Sicilia: commissario Stato impugna norma su precari sanità


Palermo  (Adnkronos) – Il commissario dello Stato per la Regione siciliana, il prefetto Carmelo Aronica, ha impugnato davanti la Corte costituzionale l’articolo 3 del disegno di legge ”Riorganizzazione e potenziamento della rete regionale di residenzialità per i soggetti fragili. Misure finanziarie relative a personale comandato. Disposizioni per il personale utilizzato in convenzione presso le aziende del Servizio sanitario regionale”. Il provvedimento era stato approvato dall’Assemblea regionale il 14 giugno scorso, ma secondo il prefetto Aronica viola gli articoli 3, 51, 81, 4° comma, 97, 117, comma 2 lett. l e comma 3 della Costituzione.

L’articolo 3 del ddl dispone l’estensione ai dipendenti (in servizio al 31 dicembre 2008) delle societa’ miste costituite ai sensi dell’articolo 30 della legge regionale 30/1997 ed in rapporto convenzionale con le aziende sanitarie provinciali e quelle ospedaliere nonche’ le aziende ospedaliere universitarie, delle particolari forme di stabilizzazione dei rapporti di lavoro previste dalla legislazione statale per i lavoratori impiegati in attivita’ socialmente utili e dalle leggi regionali comportanti l’assunzione con procedure selettive riservate.

“L’articolo 97 della Costituzione – sottolinea il commissario dello Stato – impone quale forma generale ed ordinaria di reclutamento del personale una selezione trasparente, comparativa, basata esclusivamente sul merito e aperta tutti i cittadini in possesso di requisiti previamente ed obiettivamente definiti. Il rispetto di tale criterio e’, infatti, condizione necessaria per assicurare che l’amministrazione pubblica, e segnatamente quella sanitaria preposta alla tutela della salute garantita dall’articolo 32 della Costituzione, risponda ai principi dell’efficienza, imparzialita’ e democrazia”. “La Corte – dice ancora il prefetto Aronica nell’impugnativa – ha altresi’ puntualizzato che il concorso pubblico e’ necessario anche nei casi di inquadramento di dipendenti gia’ in servizio o di trasformazione di rapporti non di ruolo e non instaurati ad origine mediante concorso, in rapporti di ruolo”. Le deroghe sono legittime soltanto “in presenza di peculiari e straordinarie esigenze di interesse pubblico idonee a giustificarle”, non essendo “sufficiente a tale fine la mera circostanza che determinate categorie di dipendenti abbiano prestato attivita’ lavorativa (come nel caso in specie peraltro per un limitato periodo di tempo) presso l’amministrazione.”

In particolare, si legge nell’impugnativa, e’ richiesta “l’esistenza di consolidate specifiche esperienze professionali maturate all’interno dell’amministrazione, e non acquisibili all’esterno, che facciano ritenere la deroga al principio del concorso pubblico essa stessa funzionale alle esigenze di buon andamento dell’amministrazione”. “Requisiti questi – precisa Aronica – non rinvenibili nella fattispecie in questione anche perche’ i destinatari della norma non hanno intrattenuto un rapporto di lavoro alle dirette dipendenze dell’amministrazione pubblica, in quanto dipendenti di societa’ miste convenzionate con le strutture sanitarie ma, soprattutto, in considerazione che la norma censurata non richiede che sussistano esigenze organizzative e di fabbisogno di personale, ne’ tantomeno fissa alcun limite numerico ai contratti di lavoro da stipulare”. Inoltre “violato e’ l’art. 81, 4° comma della Costituzione poiche’ la norma consentirebbe il nascere di nuovi rapporti di lavoro anche in assenza di posti vacanti nelle piante organiche determinando maggiori oneri per le amministrazione del Servizio Sanitario non quantificati e non coperti”.

About these ads

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: