Sono ancora lì, i docenti precari di Catania

Dall’ 1° settembre, occupano notte e giorno, l’androne del Usp in via Coviello, sotto la pioggia e gli sguardi perplessi, ironici, spesso rassegnati di impiegati e poliziotti. Il clima è di collaborazione e voglia di rendersi utili (almeno fra i presenti), ma si percepiscono stanchezza, amarezza, a volte sfiducia. Ogni sera, alle 18, l’appuntamento ormai fisso dell’assemblea fa emergere dubbi, opinioni, programmi e intenzioni. (Redazione ‘U Cuntu)

A distanza di dieci giorni, dopo il deludente incontro di martedì a Palermo con il presidente Lombardo e le maggiori sigle sindacali ed una manifestazione che sabato scorso ha sfilato per via Etnea coinvolgendo circa duemila docenti, due sembrano oramai le sfide principali. Andare a Roma, innanzitutto, per un corteo che coinvolga i Coordinamenti delle altre città italiane attive nella lotta al precariato della scuola. E battersi, non ultimo, contro gli ormai celebri “contratti di disponibilità”. Percepito all’unanimità dai docenti come un “contentino” e voluto fortemente dal presidente della Regione Siciliana Raffaele Lombardo e dell’assessore alla Pubblica Istruzione Lino Leanza, “l’accordo fra Governo e Regione -dichiara Luca Cangemi, segretario regionale di PRC– è in realtà un colossale nulla. Con le scelte della Gelmini non c’è speranza non solo per migliaia di lavoratori, ma per l’intera scuola e quindi per il futuro della Sicilia e del mezzogiorno“. Leggi il seguito di questo post »

Rallenta la corsa del Petrolio

Il petrolio rallenta dopo il rialzo inatteso delle scorte di benzina statunitensi. Le scorte del carburante sono aumentate di 2,07 milioni di barili a 207,2 milioni nella settimana al 4 settembre secondo i dati del Dipartimento dell’Energia. Le previsioni erano per un calo di 1,5 milioni di barili. Le scorte di greggio, invece, sono scese di 5,91 milioni di barili a 337,5 milioni, contro previsioni per un calo di 1,85 milioni. (ANSA)

Spazio: Discovery evita detrito

gpw-20050129-NASA-ISS016-E-006333-Earth-from-space-blue-water-white-clouds-Space-Shuttle-Discovery-STS-120-20071025-large

Lo shuttle Discovery, in fase di rientro a terra, ha evitato un detrito spaziale che ha trovato sulla sua orbita. La Nasa non ha compreso di che rifiuto si tratti, ma il detrito potrebbe provenire dalla stazione spaziale dove gli astronauti dello shuttle hanno lavorato nei giorni scorsi. I tempi della missione non dovrebbero subire variazioni: l’atterraggio a Cape Canaveral, in Florida, e’ confermato per stasera alle 19,05 (le 1,05 di domani in Italia).

(ANSA)

Pallavolo, Europei: l’Italia chiude al 10° posto. Anastasi: “Fatto bagno d’umiltà”

volley(21)L’Italia ha chiuso gli europei di pallavolo maschili in Turchia al decimo posto. Nell’ultima gara gli azzurri hanno superato la Finlandia 3-0 (27-25 25-19 27-25).

‘Abbiamo fatto un bagno di umilta”. E’ l’analisi del ct Andrea Anastasi sull’Europeo dell’Italvolley, ma assicura: ‘non siamo da 10/o posto’. La vittoria sulla Finlandia non toglie certo il segno meno a una spedizione partita con altre ambizioni. ‘Abbiamo raggiunto un piazzamento deludente’ – spiega Anastasi – non siamo riusciti a giocare come dovevamo con le squadre del nostro livello. Questa e’ una sconfitta importante, ma resto sereno e razionale: sono fiducioso nel Mondiale possiamo fare bene’.

(Ansa, 10 settembre)

“EDUCAR PER MARE”

di Marina Bottari

P1012455Bilancio più che positivo quello della quinta edizione di “Educar per mare”, l’iniziativa di pedagogia nautica per i soggetti con disabilità visiva organizzata dal Centro Helen Keller dell’Unione Italiana Ciechi di Messina. 60 tra non vedenti ed ipovedenti provenienti da diverse città d’Italia sono stati, a turno, a bordo del veliero Lady Lauren, per una nuova esperienza di orientamento e mobilità in ambiente acquatico. Leggi il seguito di questo post »

ultimo appuntamento dell’Horcynus Festival

L’ultimo appuntamento dell’Horcynus Festival (in continuità con le altre sessioni che hanno anticipato ed attraversato questa VII edizione), prevede per le giornate del 12/13 e 14 settembre l’atteso epilogo con l’arrivo del Grubus Theatre, il palcoscenico ambulante che stazionerà nella piazzetta antistante il complesso monumentale della Torre degli Inglesi a Capo Peloro. Leggi il seguito di questo post »

Ragazzo di 12 anni ucciso da un fulmine

Si era riparato da pioggia sotto viadotto nel Nisseno

b_fulmine2big_1

 

Un ragazzo di 12 anni e’ stato colpito e ucciso da un fulmine sotto un viadotto dello scorrimento veloce Caltanissetta-Gela.

Si chiamava Giuseppe Vitale ed era di Caltanissetta.

Il ragazzo si trovava con un gruppo di cacciatori e per ripararsi dalla pioggia e’ stato costretto a rifugiarsi insieme agli altri sotto la struttura in cemento.

Il suo cadavere e’ stato trasferito con l’elisoccorso del 118 nella camera mortuaria dell’ospedale S. Elia dove sono accorsi i familiari.

(Ansa, 10 settembre)