UNA SOLA UMANITA’

Le cose accadute in Italia hanno sempre avuto, nel bene e nel male, una
straordinaria influenza sulla intera societa’ europea, dal Rinascimento
italiano al fascismo. Leggi il seguito di questo post »

Web Istituzionale del Comune di Raccuja

Interrogazione e risposta in Consiglio Comunale con carattere d’urgenza.
I sottoscritti Consiglieri Comunali del Gruppo “ Nuovi Orizzonti”, Leggi il seguito di questo post »

SCUOLA DEL VIVERE INSIEME

“CONOSCERE LA
FINANZA PER CAMBIARE IL SISTEMA”

dal 23 al 26 luglio 2009 Parrocchia San
Sabino – Fornello – Altamura (BA)

L’iniziativa nasce dall’esigenza, sempre
più attuale, di entrare nella realtà finanziaria, spesso poco comprensibile
alla maggioranza delle persone. La crisi del 2008 ha evidenziato come la
finanza giochi un ruolo determinante nelle scelte economiche e negli stili di
vita di tutti, a livello locale e globale. Leggi il seguito di questo post »

Una penna Mont Blanc

a ciascun vincitore delle tre categorie del Premio ‘Impresa’ Comunicazione  Ex Grege: neolaureati, giornalisti e imprese di tutta Italia che mettono in luce l’importanza della comunicazione d’impresa. Leggi il seguito di questo post »

Processo concorsi truccati all’Università di Messina, stralciata posizione rettore

È stata stralciata la posizione del rettore dell’Università di Messina Francesco Tomasello durante la prima udienza del processo sui presunti concorsi truccati all’Ateneo e su irregolarità nella gestione dei finanziamenti per il progetto scientifico ‘Lipin’. Gli avvocati di Tomasello hanno presentato, a sostegno dell’istanza di stralcio, una serie di documenti che avrebbero dimostrato il legittimo impedimento del loro assistito a partecipare al processo.

Il processo è dunque andato avanti per gli altri 22 imputati. L’udienza è stata aggiornata al 13 luglio. Sul processo pende laveterinaria richiesta di spostamento al tribunale di Reggio Calabria per legittimo sospetto.

G8, parte la protesta degli abruzzesi

Il sindaco del capoluogo abruzzese: «Il G8? Non ci riguarda. A novembre solo pochi cittadini avranno un tetto sulla testa. La città rischia di svuotarsi». E i fondi scarseggiano. Se ne accorgerà anche Barack Obama. Perché la protesta degli abruzzesi fa il verso proprio alla famosa frase del presidente americano. La scritta «Yes we camp!» è sulla collina dell’Aquila, visibile dall’autostrada e dalla caserma della Guardia di Finanza dove si terrà il vertice dei «Grandi». La protesta dei comitati è per riportare l’attenzione sulla popolazione sfollata dopo il terremoto.

LE TENDOPOLI

«Ci sembrava un modo ironico per ricordare alle delegazioni presenti al vertice che 25mila persone sono ancora nelle tende», spiega Piero De Santis, del comitato Ara, Associazione e Ricostruzione Abruzzo. Una protesta per tutte quelle persone costrette a vivere «per tutto questo tempo nelle tende in situazioni di forte disagio, come ci confermano in continuazione gli stessi sfollati. È incredibile». In Italia, aggiunge Mattia Lolli, del Comitato 3e32, si «pensa che la ricostruzione sta procedendo liscia, che gli aquilani sono già tornati nelle loro case e invece ‘Yes we camp’, siamo tutti accampati, a tre mesi dal sisma».

Fonte: protestahttp://www.corriere.it

“100 ANNI DEL FUTURISMO”

Omaggio a Giovanni GERBINO

L’Amministrazione Comunale di Ficarra  nell’ambito della manifestazione/esposizione 4 PERCORSI X UNA

IDENTITA’”, promossa dalla Biblioteca Regionale Universitaria di Messina, che dal 27 maggio occupa i saloni espositivi del Palazzo Busacca, conclude con  il ciclo di convegni ad esso correlati sabato 11/07/09. Leggi il seguito di questo post »

NELL’ISOLA A RISCHIO

“L’industria siciliana registra un grave arretramento e la Regione ancora non ha una strategia anticrisi. Messina è una città simbolo, dove i pochi insediamenti industriali esistenti stanno morendo o, peggio, vedi il caso della Rodriquez, vengono acquisiti con intenti speculativi e dirottati altrove beffando lavoratori e comunità locale”.

Leggi il seguito di questo post »

Ipocriti o Razzisti?

di Fulvia Bandoli

Non so se nella maggioranza prevalgano ipocrisia o razzismo, ma la vicenda della mancata regolarizzazione delle badanti e delle colf è assai indicativa e merita attenzione. Leggi il seguito di questo post »

L’associazione Alamak dona al reparto di pediatria del Policlinico numerosi televisori di piccole dimensioni

segesta_jet

La Fondazione ALAMAK, nata per mantenere viva la memoria dell’eroico Comandante Sebastiano Mafodda tragicamente scomparso insieme ad altre tre persone il 15 gennaio del 2007 nello scontro nello Stretto tra fra l’aliscafo Segesta Jet, e la nave portacontainer SusanBorchard, ha donato alla’ Unità Operativa Complessa di Clinica Pediatrica, numerosi televisori di piccole dimensioni dislocati nelle diverse stanze di degenza. Inoltre, l’associazione ha donato all’Unità diretta, dal prof Filippo De Luca, anche un grande televisore collocato nella Ludoteca in modo da consentire ai ragazzi ricoverati dei momenti di aggregazione. Leggi il seguito di questo post »

Presentata stamane fase operativa per creazione centro oncologico al Policlinico di Messina

policlinico Dopo la firma avvenuta nei giorni scorsi del contratto stipulato tra l’Università di Messina, l’istituto San Raffaele di Milano e la BNL Paribas relativo al finanziamento per la realizzazione del progetto di ricerca “Diagnostica molecolare integrata e terapia mirata nei tumori cerebrali”, oggi al Policlinico Universitario si è proceduto alla presentazione del cronoprogramma che darà il via alla fase operativa. Leggi il seguito di questo post »

Meridionali si nasce, razzisti si diventa

razzismo

Senti che puzza, scappano anche i cani. Sono arrivati i napoletani…“. “Son colerosi e terremotati… Con il sapone non si sono mai lavati…“. Chi ha intonato questi ritornelli razzisti è Matteo Salvini, 36 anni, deputato alla Camera, parlamentare europeo e capogruppo della Lega Nord al comune di Milano. Quanti napoletani, settentrionali di adozione, ci sono nella cosiddetta Padania? E nella sola Milano? Salvini, eurodeputato e deputato, rappresenta anche loro e il suo stipendio è pagato dalle tasse che versano. La pecunia dei terùn non olet, Salvini invece si. Leggi il seguito di questo post »