Lotta agli abbandoni, Martini: “Gli alberghi accolgano gli animali”

di S.I.

“Vorrei che tutte le strutture ricettive accogliessero i cani: in momento di crisi, oltre a essere un servizio per gli 8 milioni di prorpietari di cani che lo desiderano, è anche un’ottima opportunità”. Questo ‘l’appello’ del sottosegretario al Welfare Francesca Martini nel corso della conferenza di presentazione del progetto anti-abbandono degli animali (in particolare dei cani) interministeriale Turismo-Welfare ‘Turisti a 4 zampe’.

Da sempre, aggiunge Martini, “vado in vacanza con i miei cani”. L’obiettivo, aggiunge, è di “far sentire i proprietari e i cani perfettamente integrati nell’ambiente” di vacanza. Un aspetto, avverte Martini, che “deve però passare anche dalla responsabilità del proprietario”. Molto potrà fare in termini di “impulso, il premio che il progetto assegna alla migliore struttura ricettiva” per i nostri amci a quattro zampe. Nel corso della conferenza stampa è stata presentata una guida che si spera diventi “un progetto dinamico” con “soluzioni concrete anche sulla gestione quotidiana”, come, per esempio, “valutazioni medico-sanitarie” per promuovere “una cultura della responsabilità in questo Paese.”

“L’obiettivo” – ha detto Martini – “è non soltanto sanzioni ma anche educazione”. Il sottosegretario ha inoltre sottolineato come contro il randagismo, l’azione portata avanti “sta dando segnali di inversione di tendenza”. In particolare, “raccolgo il plauso” – ha concluso – “anche di Paesi stranieri come Svizzera e Inghilterra, con la speranza che in futuro il nostro possa diventare un modello”.

(Ansa, 17 luglio)

Partito del Sud? L’ennesimo inganno

di Arturo Scotto

Sembra che il Mezzogiorno sia tornato ad essere il centro di una nuova sperimentazione politica. Alleanze, partiti, leadership intendono misurarsi su questo terreno e da qui trarre forza e consenso. Partito del sud? Leggi il seguito di questo post »

PROGETTO RIVOLTO AGLI STRANIERI

E’ stato pubblicato all’Albo Pretorio del Comune e sulla odierna Gazzetta ufficiale della Regione siciliana, il bando per l’affidamento della gestione del progetto denominato “G2 Seconde Generazioni crescono”, previsto nell’accordo di programma 2006, rivolto alle seconde generazioni di stranieri presenti in Italia. Leggi il seguito di questo post »

Cisl e Fit Cisl su Vertenza Trasporti

Martedì 21 luglio, a Roma, su invito del ministro Matteoli, il sindaco Buzzanca  si incontrerà con l’amministratore delegato di Ferrovie dello Stato Mauro Moretti, con i vertici di Rfi e Trenitalia, alla presenza dei presidenti di Sicilia e Calabria e i primi cittadini di Villa San Giovanni e di Reggio Calabria. Leggi il seguito di questo post »

L’On. Laccoto eletto presidente della Commissione Sanità della Regione Sicilia. Fioccano i commenti entusiastici dei colleghi di partito

di S.I.

L’Onorevole Giuseppe Laccoto (PD) é stato eletto ieri, giovedì 16 luglio, presidente della Commissione Sanità della Regione Sicilia.

“E’ motivo di grande soddisfazione l’elezione a Presidente della Commissione Sanità dell’On. Giuseppe Laccoto, al quale formuliamo i migliori auguri di buon lavoro”, ha di seguito affermato il Segretario regionale del Partito democratico, Francantonio Genovese. “Non so se è vero” – ha aggiunto Genovese – “che ‘per fare opposizione non servono alleanze’, ma certamente bene hanno fatto Pd ed Udc a far convergere i loro voti su un unico candidato”.

“Un ulteriore spunto di riflessione che deriva dall’elezione” – ha insistito Genovese – “è relativo all’ormai conclamata inconsistenza della maggioranza parlamentare all’ARS: due esponenti del centrodestra, infatti, hanno preferito dare il loro consenso al candidato del Pd piuttosto che seguire le indicazioni dei loro partiti”.

“Siamo stati facili profeti” – ha concluso – “ma credo che continuare a nascondere la propria debolezza sia un errore grave che il governo e le forze di centrodestra stanno commettendo e che i siciliani tutti finiranno per pagare”.

Gli fa eco il collega di partito Antonello Cracolici, che dichiara: “La maggioranza che sostiene il governo Lombardo non è maggioranza in commissione Sanità, dove alla fine è andata così come mi ero augurato: il candidato del PD, già vicepresidente in carica, è stato eletto alla presidenza. Su di lui si sono indirizzati anche i voti di Udc ed Mpa, a conferma che la nostra era la migliore proposta in campo”.

Il presidente del gruppo PD all’Ars, a proposito dell’elezione di Giuseppe Laccoto alla presidenza della commissione Sanità all’Ars, aggiunge: “La commissione Sanità è un organismo parlamentare chiamato a discutere argomenti delicati e centrali, e non nascondo che questa elezione porta un carico di orgoglio, ma anche di responsabilità, per il Partito Democratico all’Ars”.

“Auguro a Laccoto i miei più sinceri auguri di buon lavoro” – conclude Cracolici – “e sono certo che la competenza e l’esperienza maturata in questi anni saranno un importante patrimonio a disposizione della commissione”.

Tennis, Wta di Palermo: Pennetta ed Errani in semifinale

Dopo Sara Errani, anche Flavia Pennetta accede alle semifinali del torneo Wta di Palermo battendo Aravane Rezai (Fra) per 6/4  – 6/4.

La tennista brindisina, testa di serie n.1 e n.15 del ranking mondiale, ha dimostrato un ottimo stato di forma.

Il torneo di Palermo e’ dotato di un montepremi di 220.000 dollari.

(Ansa, 17 luglio)

Il Presidente del Consiglio comunale Previti ed i capigruppo consiliari intervengono sul mercato di Viale Giostra del 15 agosto

di S.I.

Il presidente del Consiglio, Giuseppe Previti, ed i capigruppo Giuseppe Capurro, Bruno Cilento, Sebastiano Tamà, Giuseppe Chiarella, Elio Sauta, Antonio Barone, Felice Calabrò, Claudio Canfora e Gaetano Isaja, in merito alle notizie che confermano per la festività dell’Assunta del 15 agosto, l’autorizzazione al mercato lungo l’asse centrale di viale Giostra, tra via Garibaldi e viale Regina Elena, hanno sottolineato in una nota che “negli anni centinaia di cittadini hanno lamentato questo tipo di scelta che paralizza il traffico veicolare in tutta la zona in quel giorno di festa, considerata anche la concomitanza proprio da piazza Castronovo della partenza della Vara, dove si accalcano oltre 50 mila persone. Una simile folla deve avere opportune vie di accesso e di eventuale fuga anche per i mezzi di soccorso, cosa che nella fattispecie non è realizzabile. Il mercato va certamente spostato in altro idoneo sito se non addirittura impedito considerata la giornata festiva e la sua nota rilevanza per la nostra città”.