Calcio dilettanti: Fulmine in campo ferisce portiere

b12ad37699801e4b1ca92fff143cdc13

E’ vivo per miracolo il portiere di una squadra di calcio della provincia di Sassari colpito da un fulmine durante una partita. Durante un temporale l’uomo, 41 anni, in campo con il Valledoria, e’ stato colpito di striscio da un fulmine caduto su un ripetitore telefonico a 20 metri dalla porta di gioco. Il portiere ha perso per qualche secondo la vista, poi e’ stato trasportato all’ospedale civile di Tempio. Le sue condizioni non sono gravi. (ANSA)

Calcio, Champions League: Fiorentina sconfitta di misura a Lione

20090825205551Trasferta sfortunata per la Fiorentina, che in Francia ha perso contro Olympique Lione 1-0, con una rete di Pjanic al 76′. Un match condizionato dall’espulsione di Gilardino al 45′ per gioco falloso.

I viola in 10 si difendono grazie anche a Frey, poi cadono a meta’ ripresa. A creare l’occasione per la rete Govou, che ha aperto sulla destra per Kallstrom che da dentro l’area calcia teso in mezzo: Frey in tuffo respinge, ma la palla finisce sui piedi di Pjanic che fa gol. (ANSA)

S.Stefano di Camastra (ME): Cane abbandonato, bastonato, tentano di sopprimerlo. La denuncia di un’animalista

di Santino Irrera

7330_133956954052_40960354052_2519630_4151479_nUn povero cane impaurito é preso a sprangate: si ripara sotto un’auto per evitare la furia del padrone aguzzino che tenta di riprenderlo da sotto l’auto per continuare. Siamo a Santo Stefano di Camastra, un paese in provincia di Messina.

Un’animalista, Tatiana, interviene ma non assiste personalmente al grave fatto: non conosce il nome del ‘signore’ ma si reca comunque dalle Forze dell’Ordine. Il maresciallo dei Carabinieri che lei incontra e che giudica disponibilissimo e molto cordiale, é sorpreso del fatto in sé ed anche che nessuno sia venuto a denunciarlo ma non può procedere fino in fondo in assenza di una denuncia però comunque le assicura che andrà personalmente sul posto ad indagare.

La nostra tenace animalista si reca anche presso la locale Polizia Municipale: anche loro sanno che qualcuno ha picchiato il cane perché si era messo sotto una macchina ed il padrone di questa macchina voleva spostarlo. Il cane però rimane lì: il padrone, forse anche per il timore della piega che hanno preso gli avvenimenti, lo abbandona. La nostra amica é molto delusa ed arrabbiata ma le spiegano che non possono agire ma che chiunque darà fastidio al cane si porrà a rischio di una denuncia penale. Neanche a loro è arrivata alcuna denuncia per fare andare via il cane dal posto. Un dirigente scolastico che sa del cane, al quale Tatiana si confida, la tranquillizza dicendole che qualcuno gli da dà mangiare e si offre per andare a parlare col sindaco per chiedere informazioni su com’é l’attuale situazione riguardo a randagismo, sterilizzazioni e problemi di lotta ai maltrattamenti. Vagliano insieme le possibili soluzioni, che nella loro grande sensibilità ricercano. Il dirigente amico degli animali crede che sia difficile che si accetti un cane di quartiere perché lì c’é anche una scuola media. Che lui sappia, però, dall’istituto non è stata fatta alcuna denuncia.

Tatiana a questo punto quindi cercherebbe una nuova casa per lui e qualcuno che possa adottarlo, portandolo fino alla nuova casetta perché, al momento, a lei personalmente sarebbe impossibile.
Per adottarlo e chiedere informazioni sulla sua salute si può scrivere alle mail: genovesecettina@hotmail.it
artista.bellearti@hotmail.it 

Anche noi del Nuovo Soldo siamo molto interessati alla salute dello sfortunatissimo cane, di cui mostriamo foto nell’articolo, tratta dal link:

http://www.facebook.com/l.php?u=http%3A%2F%2Fwww.facebook.com%2Fnote.php%3Fnote_id%3D137967567401%26id%3D40960354052%26ref%3Dnf&h=e0a1ac73970adc3c3a6448f8b972a343

Esortiamo le istituzioni locali a darsi da fare affinché allo stesso povero cane non sia torto un capello e venga rifocillato e trattato umanamente fino alla prossima adozione assegnata stavolta ad una persona di gran lunga più degna.

(Fonte: Facebook)

E ADESSO UN NUOVO PIANO RIFIUTI

di Paolo Guarnaccia

Anche i Bandi di gara con procedura negoziata sono andati deserti. L’ennesimo fallimento dell’Agenzia che mette la Sicilia a rischio di una pesantissima multa da parte della UE, senza un rapido intervento del Governo e dell’Assemblea. Leggi il seguito di questo post »

Per essere chiari: ABBIAMO VINTO!

di Mario Michele Giarrusso

Il piano dei rifiuti di Cuffaro e i suoi mostruosi quattro inceneritori è
definitivamente naufragato.
Io non ho alcun dubbio che le forze e gli interessi, legali ed illegali, che
vi stavano dietro torneranno alla carica, ma oggi e per oggi, questi
interessi sono stati sconfitti. Leggi il seguito di questo post »

Inceneritori, imprese in fuga

di Emanuele Lauria

Nessuno vuole più realizzare gli inceneritori in Sicilia. L´ultima gara bandita dall´agenzia regionale per i rifiuti è andata deserta. I tre raggruppamenti che avevano manifestato interesse non hanno depositato un´offerta entro il termine del 31 agosto. Leggi il seguito di questo post »

Comuni a cinque stelle?

di

Gioacchino Cannizzaro (Castelbuono)

Vorrei sommessamente far presente che a Castelbuono (PA) la raccolta differenziata porta a porta non è all’85 per cento, nè al 55, ma, nel 2008, al 31, in calo rispetto al 2007, dopo alcuni anni di asini spazzini (ma negli anni precedenti eravamo più o meno su quelle stesse cifre). Leggi il seguito di questo post »

ENERGIA: BIOMASSE E RIFIUTI

A fine 2008, in Italia, risultano in esercizio 352 impianti alimentati da biomasse e rifiuti per un totale di 1.555 MW di potenza
installata e una produzione di 5.966 GWh. Leggi il seguito di questo post »

Contro la cattiva politica di Gelmini, per una buona politica, il 3 ottobre a Roma con i precari

Verso lo sciopero generale del 23 ottobre

di Piero Bernocchi (portavoce nazionale COBAS)

10726_1166743780860_1595904449_30432525_2134155_nIeri, in tutta Italia, si sono svolte manifestazioni di protesta contro la politica di Tremonti-Gelmini, contro i tagli all’istruzione pubblica e l’espulsione in massa dei precari. In tante scuole ci sono stati “assalti giocosi” e altre forme di sostegno alla lotta dei precari: docenti ed Ata si sono recati/e a scuola con vestiti tagliuzzati, adesivi anti-Gelmini, segnali di lutto per condannare il catastrofico immiserimento dell’istruzione. Analoghe iniziative si svolgeranno oggi nelle scuole superiori, al primo giorno di lezione. Contemporaneamente, la ministra Gelmini rispondeva con dichiarazioni farneticanti, piene di odio e di ignoranza, intimando ai docenti ed Ata che “fanno politica” di andarsene dalla scuola.

Leggi il seguito di questo post »

Calcio, Champions League: solo un pareggio a reti bianche per l’Inter

josep-guardiola_85083t

di S.I.

Il Barcellona di Guardiola esce indenne da Milano (sponda interista) e si conferma squadra ben strutturata e solida ma l’Inter non ha demeritato. Alla fine ne vien fuori solo uno 0 a 0 costellato di errori arbitrali ed in particolar modo dei guardalinee, dimostratisi non all’altezza di partite internazionali di questo tipo.

Forse, in un match molto tattico come quello venuto fuori stasera, al cospetto di avversari ottimi trattenitori di palla, all’Inter é mancato un buon palleggiatore e qualcuno che aprisse gli spazi ma é ancora troppo presto perché tale impressione possa essere davvero fondata: si attendono delle verifiche e dopotutto un pareggio con una grande squadra come questo Barcellona, già Campione d’Europa, non é affatto da buttar via.

FUMO, ALCOL E STRESS: LONGEVITA’ RAGAZZE A RISCHIO

di Maria Emilia Bonaccorso

Tratta da: www.galanet.be

ROMA – Le italiane stanno “abbastanza bene” ma gli stili di vita sbagliati rischiano di abbassare, per la prima volta, la loro longevità. Le ragazze di oggi, le più deboli di fronte a fumo e alcol, rischiano di diventare, se non verrà innescata la retromarcia rispetto a certi comportamenti, la prima generazione che vivrà meno delle madri. Leggi il seguito di questo post »

Operaio edile muore a Parma

Capocantiere caduto da impalcatura alta circa 6 metri

Un operaio ha perso la vita questo pomeriggio in un cantiere edile nella prima periferia di Parma. L’uomo, un capocantiere di 53 anni, stava lavorando su una impalcatura a circa sei metri di altezza quando ha perso l’equilibrio ed e’ precipitato a terra. Nella caduta l’operaio avrebbe colpito violentemente la base in cemento di una gru subendo un grave trauma cranico e perdendo subito conoscenza. E’ morto in ospedale poco dopo il ricovero. (ANSA)

Parla in napoletano a Parlamento Ue

Iniziativa di Rivellini, eurodeputato del Pdl

Masaniello (www.lastampa.it)

STRASBURGO – Lo aveva annunciato e lo ha fatto. L’europarlamentare del Pdl Enzo Rivellini ha pronunciato un discorso in italiano e napoletano. Nell’aula di Strasburgo, e’ intervenuto parlando prima in italiano, poi in dialetto. La seconda parte e’ stata limitata perche’, non essendo il napoletano una lingua ufficiale non sarebbe stato possibile tradurla e inserirla nel resoconto delle discussioni. L’iniziativa e’ costata all’eurodeputato un richiamo per aver superato il tempo assegnatogli. (ANSA)

Automobilismo, F1: Briatore é fuori

flavio_briatore

Flavio Briatore, travolto dalle accuse di comportamento antisportivo dei due Piquet (padre e figlio), lascia la Renault ed é fuori dalla Formula Uno. Comunicato ufficialmente proprio oggi, da parte del team Renault, il divorzio dal manager italiano e dal d. t. Symonds. Le cause di questo incredibile epilogo starebbero in una vicenda, legata allo scorso campionato 2008, durante il quale il pilota brasiliano Piquet jr sarebbe stato esortato  a provocare l’incidente della propria auto nel GP di Singapore per favorire il pilota designato dalla scuderia Alonso.

Alcune voci di corridoio però sosterrebbero che l’uscita di Briatore dalla F1 sarebbe solo un fatto temporaneo per consentire così alla Renault di non essere multata.

‘Mi spiace, sono sorpreso per quanto successo, non sapevo’. Così Bernie Ecclestone si sarebbe espresso sull’uscita di Briatore dalla Renault. ‘Non so che accadra’ – ha aggiunto – dovremo aspettare e vedere’. Il patron della Formula Uno ha poi sottolineato di ‘non voler fare osservazioni sul Consiglio Mondiale‘ in programma il 21 settembre a Parigi.

MALTEMPO: NUBIFRAGI, ALLAGAMENTI, NEVE E VOLI SOSPESI

Tratta da: www.tvoggisalerno.it

ROMA – Nubifragi, allagamenti, trombe d’aria e neve in montagna. La prima perturbazione autunnale ha creato qualche disagio in diverse zone ed ha portato allo stop dei voli nell’aeroporto di Palermo. Proprio il capoluogo siciliano è stato colpito da un violento nubifragio. Leggi il seguito di questo post »