Sono ancora lì, i docenti precari di Catania

Dall’ 1° settembre, occupano notte e giorno, l’androne del Usp in via Coviello, sotto la pioggia e gli sguardi perplessi, ironici, spesso rassegnati di impiegati e poliziotti. Il clima è di collaborazione e voglia di rendersi utili (almeno fra i presenti), ma si percepiscono stanchezza, amarezza, a volte sfiducia. Ogni sera, alle 18, l’appuntamento ormai fisso dell’assemblea fa emergere dubbi, opinioni, programmi e intenzioni. (Redazione ‘U Cuntu)

A distanza di dieci giorni, dopo il deludente incontro di martedì a Palermo con il presidente Lombardo e le maggiori sigle sindacali ed una manifestazione che sabato scorso ha sfilato per via Etnea coinvolgendo circa duemila docenti, due sembrano oramai le sfide principali. Andare a Roma, innanzitutto, per un corteo che coinvolga i Coordinamenti delle altre città italiane attive nella lotta al precariato della scuola. E battersi, non ultimo, contro gli ormai celebri “contratti di disponibilità”. Percepito all’unanimità dai docenti come un “contentino” e voluto fortemente dal presidente della Regione Siciliana Raffaele Lombardo e dell’assessore alla Pubblica Istruzione Lino Leanza, “l’accordo fra Governo e Regione -dichiara Luca Cangemi, segretario regionale di PRC– è in realtà un colossale nulla. Con le scelte della Gelmini non c’è speranza non solo per migliaia di lavoratori, ma per l’intera scuola e quindi per il futuro della Sicilia e del mezzogiorno“. Leggi il seguito di questo post »

Rallenta la corsa del Petrolio

Il petrolio rallenta dopo il rialzo inatteso delle scorte di benzina statunitensi. Le scorte del carburante sono aumentate di 2,07 milioni di barili a 207,2 milioni nella settimana al 4 settembre secondo i dati del Dipartimento dell’Energia. Le previsioni erano per un calo di 1,5 milioni di barili. Le scorte di greggio, invece, sono scese di 5,91 milioni di barili a 337,5 milioni, contro previsioni per un calo di 1,85 milioni. (ANSA)

Spazio: Discovery evita detrito

gpw-20050129-NASA-ISS016-E-006333-Earth-from-space-blue-water-white-clouds-Space-Shuttle-Discovery-STS-120-20071025-large

Lo shuttle Discovery, in fase di rientro a terra, ha evitato un detrito spaziale che ha trovato sulla sua orbita. La Nasa non ha compreso di che rifiuto si tratti, ma il detrito potrebbe provenire dalla stazione spaziale dove gli astronauti dello shuttle hanno lavorato nei giorni scorsi. I tempi della missione non dovrebbero subire variazioni: l’atterraggio a Cape Canaveral, in Florida, e’ confermato per stasera alle 19,05 (le 1,05 di domani in Italia).

(ANSA)

Pallavolo, Europei: l’Italia chiude al 10° posto. Anastasi: “Fatto bagno d’umiltà”

volley(21)L’Italia ha chiuso gli europei di pallavolo maschili in Turchia al decimo posto. Nell’ultima gara gli azzurri hanno superato la Finlandia 3-0 (27-25 25-19 27-25).

‘Abbiamo fatto un bagno di umilta”. E’ l’analisi del ct Andrea Anastasi sull’Europeo dell’Italvolley, ma assicura: ‘non siamo da 10/o posto’. La vittoria sulla Finlandia non toglie certo il segno meno a una spedizione partita con altre ambizioni. ‘Abbiamo raggiunto un piazzamento deludente’ – spiega Anastasi – non siamo riusciti a giocare come dovevamo con le squadre del nostro livello. Questa e’ una sconfitta importante, ma resto sereno e razionale: sono fiducioso nel Mondiale possiamo fare bene’.

(Ansa, 10 settembre)

“EDUCAR PER MARE”

di Marina Bottari

P1012455Bilancio più che positivo quello della quinta edizione di “Educar per mare”, l’iniziativa di pedagogia nautica per i soggetti con disabilità visiva organizzata dal Centro Helen Keller dell’Unione Italiana Ciechi di Messina. 60 tra non vedenti ed ipovedenti provenienti da diverse città d’Italia sono stati, a turno, a bordo del veliero Lady Lauren, per una nuova esperienza di orientamento e mobilità in ambiente acquatico. Leggi il seguito di questo post »

ultimo appuntamento dell’Horcynus Festival

L’ultimo appuntamento dell’Horcynus Festival (in continuità con le altre sessioni che hanno anticipato ed attraversato questa VII edizione), prevede per le giornate del 12/13 e 14 settembre l’atteso epilogo con l’arrivo del Grubus Theatre, il palcoscenico ambulante che stazionerà nella piazzetta antistante il complesso monumentale della Torre degli Inglesi a Capo Peloro. Leggi il seguito di questo post »

Ragazzo di 12 anni ucciso da un fulmine

Si era riparato da pioggia sotto viadotto nel Nisseno

b_fulmine2big_1

 

Un ragazzo di 12 anni e’ stato colpito e ucciso da un fulmine sotto un viadotto dello scorrimento veloce Caltanissetta-Gela.

Si chiamava Giuseppe Vitale ed era di Caltanissetta.

Il ragazzo si trovava con un gruppo di cacciatori e per ripararsi dalla pioggia e’ stato costretto a rifugiarsi insieme agli altri sotto la struttura in cemento.

Il suo cadavere e’ stato trasferito con l’elisoccorso del 118 nella camera mortuaria dell’ospedale S. Elia dove sono accorsi i familiari.

(Ansa, 10 settembre)

Da domani scioperano i produttori del latte

AX933889

Da domani anche i produttori di latte italiani saranno in sciopero, seguendo l’astensione dalle consegne proclamata dai colleghi francesi. Nei prossimi giorni si mobiliteranno, arrivando la prossima settimana al blocco delle frontiere assieme ai produttori francesi e tedeschi. Lo annuncia Roberto Cavaliere, responsabile nazionale per il latte di Copagri.

Da domani, dunque, stop al conferimento all’industria del latte, con il rischio di farlo mancare dagli scaffali dei bar e supermercati.

(Ansa, 10 settembre)

Meteo: arriva pioggia e vento al sud

pioggia

La Protezione Civile avverte che nelle prossime ore una perturbazione proveniente dai Balcani portera’ nel sud piogge e venti molto forti. Sono attesi temporali che localmente saranno anche molto intensi, con fulmini, venti molto forti e mareggiate in particolare sul versante ionico, nelle estreme regioni meridionali e sulla Sicilia.

A quanti abbiano programmato uscite in mare si raccomanda di seguire le condizioni meteo. Sabato l’instabilita’ si estendera’ all’Adriatico. (ANSA)

Metalmeccanici: Fiom lascia tavolo

ac2a33aefac49e6418d5ac143feafb4d

Gianni Rinaldini spiega la decisione della Fiom di lasciare al tavolo della trattativa per il rinnovo contrattuale un ‘osservatore’. ‘La Fiom ha abbandonato il tavolo perche’ non partecipa alla trattativa che Federmeccanica ha iniziato a discutere in base alla piattaforma presentata da Fim e Uilm’. Lunedi’ un comitato centrale della Fiom decidera’ ‘adeguate iniziative di lotta’ in risposta alla decisione di Federmeccanica di continuare la trattativa sulla base della piattaforma Fim-Uilm.

(Ansa, 10 settembre)

Pubblicato su Lavoro. Leave a Comment »

Pil: giu’ valore aggiunto industria causa crisi

82e090e84f76efeaa40252023c35e6d0Le difficolta’ economiche dell’industria nel secondo trimestre appaiono evidenti dai dati Istat sull’apporto dei diversi settore al Pil. Il valore aggiunto dell’industria e’ diminuito del 17,7% rispetto allo stesso periodo del 2008. Segno meno anche il valore aggiunto nel settore delle costruzioni (-5,9%) e dell’agricoltura (-3,5%).

I ‘servizi’ segnano un -2,3%, con un andamento particolarmente negativo per il commercio, alberghi trasporti e comunicazioni che si attesta a -5,7%. (ANSA)

Bergamo, via la targa a Peppino Impastato

Da biblioteca Peppino Impastato a biblioteca comunale di Ponteranica. Accade a Ponteranica, Comune in provincia di Bergamo. Il nuovo sindaco leghista, Cristiano Aldegani, ha fatto rimuovere la targa voluta un anno e mezzo fa dal suo precedessore di centrosinistra che aveva dedicato la biblioteca civica al giovane siciliano ucciso dalla mafia nel 1978. Una iniziativa motivata dal desiderio di onorare personalità locali, ma che ha suscitato la reazione del Pd e dell’associazione antimafia Libera. «Sono polemiche pretestuose – ribatte il sindaco – fatte da persone in malafede. C’è addirittura chi mi accusa di essere pro-mafia, è assurdo». «La rimozione della targa è sconcertante» commenta Pina Picierno, responsabile legalità del Partito Democratico. A suo parere la Lega «fa politica con paraocchi ideologico, una politica intrisa di ideologia e di interessi localistici, che dividono e indeboliscono il Paese. Negare la memoria di un giovane ucciso dalla mafia non trova giustificazioni».

Scoperta piantagione di marijuana a Rometta

È stato arrestato mentre estirpava le radici delle piante di marijuana che coltivava a Rometta. Il Gruppo Operativo Antidroga della Guardia di Finanza di Messina, ha così sequestrato una piantagione di marijuana con 30 piante , alcune anche fino a tre metri.  Gli agenti dell’antidroga hanno così arrestato Santo Priscoglio , un cinquantenne di Roccavaldina. A casa dell’uomo sono stati rinvenuti e sequestrati altri 334 grammi circa di marijuana, pronti per lo spaccio, 4 mila semi di cannabis ed una bilancia elettronica. Estirpate e sequestrate anche le 30 piante di cannabis per un peso complessivo di 20 chili. Il cinquantenne è stato portato a Gazzi

Protestano i dipendenti del Cus senza stipendio da ben 14 mesi

Messina – In una lettera aperta indirizzata al presidente Piero Jaci, al segretario generale Attilio Giannini, a tutto il consiglio direttivo, al Rettore Franco Tomasello e al Presidente del C.U.S.I. di Roma, i dipendenti del Cus si “trovano costretti” a dover attirare l’attenzione su quello che sempre di meno ormai sembra un diritto acquisito: lo stipendio. Ben quattordici mensilità non pagate. “Sono trascorsi ben cinque mesi – si legge nel loro documento – dal giorno in cui, provocatoriamente, il personale ha festeggiato l’anniversario dello stipendio”. “In quella occasione – spiegano i dipendenti del Cus – il Presidente Jaci si era mostrato solidale e aveva dato l’ennesima garanzia che tutto si sarebbe risolto entro l’inizio della stagione estiva”. Ma così non è stato se questa lettera è stata scritta“. Quelle somme  avrebbero contribuito a rendere meno sofferente la vita di quanti quotidianamente hanno contribuito a rendere il CUS una realtà. Se è vero che recentemente il CUS si è trasformato in Ente di Promozione Sociale tasche_vuotequesto non vuol dire diventare una Associazione di volontariato“.

Pubblicato su Lavoro. Leave a Comment »

Us Open: con Federer, anche Djokovic in semifinale

cc686d041d33228d0890b6c893033e28

 

Novak Djokovic e Federer approdano alle semifinali degli Us Open di tennis e dovranno scontrarsi tra di loro per un posto in finale. Djokovic ha battuto lo spagnolo Fernando Verdasco 7-6 (7/2), 1-6, 7-5, 6-2, mentre lo svizzero n.1 del mondo si e’ imposto sullo svedese Robin Soderling per 6-0, 6-3, 6-7, 7-6.

Nel torneo femminile la belga Yanina Wickmayer, 50/a nel ranking mondiale, si e’ qualificata per la semifinale battendo 7-5, 6-4 l’ucraina Kateryna Bondarenko.

(Ansa, 10 settembre)