Messina: Via a prima fase ricostruzione da 15 milioni dopo alluvione

Via libera alla progettazione ed alla fase di appalto per i primi lavori di messa in sicurezza e ricostruzione delle zone del litorale sud di Messina colpite dall’alluvione del primo ottobre scorso a Messina e dintorni, fino alla concorrenza di 15 milioni di euro. E’ l’effetto di una riunione operativa durata 12 ore, presieduta dal dirigente generale della Protezione Civile siciliana Salvatore Cocina in rappresentanza del presidente della Regione Raffaele Lombardo quale commissario delegato per l’emergenza.

Durante i lavori si è completata ed approvata la perimetrazione delle aree nei centri abitati colpiti dall’alluvione ed esattamente Giampilieri superiore ed inferiore, Molino, Altolia, Pezzolo, Briga superiore, Briga Torre, Itala, Scaletta, Guidomandri; presentato, discusso e modificato il programma dei lavori più urgenti per la riapertura delle strade del comprensorio, per la messa in sicurezza delle abitazioni e dei torrenti; approvato il progetto per lo svincolo di emergenza di Itala per il quale si chiederà un ulteriore parere, da rendere entro 7 giorni, all’ispettorato Anas di Roma; esaminato il progetto di consolidamento della galleria artificiale di Capo Scaletta, rispetto al quale saranno necessari ulteriori approfondimenti tecnici.

Completata questa fase, dunque, si passa alla prima ricostruzione, in attesa della disponibilità delle ulteriori trance di finanziamenti necessari a completare il programma di interventi. (Apcom)

Calcio: I nerazzurri si impongono nel posticipo per 1-0

Grazie ad un gol di Samuel Eto’o l’Inter ha battuto 1-0 la Lazio nel posticipo della diciassettesima giornata del campionato di Serie A, l’ultima prima della sosta natalizia.
In un gelido Meazza, dove il termometro è sceso abbondantemente sotto gli zero gradi, i nerazzurri trovano il gol-vittoria al 14’ con il camerunese Eto’o.
La squadra di Josè Mourihno sale a 39 punti in classifica, otto in più del Milan che deve recuperare il match con la Fiorentina, e nove di vantaggio sulla Juventus sconfitta oggi in casa dal Catania.
(Fonte: La Stampa.it)

Calcio, Eccellenza: Città di Vittoria-Camaro Messina 1-2

Uno splendido Camaro Messina s’impone anche a Vittoria

La squadra di Accetta supera in trasferta la temibilissima squadra ragusana e la aggancia al terzo posto.
Ospiti in vantaggio al 4′ con Cannavò, bravo a deviare in rete su corner di Merlino. In apertura di ripresa, al 5′, il pareggio della squadra di casa con un colpo di testa di Ferrara. Alla mezz’ora Casella si procura e trasforma magistralmente il penalty da 3 punti.
Il Camaro Messina chiude il 2009 in terza posizione e può esibire numeri straordinari: 15 risultati utili consecutivi e 13 punti conquistati al termine di un ciclo terribile che prevedeva quattro trasferte in cinque incontri.

( Fonte: www.usdcamaromessina.it )

Calcio, Lega Pro e Serie D: il punto di Domenica 20 dicembre

di S.I.

Cosenza vittorioso sulla Spal per 3 a 1 in un girone meridionale di Prima Divisione di Lega Pro guidato ancora dal Verona, corsaro a Foggia (0-1) ed ora a 33 punti. Segue la Ternana a quota 31 che ha regolato l’Andria per 2 a 1 ma i calabresi non sono distanti dalle posizioni di testa ed attualmente posizionati a quota 27.

In Seconda Divisione, in attesa della partita del Catanzaro ospite del Cisco Roma che sarà disputata domani, aggancio in vetta dei calabresi da parte della Juve Stabia, vittoriosa a Gela per 2 a 0; vittoria, come già vi abbiamo informato, del Siracusa sul Noicattaro per 2 a 0 e buon pari della Vibonese a Scafati (2 a 2) ed ennesima sconfitta dell’Igea Virtus ormai relegata malinconicamente all’ultimo posto della classifica con soli 8 punti: stavolta i barcellonesi cedono l’intera posta al Barletta con il punteggio di 4 a 2.

Inattesa e roboante sconfitta del Milazzo in casa del Sambiase per 5 a 0 ma testa della classifica del girone I della serie D pur mantenuta a quota 34 ma si fa sotto il Trapani, ora a quota 33, grazie alla vittoria sul Sapri per 2 a 0; solo un pareggio tra l’Acr Messina ed il Lamezia, l’Hinterreggio e la Nissa, il Palazzolo e il Modica ( tutti terminati col punteggio di 1 a 1); vittorie esterne per il Castrovillari ad Adrano (1-3) e per l’Avellino a Mazara (0-2); 3 a 0 del Rosarno sulla Rossanese nel derby calabrese del giorno; Viribus Unitis-Acicatena 3-0.

Calcio: ‘Clamoroso al Cibali’! Non era il Cibali ma la vittoria del Catania in casa della Juve é storica

di S.I.

Juventus irriconoscibile e in balia del pur volitivo Catania per oltre 60 minuti nella più clamorosa partita della giornata odierna di serie A: poi la Juve, torna a provare a fare la Juve e ci mette almeno il cuore ma il risultato é ineccepibile: 2 a 1 per il Catania e per i bianconeri si fa notte, giunti alla terza sconfitta consecutiva. Mr. Ferrara fa quel che può ma paga colpe non sue: inutile parlare dei singoli, anche se alcuni presunti campioni, strapagati in campagna acquisti, si rivelano poco meno che ‘brocchi’ o quantomeno giocatori al momento non sereni ed in grandissima confusione (Felipe Melo e Tiago su tutti, che non ne azzeccano una e sono sonoramente e meritatamente fischiati da una curva inferocita ma che perde anche la faccia e la dignità, lanciandosi in cori vergognosamente razzisti: é ora di smetterla di tollerare certi atteggiamenti e che chi sostiene tali pseudo ‘tifosi’ se ne dissoci energicamente, condannando tale situazione che si ripete troppo spesso). Nel primo tempo Tiago trattiene Spolli in area tirandolo per la maglietta: fallo ingenuo quanto evidente ed é rigore, che Martinez realizza due volte (la prima volta era partito prima che l’arbitro fischiasse). La reazione della Juve é sterile e prevedibile anche per una squadra come il Catania, con un bisogno disperato di punti e che fa la sua onesta partita per uscire dall’ultima posizione in campionato. Al 18° del secondo tempo il brasiliano Diego (tra i pochi a salvarsi oggi dalla mediocrità generale) riesce a smarcare Salihamidzic e la Juve pareggia nonostante tutto. E’ solo un’illusione: Izco in una situazione di contropiede, smarcato da Plasmati, s’invola e batte l’incolpevole Manninger, oggi sostituto di Buffon.

Tra le altre gare disputate in giornata, abbastanza prevedibili le vittorie della Roma sul Parma (2-0), del Napoli sul Chievo (2-0) e del Palermo sul Siena (1-0) e bella vittoria del Livorno – ormai rilanciato nella lotta per non retrocedere – sulla quotatissima Sampdoria (3-1). Dalle 20 e 45 si sta disputando il posticipo della giornata tra Inter e Lazio: il risultato, a un quarto d’ora dall’inizio, é di 1-0 per i nerazzurri (al 14° in rete Eto’o).

I primi trecento sfollati faranno rientro a Giampilieri

Le prime 300 persone che si trovano nelle cosiddette “zone verdi”, nelle aree considerate non a rischio dal piano della Protezione civile, potranno tornare da martedì prossimo nelle loro abitazioni a Giampilieri. Lo ha detto il sindaco di Messina, Giuseppe Buzzanca, durante l’incontro con gli sfollati dell’alluvione del 1° ottobre scorso. Molti di loro hanno deciso di rimanere negli alberghi in attesa affermano “che  venga messa in sicurezza la montagna”.

La morte di Franco Nistico’ e il No al ponte

C’erano le “guardie ecozoofile”, l’indecifrabile “polizia locale”, un fastidioso elicottero che ha sorvolato il corteo dal primo all’ultimo minuto, le divise verde smeraldo e fregi dorati della “polizia provinciale”, persino l’imbarcazione delle forze dell’ordine che costeggiava il lungomare Cenide. Ma non una ambulanza vera, che avrebbe salvato la vita di Franco Nisticò, presidente del comitato per la statale 106, colto da un infarto sul palco della manifestazione nazionale “Fermiamo i cantieri del Ponte” mentre parlava della sua terra. Uno spiegamento di polizia e carabinieri imponente, le comunicazioni precauzionali del commissario prefettizio ai commercianti, le scuole chiuse, la popolazione in allarme, la psicosi “black block”. Tutto tranne ciò che serve a salvare una vita umana. Franco Nisticò è morto a Villa San Giovanni il 19 dicembre. La sua scomparsa è la più chiara e potente metafora dei tempi malsani in cui delirio securitario e culto del superfluo diventano letali. Esattamente come le grandi opere.

Leggi il seguito di questo post »

Calabria: pioggia e freddo intenso

Pioggia e freddo intenso stanno caratterizzando il maltempo in Calabria.

Nelle zone più alte della Sila è nevicato per alcune ore. Nonostante il maltempo la situazione delle strade non fa registrare disagi o problemi.

L’Anas, la polizia stradale e la protezione civile stanno monitorando costantemente la situazione del maltempo.

Sull’autostrada Salerno-Reggio Calabria e sulle statali il traffico è normale. Tutto regolare anche sulle strade per raggiungere le località della montagna.

(Ansa, 20 dicembre)

Qualità vita: Per ‘Italia Oggi’ la vincitrice é Mantova, non Trieste. Sempre male le siciliane

Dopo la classifica del Sole 24 Ore sulla qualità della vita nelle nostre province, giunge quasi simultaneamente un analogo test proposto dal quotidiano economico ‘Italia Oggi’, secondo il quale non sarebbe costituito da Trieste ma da Mantova, seguita a ruota da Belluno, il top della qualità della vita nelle 103 province italiane. All’ultimo posto, nella classifica 2009 di ‘Italia oggi’, c’è Napoli. Agrigento, Prato (-27 posti) sopra Napoli ma agli ultimi posti. Crolla Roma dal 29° posto del 2008 all’82°. Giù anche Milano (54 da 31), Perugia (73 da 20), Prato (101 da 74), Pescara (58 da 52). Prima del Centro è Siena al 14°, del Sud sono Campobasso al 44° e Matera al 48°. Delle province con qualità di vita insufficiente 31 su 46 sono nel Sud e nelle Isole; nessuna nel Nord-est.

(Ansa, 20 dicembre)

Calcio: A causa del tempo rinviate varie partite. Il punto della serie B

di S.I.

Il maltempo imperversa su tutta la Penisola  e le isole ed anche se l’ondata di gelo che si é abbattuta su Alpi, Appennini e tutta l’Italia settentrionale e centrale sembra concedere una tregua, sono rinviati definitivamente a data da destinarsi i due anticipi di serie A che avrebbero dovuto giocarsi ieri, ovvero le due gare Fiorentina-Milan e Bologna-Atalanta; rinviate inoltre per mancanza dei requisiti delle condizioni di sicurezza, almeno altre due partite che avrebbero dovuto disputarsi oggi, Genoa-Bari e Udinese-Cagliari.

In serie B quattro i match rimandati per maltempo e che avrebbero dovuto essere disputati ieri: Cittadella-Ancona, Mantova-Crotone, Sassuolo-Salernitana e Triestina-Piacenza; si sono regolarmente giocate invece tutte le altre che hanno sancito le sconfitte di tutte le squadre di testa ad eccezione del Brescia, riuscito a superare il Modena di misura (1-0). Inopinata sconfitta della Reggina a Gallipoli (per 2 a 1), passata addirittura in vantaggio. Lecce comunque ancora al comando a quota 34, seguito a ruota da Ancona (che deve recuperare una partita) a 33 e dal Cesena a 32.

In Lega Pro, tra vari possibili rinvii, dovrebbe invece giocarsi regolarmente Cosenza-Spal in Prima Divisione, mentre in Seconda Divisione si é già giocata Siracusa-Noicattaro che ha visto il successo dei padroni di casa per 2 a 0.

In serie D rinviate 34 gare ma le partite del girone I, riguardanti le squadre siciliane e calabresi, salvo imprevisti, dovrebbero essere disputate regolarmente.

Duo pianistico di Lamezia T. (CZ) vincitore d’un premio a Pedara (CT)

Il Duo pianistico composto da Francesca Scicchitano e Antonio Matarazzo ha vinto il concorso ‘Campochiaro’. Sono due docenti dell’Istituto Musicale ‘Sebastiano Guzzi’ di Lamezia Terme, che hanno vinto il Concorso Internazionale per Giovani Pianisti, Violinisti e formazioni cameristiche ‘Campochiaro’ che si è svolto a Pedara (Catania). Ad assegnare il premio è stata una commissione presieduta dal pianista argentino Daniel Rivera.

(Ansa, 20 dicembre)

Giuliana Sgrena all’assemblea di Sinistra e Libertà: “Si intervenga in favore dei precari”

La giornalista Giuliana Sgrena, già candidata nelle file di Sinistra e Libertà per le elezioni europee del 2009, nota anche ai più per il rapimento subito ad opera della Jihad islamica nel 2005, poi essendone stata liberata in circostanze drammatiche che hanno purtroppo portato al ferimento e all’uccisione del funzionario dei servizi segreti italiani Nicola Calipari da parte di una pattuglia di soldati Usa ad un posto di blocco, sta intervenendo mentre scriviamo nel contesto dei lavori dell’assemblea in Roma di Sinistra e Libertà.

La Sgrena ha sottolineato, tra l’altro, con forza la necessità di un intervento in favore dei precari in generale e dei giornalisti precari in particolare, in difesa di un mondo dell’informazione libero ed indipendente; ha inoltre sostenuto l’estensione della banda libera e di internet più in genere nel nostro Paese, quale nuova frontiera della circolazione delle informazioni e della cultura.

Gioacchino Genchi: La genesi di Forza Italia

Sisma magnitudo 6.4 a Taiwan

Ha causato 10 feriti lievi, intossicati da una fuga di gas, il sisma di magnitudo 6,4 che ha colpito oggi Taiwan. I danni agli edifici sono di ridotta entità, sottolineano le autorità. L’epicentro del sisma, di magnitudo 6,4 Richter è stato localizzato dall’istituto geofisico americano (Usgs) in mare, a 44,6 km di profondità, a soli 12 km a sud-sudest della città costiera di Hua-lien. La scossa, durata circa 30 secondi, è stata avvertita anche a Taipei, dove molti palazzi hanno vacillato, così come nella città di Taichung. Smentito invece il crollo di un edificio nei pressi della capitale, annunciato dalle tv locali: l’unica struttura crollata è una cisterna per l’acqua, che ha mandato in frantumi i vetri di un hotel nelle vicinanze. La scossa ha causato fughe di gas ed alcuni incendi a Taipei, dove dieci persone che si trovavano in un hotel sono state medicate per i sintomi di intossicazione. “Si è trattato del sisma più forte del 2009″, ha detto Kuo Kai-wen, responsabile del servizio sismologico di Taiwan: “Abbiamo esortato la cittadinanza a non avvicinarsi al mare”, ha aggiunto. Si registrano anche problemi alla circolazione, per la chiusura di alcune strade e l’interruzione, per ragioni di sicurezza, di alcune linee ferroviarie. I terremoti colpiscono frequentemente Taiwan: nel 1999 un sisma di magnitudo 7,6 causò la morte di 2.400 persone ed il danneggiamento di oltre 50.000 tra palazzi ed abitazioni. (Ansa, 20 dicembre)

Calcio, Champions: Sorteggio da brividi per le italiane. Tutti gli accoppiamenti di C. League

La mano di Emilio Butragueno non è stata tenera con le squadre italiane. Il celebre ex-attaccante del Real Madrid, ambasciatore dell’Uefa per la finale di Champions League che si disputerà nella capitale spagnola il 22 maggio, ha riservato Chelsea, Manchester United e Bayern Monaco rispettivamente ad Inter, Milan e Fiorentina al sorteggio degli ottavi di finale di Champions League, svoltosi a Nyon.

Ecco, nel dettaglio, tutti gli accoppiamenti di Champions League:

Stoccarda (Ger) – Barcellona (Spa)
Olympiakos (Gre) – Bordeaux (Fra)
Inter (Ita) – Chelsea (Ing)
Bayern Monaco (Ger) – Fiorentina (Ita)
Cska Mosca (Rus) – Siviglia (Spa)
Olympique Lione (Fra) – Real Madrid (Spa)
Porto (Por) – Arsenal (Ing)
Milan (Ita) – Manchester United (Ing).

Dato che in Europa League la Juventus dovrà vedersela con l’Ajax, solo la Roma, avversaria del Panathinaikos, può ritenersi moderatamente soddisfatta dall’esito dei bussolotti elvetici. Il fiasco della scorsa stagione – nessuna squadra italiana ai quarti di finale di Champions League – rischia di ripetersi. Di particolar fascino il doppio duello milano-inglese, con un occhio di riguardo ad Inter – Chelsea. Una sfida fra i due capoclassifica in Italia ed Inghilterra, ma anche Josè Mourinho contro la sua ex-squadra o una sorta di derby per l’ex-rossonero Carlo Ancelotti, ora allenatore dei londinesi. ”Per Mourinho sarà una bella cosa tornare in un posto dove ha avuto successo. I tifosi del Chelsea lo adorano”, ha assicurato l’ex-pallone d’oro Luis Figo, responsabile delle relazioni internazionali per l’Inter. Ma le schermaglie a distanza sono già cominciate. ”Mourinho ha fatto grandi cose per il Chelsea, ma abbiamo preso Ancelotti per portarci ad un livello ancora superiore”, ha affermato l’amministratore delegato del Chelsea Ron Gourlay. ”Josè non ha nulla da dimostrare a nessuno.”, ha ribattuto Figo. Leggi il seguito di questo post »

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.