Tennis, US Open: un fantastico Federer batte un fortissimo Djokovic in un match spettacolo e vola in finale

di S.I.

RogerFederer

Un Roger Federer in forma strepitosa batte un mai domo Novak djokovic-wDjokovic (punteggio 7-6/7-5/7-5) ed incontrerà in finale l’argentino Del Potro, che ha eliminato lo spagnolo Nadal.

Una gara dai colpi strepitosi e condita dalla sportività e dalla simpatia dei due contendenti, in particolar modo di un Djokovic che si consente alcuni gustosissimi intermezzi, tra le risate divertite degli spettatori.

Lo svizzero però si dimostra un vero marziano anche agli occhi del serbo che deve arrendersi ad un gioco senza sbavature e più continuo.

Alla fine é la consacrazione del più forte ma gli applausi partono spontanei e numerosissimi per ambedue i contendenti.

Calcio, Eccellenza: La rabbia del Camaro. Al San Filippo passa il Vittoria

Esordio in campionato sfortunato per la formazione di Gaetano Accetta. I messinesi giocano bene, controllando a lungo il match, ma vengono puniti dalla rete decisiva dell’attaccante ospite Rosa, a segno al 14′ della ripresa. Il Camaro recrimina per un gol annullato a Cannavò e per due rigori non concessi dall’arbitro Capone. Gara nervosa: espulso Casella per doppia ammonizione, sette calciatori del Vittoria ammoniti.


Il tabellino:logooz6
USD Camaro Messina-ACD Città di Vittoria 0-1
Marcatore: 14′ st Rosa

Camaro: Gambuzza, Cappello (33′ pt Crimi), Irrera (15′ st Grande), Puzone, Cataldi, Mento, Raffa, Assenzio, Casella, Merlino, Cannavò (15′ st Nguini). In panchina: Fiorito, Giacopello, Mangano, Gugliotta. Allenatore Gaetano Accetta

Vittoria: Polessi, Rotondo, Riccobono, Misiti, Correnti, Coletta, Boemia, Butticè (45′ st Vasile), Rosa, Sene Pape (42′ st Leone), Consalvo (36′ st Melilli). In panchina: Parlabene, La Valle, Incardona, Messana. Allenatore Loreno Cassia1-80

Arbitro: Andrea Capone di Palermo

Assistenti: Francesco D’Anna e Sebastiano Chillemi di Barcellona P.d.G.

Ammoniti: 16′ pt Butticè (V), 42′ pt Consalvo (V), 46′ pt Casella (C), 12′ st Riccobono (V), 20′ st Correnti (V), 26′ st Polessi (V), 31′ st Coletta (V), 41′ st Sene (V).

Espulso: 35′ st Casella per doppia ammonizione

Recupero: 2′ pt, 6′ st

(Fonte: www.usdcamaro.it)

 

 

 

 

Calcio, Serie minori: il punto della situazione di siciliane e calabresi

di S.I.

calcio

Pareggio a reti bianche tra Cosenza e Verona in Prima Divisione di Lega Pro; in Seconda Divisione invece ha del clamoroso il tonfo interno, al termine di una combattutissima partita, del Siracusa con la Juve Stabia, che vince per 3 a 2. Con questa sconfitta interna gli azzurri siciliani devono cedere il comando della classifica ad un terzetto d’inseguitori: il Catanzaro, che impartisce una severa lezione ai brcellonesi dell’Igea Virtus (4 a 0), il Gela (che passa  ad Aversa con il drastico punteggio di 4 a 1) ed il Monopoli, che ha regolato di misura una Vibonese (1 a 0) in crisi di risultati.

In serie D, buon pareggio esterno dell’ Acr Messina a Castrovillari (2 a 2) e vittorie importanti per Vigor Lamezia (2 a 0 su un buon Trapani) e Rosarno (corsaro a Caltanissetta con il risultato di 2 a 1), ora al comando insieme all’Adrano (vittorioso 4 a 2 a Modica). Ottime vittorie per Milazzo (2 a 0 sulla Viribus Unitis), Rossanese (2 a 1 sul Palazzolo) ed Acicatena (2 a 1 sull’Hinterreggio). Solo un pari interno per il Mazara con il Sambiase.

Gelmini: ‘Cambierò le regole su mobilità e conferma precari’

Articolo tratto da Tuttoscuola

Quasi 200 mila docenti cambiano sede anche quest’anno. 70 mila per scelta, gli altri perché precari. Nell’anno passato raggiunto il record della discontinuità didattica: 29,4% di docenti “nuovi” nella sede; nelle scuole medie del Nord Est si è arrivati al 45%, e nella provincia di Isernia al 73%.

Tratta da: www.alberobio.it
Vignetta tratta da: www.alberobio.it a cura del NuovoSoldo

Suona la prima campanella, e per 7 milioni e 806 mila studenti della scuola statale cominciano le sorprese: cambia il team degli insegnanti. Molti di quelli che c’erano a giugno non ci sono più. Sono oltre 180 mila, secondo una stima di Tuttoscuola, i docenti che riprendono servizio in una sede diversa da quella occupata a giugno. Leggi il seguito di questo post »

Carabiniere in pensione trovato morto a casa nel trapanese

Aveva 60 anni, era in congedo, il decesso per cause naturali

E’ morto per cause naturali,un carabiniere in congedo di 60 anni il cui corpo e’ stato trovato alle 13,30 nella sua casa. E’ avvenuto nella localita’ balneare di Triscina. Alcuni vicini, che non lo vedevano dal pomeriggio di ieri, hanno dato l’allarme. L’uomo e’ stato trovato a letto. Il medico legale non ha trovato segni di violenza sul corpo ed ha attribuito la morte ad un arresto cardiocircolatorio. (ANSA)

‘Ndrangheta: Barbaro, ai carabinieri “volete un caffe? Offro io!”

E’ avvenuto durante il trasferimento dall’ospedale al carcere

”Volete un caffe’? Lo offro io”.Cosi’ Carmelo Barbaro, di 61 anni, il latitante arrestato ieri sera, si e’ rivolto ai carabinieri. E’ avvenuto, stamani, durante il trasferimento del detenuto dall’ospedale al carcere. Barbaro, il cui nome era inserito nell’elenco dei 30 latitanti piu’ pericolosi d’Italia, era stato portato in ospedale subito dopo l’arresto perche’ ha accusato un dolore al petto. Gli esami clinici, pero’, hanno escluso qualsiasi problema. (ANSA)

Separazioni sempre piu’ con capelli grigi, volano tra over 60

Cause: allungamento vita, farmaci per sessualita’ e meno censura

Tratta da www.aquilabooks.com

Sempre piu’ frequentemente a dirsi addio per rifarsi una vita sono gli over 60: il divorzio con i capelli grigi avanza anche in Italia. Nel 2007 ben 6.753 separazioni (l’8,3% del totale) hanno riguardato maschi ultrasessantenni(erano il 5,9% nel 2000). Le donne sono state in 4.335 (il 5,3%) a separarsi, contro il 3,5% del 2000. Le cause? Allungamento della vita e quindi della possibilita’ di nuove relazioni, farmaci per il desiderio sessuale e antidepressivi, il calo della censura sociale. (ANSA)