Pecoraro: «Del tutto estraneo»

L’ex ministro dell’Ambiente, indagato con altre 15 persone per presunte tangenti legate alla realizzazione di una centrale elettrica, sottolinea che non si è mai occupato di finanziamenti «e men che meno di centrali a turbogas» Leggi il seguito di questo post »

344 consulenti al Ministero dell’Ambiente

Sebastiano Caspanello

Tempo stretto Politica

09/10/2007

Politica & sprechi: 344 consulenti al Ministero dell’Ambiente. Carbone: «Sono stati ridotti, e comunque il nostro è un settore delicato» Leggi il seguito di questo post »

Finanziamenti pubblici a una centrale

(Adnkronos) – L’inchiesta sui fondi per la realizzazione di un impianto a turbogas nel Comune di Scandale. Emessi 16 avvisi di garanzia. Oltre all’ex ministro dell’Ambiente, tra i destinatari l’ex sottosegretario alle Attività Produttive Pino Galati e l’ex presidente della Regione Calabria, Giuseppe Chiaravalloti. Pecoraro Scanio annuncia querela per calunnia: ”Completamente estraneo. Leggi il seguito di questo post »

Centrale a turbogas: 16 avvisi di garanzia

I carabinieri della compagnia di Crotone in collaborazione con i militari della Guardia di finanza hanno notificato 16 avvisi di garanzia tra Crotone, Catanzaro, Reggio Calabria e Roma nell’ambito di un’indagine condotta dal sostituto procuratore della Repubblica Pierpaolo Bruni sui finanziamenti pubblici che sono stati erogati per la realizzazione di una centrale per la produzione di energia elettrica a turbogas nel comune di Scandale e a Rizziconi. Leggi il seguito di questo post »

Scatta oggi lo sciopero dei blogger contro il ‘bavaglio Alfano’

Per la prima volta nella storia della Rete i blog entrano in sciopero.

Accade oggi, 14 luglio, con una giornata di rumoroso silenzio dei blog italiani contro il disegno di legge Alfano, i cui effetti sarebbero quelli di imbavagliare l’informazione in Rete.
Il cosiddetto obbligo di rettifica, pensato sessant’anni fa per la stampa, se imposto a tutti i blog (anche amatoriali) e con le pesanti sanzioni pecuniarie previste, metterebbe di fatto un silenziatore alle conversazioni on line e alla libera espressione in Internet.

Oggi dunque, invece dei consueti post, i blog italiani metteranno on line solo il logo della protesta, con un link al manifesto per il Diritto alla Rete: http://dirittoallarete.ning.com.

L’iniziativa prevede anche un incontro-sit in piazza Navona a Roma, alle ore 19, e un simbolico imbavagliamento sia dei blogger presenti sia della statua simbolo della libertà di espressione, quella del Pasquino.

Hanno aderito all’iniziativa blogger di ogni area politica (ma anche non politici) ed esponenti di diversi partiti e associazioni.

Tra gli altri: Ignazio Marino, Vincenzo Vita, Mario Adinolfi e Francesco Verducci (Pd); Antonio Di Pietro (Idv): Pietro Folena (Partito della Sinistra Europea); Amici di Beppe Grillo di Roma, Calabria e Taranto; Articolo 21; Sinistra e Libertà; Per il Bene Comune; Partito Liberale Italiano (PLI). Hanno aderito a titolo personale anche Giuseppe Civati, Sergio Ferrentino, Massimo Mantellini, Alessandro Robecchi, Claudio Sabelli Fioretti, Ivan Scalfarotto, Luca Sofri, Marco Travaglio e Vittorio Zambardino.

Anche alcuni parlamentari della maggioranza (come Antonio Palmieri e Bruno Murgia), seppur non verranno in piazza, hanno espresso la loro contrarietà alla norma imbavaglia-Rete presente nel ddl Alfano.

Sarà in piazza Navona anche il professor Derrick de Kerckhove, guru della Rete e docente all’Università di Toronto. Verrà infine annunciata la costituzione della “Consulta permanente per il Diritto alla Rete”: avrà l’obiettivo di aprire un tavolo di confronto tra il mondo della Rete e la politica, che tenga conto della libertà di espressione e di informazione, e soprattutto delle necessità di chi la Rete la vive ogni giorno come utente e cittadino.

(Fonte http://www.unita.it)

Concorsi a Veterinaria

In avvio di udienza i legali del Rettore, Franco Tomasello e dell’ex preside di Veterinaria, Battesimo Macrì, hanno ricusato il presidente del collegio Caterina Mangano ed un componente, Daniela Urbani. veterinaria10Gli avvocati Nino Favazzo e Carmelo Scillìa hanno depositato la richiesta di ricusazione alla Corte d’Appello di Messina. In dieci pagine i legali ricordano che la Mangano e la Urbani facevano parte del Tribunale della Libertà che il 22 dicembre 2008 rigettò l’appello contro la sospensione dalle funzione per due mesi del Rettore decisa dal Gip nel procedimento relativo al concorso all’Istituto di Medicina del Lavoro del Policlinico che si aggiudicò l’ex presidente del consiglio comunale di Messina, Umberto Bonanno.

Calcio: L’Usd Camaro prosegue l’opera di rafforzamento in vista del prossimo campionato

di S.I.

L’Usd Camaro Messina comunica che, per la stagione 2009/2010, a ricoprire l’incarico di team manager della prima squadra sarà Antonio Genitore, ex capo ufficio stampa dell’F.C. Messina.

Si comunica, inoltre, che, anche nella prossima stagione, a ricoprire il ruolo di addetto stampa sarà Davide Manzo.

Nel frattempo, l’Usd Camaro, ha comunicato anche la definizione dell’ingaggio dei calciatori Antonio Platania ed Emanuele Grio e la conferma del difensore Santo La Rocca.

Antonio Platania, attaccante, nato a Messina il 21/6/1978, lo scorso anno ha disputato il campionato di Eccellenza con la maglia del Due Torri, realizzando 6 reti in 20 partite giocate.

Emanuele Grio, portiere, nato a Messina il 14/5/1991, nel passato campionato è stato in forza al Garden Sport, squadra con cui ha collezionato, nel torneo di Promozione, 16 presenze.

Santo La Rocca, difensore, nato a Messina il 7/3/1991, cresciuto calcisticamente nel vivaio del Camaro, nella scorsa stagione è stato impiegato principalmente nella formazione juniores ed ha esordito in prima squadra nell’ultima gara di campionato (Milazzo-Camaro 0-0).