30 AGOSTO, GIORNATA INTERNAZIONALE DEGLI SCOMPARSI: AMNESTY INTERNATIONAL CHIEDE A TUTTI I GOVERNI DI RATIFICARE LA NUOVA CONVENZIONE E AGIRE CONCRETAMENTE PER PORRE FINE ALLE SPARIZIONI IN TUTTO IL MONDO

Aspettare il giorno che una persona cara torni a casa e sapere che questa
attesa potra’ durare tutta l’esistenza, ignorare dove quella persona si
trovi e persino se sia ancora in vita, dopo aver bussato a tutte le porte
senza aver avuto risposta: questa e’ la vita delle famiglie degli
scomparsi in ogni parte del mondo. La Giornata internazionale degli
scomparsi, che ricorre domenica 30 agosto, e’ l’occasione per ricordare la
loro lotta e richiesta di giustizia.

Foto tratta da: www.fbi.gov
Leggi il seguito di questo post »

Vicenda microchip rifiutato a cane siciliano: la versione dell’Ausl di Forlì

Pubblichiamo per correttezza e dovere di cronaca la versione dell’Ausl di Forlì sulla vicenda del cane proveniente da Agrigento al quale é stata rifiutata apposizione di microchip: la risposta dei veterinari dell’Ausl medesima é rimbalzata in questi ultimi giorni in vari giornali. Quella pubblicata su queste pagine oggi é stata redatta dai colleghi di “Romagna Noi”.

La speranza é che, comunque siano andate le cose, il cane in questione non abbia da soffrire né subisca ulteriori stress scaturiti già certamente da questa particolare vicenda e che l’intera verità  sia accertata nel rispetto e nella salvaguardia – elementi prioritari – della salute di tutti gli animali, da ogni luogo essi provengano. (S.I)

“Ausl: “Possibile traffico cuccioli”

Due lettere alle autorità presentando alcune anomalie riscontrate

FORLI’ – Due lettere di denuncia alle autorità sanitarie e veterinarie, una al ministero della Salute e l’altra alle Regione Emilia Romagna, e le carte della vicenda già passate ai reparti specializzati di Forestale e Carabinieri. Per Rodingo Usberti, direttore del servizio veterinario dell’Ausl di Forlì, potrebbe essere la classica punta di un iceberg: “Ho fatto tutti i miei passi, ora vedrà chi dovrà fare le indagini”, spiega. Leggi il seguito di questo post »

Morto sala operatoria chiusa, Alfano (IdV), Si faccia piena luce su responsabilità

alfano

Palermo, 28 agosto 2009 – «Mi auguro che vengano individuate tutte le responsabilità che hanno direttamente o indirettamente determinato un esito così drammatico e che tutto non si concluda con le solite inchieste o commissioni che non approdano mai a nulla». Lo ha dichiarato il deputato europeo dell’Idv, Sonia Alfano, che ha aggiunto: «I siciliani stanno pagando sulla loro pelle e col loro sangue la iperfetazione della politica delle clientele, di destra e di sinistra, nella sanità e la cosiddetta ristrutturazione che opera, più che con il bisturi, con l’accetta e che ha il mero compito di sostituire le vecchie clientele con le nuove».

(Fonte: Facebook)

Calcio, Supercoppa europea: vincono gli spagnoli del Barcellona

Il Barcellona ha conquistato la Supercoppa europea superando 1-0 lo Shakhtar.

Decisivo il gol di Pedro al 10′ del 2/o tempo supplementare. Fondamentale il contributo di Lionel Messi, autore dell’assist che ha permesso a Pedro Rodriguez di andare in gol quando erano ormai vicinissimi i calci di rigore.

Il Barcellona succede allo Zenit di San Pietroburgo nell’Albo d’Oro del trofeo continentale.

(Ansa, 28 agosto)

Palermo: pregiudicato ferito in un agguato

PalermoUn pregiudicato, Gioacchino Stassi, di 41 anni, e’ stato ferito con cinque colpi di pistola alle gambe in un agguato a Palermo. Secondo gli investigatori si tratterebbe di una vera e propria spedizione punitiva, forse un regolamento di conti. Stassi e’ stato infatti ferito da tre persone, con il volto coperto da passamontagna, che hanno fatto irruzione in una sala giochi di via del Cigno, nel rione Falsomiele, mirando alle gambe della vittima. Sono in corso indagini della polizia.

(Ansa, 28 agosto)

PER ESSERE CURATI, NON PER MORIRE

“E’ uno scandalo, non si può più tacere: puntualmente in estate si assiste a un tragico bollettino di morti per mancate cure, specie negli ospedali del Sud. Ora sono inquisiti i medici responsabili, ed è giusto. Ma bisognerebbe anche verificare le capacità manageriali di chi gestisce le strutture in cui quei medici hanno operato”. Leggi il seguito di questo post »

Pubblicato su Sanità. Leave a Comment »

Movimento Consumatori: NON RONDE

“Le ronde non servono”. Questo il commento di Lorenzo Miozzi, presidente del Movimento Consumatori sull’entrata in vigore del regolamento sulle ronde. “L’ordine pubblico deve essere garantito dalle forze dell’ordine. Sono queste che vanno potenziate”. Leggi il seguito di questo post »