente Notte Piccante le avvolgenti sonorità della musica nera invaderanno uno dei luoghi più belli di Catanzaro, Villa Regina Margherita. Il prossimo 26 settembre “la black music” risuonerà fino alle prime luci dell’alba nel rinnovato parco storico del Capoluogo di Regione. Leggi il seguito di questo post »

TRIS DI SUCCESSI PER L’ATLETICO VILLAFRANCA

Stracuzzi in azioneTris di vittorie e primato per l’Atletico Villafranca nel campionato di serie C1 di calcio a 5. La squadra giallorossa è riuscita, infatti, a superare in casa la combattiva Futsal Puntese (6-3) e guida la classifica con 9 punti all’attivo, insieme al San Cataldo ed all’Ennese. Leggi il seguito di questo post »

Calcio, Posticipo di Serie A: Roma – Fiorentina 3 a 1

di S.I.gilardinoalberto_205085

totti4zo9

Undici gladiatori aveva chiesto, undici gladiatori ha ritrovato: il Mister Claudio Ranieri può certamente dirsi soddisfatto, non solo per il risultato e per la classifica della sua Roma (ora a 6 punti, non lontana certamente da alcuno) ma soprattutto per l’espressione di un gioco davvero confortante ed a tratti irresistibile: grinta, veloci soluzioni d’idee e anche se certamente una sola partita può non far testo e i giallorossi devono essere rivisti in altre gare, certamente stanotte si può andare a letto felici e soddisfatti. Tre reti arrivate dai leader di questa squadra (2 gol di Totti, uno di De Rossi) e serenità riportata in tutto l’ambiente.

rm-li09Un primo tempo dominato totalmente, quindi, dalla Roma ma nel secondo tempo la musica é un pò cambiata: si rivede finalmente la Fiorentina, la reazione c’é ed arriva anche il gol con uno strepitoso Gilardino che approfitta di un’indecisione nella retroguardia avversaria, s’insinua in area e trafigge la rete dei giallorossi.

Una ventina di minuti, da allora in poi, in cui la partita sembra riaprirsi ma la Roma regge bene il colpo e riesce a riportare a casa il risultato.

Calcio: il punto della giornata in Lega Pro e serie D

calcio-minoredi S.I.

Sconfitta del Cosenza ad Andria, che lo relega al centro della classifica di Prima Divisione della Lega Pro, in Seconda Divisione Catanzaro e Gela al comando, vittoriosi rispettivamente a Noicattaro (4 a 1) e in casa contro il Monopoli (di misura per 1 a 0). Brutta la battuta d’arresto del Siracusa a Melfi, dove i locali dilagano per 3 a 0: azzurri irriconoscibili e che si allontanano dalle posizioni di testa della classifica. Pari a rete bianche il derby tra Igea Virtus e Vibonese.

 In serie D, ottima vittoria dell’Acr Messina ai danni della Nissa per 3 a 2, alla fine di una partita molto combattuta. Vincono anche Palazzolo (1 a 0 al Milazzo), Trapani (3 a 0 alla Rossanese), Rosarno (2 a 0 sul Mazara) e Vigor Lamezia (netto 4 a 0 dominando il Castrovillari) con queste due ultime squadre vittoriose che guidano ora insieme la classifica. Pareggia 1 a 1 l’Hinterreggio col Sambiase e 0 a 0 tra Adrano ed Acicatena mentre il Modica è sconfitto (1 a 0) a Sapri.

Influenza A, sorella vittima di Messina: ‘Giovanna era sana’. Esperto: il virus ha solo aggravato situazione già in atto

21d546740c6f3ff4696b0c12b1603ce5

”Mia sorella era sana”. Lo ha sottolineato la sorella della donna di Messina morta ieri all’ospedale Papardo, intervistata dal Tg1 e dal Tg2, lasciando intendere che la causa del decesso sia stata il virus dell’influenza A. ”Mia sorella non era fumatrice, non aveva broncopolmoniti pregresse, non aveva nessuna patologia sistemica che potesse giustificare una sua non risposta ai farmaci e a tutto quello che i medici, veramente con grande professionalita’, hanno fatto. Puo’ avere contratto la malattia – ha aggiunto – come tutti noi avremmo potuto contrarla perche’ Giovanna non e’ stata all’estero. Precedentemente a mia sorella avevano avuto banali sintomi influenzali, trattati con paracetamolo, tachipirina e niente piu’, i figli di mia sorella e i miei figli, che stavano con me in vacanza. L’ultima a contrarre l’influenza – ha concluso la sorella della donna deceduta – e’ stata Giovanna e purtroppo e’ stata la piu’ sfortunata”. 

ESPERTO, VIRUS  HA SOLO AGGRAVATO – Nel caso della donna deceduta a Messina per influenza A e gia’ affetta da broncopolmonite, il virus AH1N1 ”ha solo probabilmente aggravato una situazione grave gia’ in atto”. E’ l’opinione del presidente della Societa’ italiana di Medicina generale (Simg) Claudio Cricelli. A quanto risulta, ha detto Cricelli a margine di un incontro in corso a Praga sul tema dell’influenza A, ”si tratta di un soggetto che gia’ si trovava in una cattiva condizione di salute ed affetta da complicanze polmonari. La donna, a quanto risulterebbe, era cioe’ gia’ affetta da una malattia polmonare e, stando alle prime notizie, il decesso e’ avvenuto a causa di tale patologia polmonare”. Dunque, ha concluso Cricelli, ”il virus ha probabilmente solo ulteriormente aggravato una situazione grave che era gia’ in atto”.

MINISTERO LAVORA A LINEE GUIDA POLMONITE – Il gruppo di lavoro messo in piedi dal vice ministro della Salute Ferruccio Fazio sta lavorando alla messa a punto delle linee guida che indicheranno criteri e procedure certe per quei casi, pochi ma gravi, in cui il virus dell’influenza A si trasforma in una pericolosa polmonite virale primaria. Casi, ha spiegato nei giorni scorsi lo stesso Fazio, che alla fine della pandemia non saranno piu’ di 200 e che il Governo ”e’ realmente attrezzato per affrontare”. Il tema delle linee guida attualmente non e’ all’ordine del giorno della prossima riunione dell’Unita’ di crisi che si terra’ mercoledi’ 23 settembre ma e’ assai probabile, visto anche le circostanze, ancora da verificare, che hanno portato alla morte la donna di Messina, che il tema sara’ discusso e trattato dagli esperti riuniti al dicastero della Salute. (ANSA)

Pubblicato su Sanità. Leave a Comment »

Eurobasket: bronzo alla Grecia

2f15caf3f8330cc2e30f5a72b75f6fbbKATOWICE (POLONIA)- La Grecia ha vinto il bronzo agli Europei di Basket superando 57-56 la Slovenia. Miglior realizzatore Schortsianitis (23 punti). La Grecia risale su un podio internazionale dopo due anni senza medaglie. Campione d’Europa nel 2005, vice campione del mondo nel 2006, quarta all’Europeo 2007 e quinta ai Giochi di Pechino, la selezione ellenica ha ottenuto il massimo da un gruppo privo delle stelle Papaloukas e Diamantidis.

(Ansa, 20 settembre)

Agguato Crotone: morto bimbo ferito

08d3bc99360e34fd0cd9ed0191978636

E’ morto il ragazzo di undici anni, Domenico, rimasto ferito a giugno scorso in un agguato compiuto in un campo di calcetto a Crotone. Nell’agguato fu ucciso Gabriele Marrazzo, di 35 anni. Era lui l’obiettivo dell’agguato, ma i killer spararono numerosi colpi che oltre ad uccidere il trentacinquenne ferirono anche altre otto persone tra cui il ragazzo deceduto in serata a Catanzaro. Domenico stava giocando a calcetto con il padre e alcuni amici quando entrarono in azione i killer. (ANSA)