Furto di un bracciale, Ruby indagata a Messina


Si terrà il prossimo 23 febbraio, davanti il Gup del Tribunale per i minorenni di Messina, l’udienza preliminare per la richiesta di rinvio a giudizio per furto di Karima El Mahroug, la 18enne marocchina nota come Ruby. Lo ha affermato il legale della controparte, l’avvocato Nunzio Rosso, confermando indiscrezioni di stampa. Al centro dell’inchiesta, i cui fatti risalgono ai tempi in cui la giovane non era ancora maggiorenne, la scomparsa di un bracciale in oro e brillanti, per un valore di circa tremila euro, nel centro benessere dove Ruby lavorava. La marocchina ha sempre respinto le accuse, sostenendo che erano una rappresaglia nei suoi confronti perchè non “accontentava” i clienti del centro. Su quest’ultima tesi è stata avviata un’indagine che non si è ancora conclusa.
Foto:  “Novella 2000″
About these ads

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: